Acquisto su Amazon USA

looping

Nuovo Utente
Registrato
23/12/00
Messaggi
304
Punti reazioni
34
Salve. Devo acquistare un kit di riparazione che non trovo sul sito italiano (né sui siti tedesco, inglese, ecc.)
La confezione è piccolissima e l'importo è basso: meno di 18$. Tuttavia il venditore mi ha scritto che potrei dover affrontare grosse spese per la spedizione.
Qualcuno ha fatto acquisti in Usa e può darmi ragguagli? Rischio di dover pagare anche tasse doganali?

Grazie.
 

seidifiori

Nuovo Utente
Registrato
5/2/05
Messaggi
2.416
Punti reazioni
76
Salve. Devo acquistare un kit di riparazione che non trovo sul sito italiano (né sui siti tedesco, inglese, ecc.)
La confezione è piccolissima e l'importo è basso: meno di 18$. Tuttavia il venditore mi ha scritto che potrei dover affrontare grosse spese per la spedizione.
Qualcuno ha fatto acquisti in Usa e può darmi ragguagli? Rischio di dover pagare anche tasse doganali?

Grazie.

se vuoi, potresti dire qual' è l'articolo che ti interessa in modo che qualcuno possa cercare "meglio".
 

FogOnLine

sigà sigà
Registrato
26/2/14
Messaggi
14.617
Punti reazioni
1.844
@seidifiori ha dato il miglior consiglio :yes:

Dagli Usa devi prevedere alte spese di spedizione e spese di dogana ( che non si sa mai bene quanto sono ma preparati a una trentina di euro).
 

twosun

Nuovo Utente
Registrato
17/5/12
Messaggi
3.997
Punti reazioni
149
su amazon.com,se l'oggetto è spedibile in italia,ti viene fuori il costo spedizione piu il costo per farlo entrare nel nostro paese(iva+dazi).questo credo valga per ciò che è venduto e spedito da amazon.quindi si paga tutto ad amazon.
per il discorso dogana tiene presente quanto scritto qui sotto(ovviamente,essendo in italia,non vi è una regola precisa):

Se la transazione è effettuata tra un commerciante e un privato:
- non si pagano dazi doganali né Iva se il valore totale del bene (costo della merce + spese di spese di spedizione) è inferiore a 22,00 euro;
- si paga solo l’IVA se il valore totale del bene è compreso tra 22,01 euro e 150,00 euro;
- si pagano sia i dazi doganali sia l’IVA per acquisti con un valore superiore ai 150,01 euro;

Se la transazione è effettuata tra privati:
- Non si pagano dazi doganali né Iva se il valore totale del bene (costo della merce + spese di spese di spedizione) è inferiore a 45,00 euro.
- Si pagano sia dazi doganali che Iva se il valore supera i 45,01 euro.
 

Chi Unque

Nuovo Utente
Registrato
21/3/16
Messaggi
1.943
Punti reazioni
63
Le spese di spedizione possono essere molto elevate, sia per la dogana (tasse) sia in alcuni casi per ispezioni doganali (cioè l'omino della dogana deve controllare beni come ad esempio cibi, animali vivi, etc. etc.) sia semplicemente spese di spedizione. Alcune rivenditori devono pagare le normali spese di spedizione e non hanno particolari accordi per l'Europa. Quindi pagano più o meno come un privato pagherebbe il corriere, ossia uno sproposito
Quindi si, è possibile che il costo aumenta come ti hanno detto
Anche secondo me conviene che posti il modello del kit per cercarlo altrove, tieni presente che poco o nulla ormai è fabbricato in america specie tra i prodotti a basso costo molto viene prodotto in cina e in altri paesi su licenza. Perciò spesso si riesce a rintracciare qualche canale alternativo
 

looping

Nuovo Utente
Registrato
23/12/00
Messaggi
304
Punti reazioni
34
Ok, grazie a tutti gli intervenuti.

Avrei voluto acquistare questo kit:

Samsung 244T LCD Monitor Repair Kit, Capacitors Only, Board not Included: Computer Monitor Repair: Amazon.com: Industrial & Scientific

Si tratta di semplici condensatori elettrolitici. E' vero che si dovrebbero trovare anche in Italia (ma i fornitori non hanno tutti i consensatori e dovrei provvedere ad acquisti separati). Però alcuni sono coassiali, altri radiali. Acquistando un kit specifico avrei risolto ogni problema.

Conoscete fornitori italiani attrezzati? I consensatori dovrebbero poter lavorare a 105° ed avere le seguenti caratteristiche:

1 - 2200uf 10v
3 - 1000uf 35v
1 - 1000uf 25v
1 - 100uf 10v
1 - 47uf 63v
3 - 47uf 50v
2 - 10uf 50v
1 - 450v 100uf

Se il gioco vale candela li potrei acquistare doppi (radiali e coassiali)
 

edesmo

OI, OI, son dolor !!
Registrato
2/3/10
Messaggi
16.443
Punti reazioni
952
sono tutti elettrolitici di larga diffusione, (anche il 100uf/450v è un valore diffuso per gli alimentatori)
che trovi in qualsiasi negozio di elettronica ed anche facilmente online,
se compri sotto casa facendoti da solo il kit, al massimo rischi di pagarlo meno

ovviamente chiedi i 105°
 

edesmo

OI, OI, son dolor !!
Registrato
2/3/10
Messaggi
16.443
Punti reazioni
952
comunque, a meno che non siano scoppiati o danneggiati,
quelli più critici in genere sono i piccoli,

io inizierei a sostituire quelli da 10uf e da 47uf
1 - 47uf 63v (questo se lo trovi, mettitelo da 100v e stai più sereno)
3 - 47uf 50v
2 - 10uf 50v
comprali tutti 63v 105°
 

edesmo

OI, OI, son dolor !!
Registrato
2/3/10
Messaggi
16.443
Punti reazioni
952
Se il gioco vale candela li potrei acquistare doppi (radiali e coassiali)


che te ne fai di averli doppi :mmmm:

da un veloce sguardo sulla scheda mi sembrano tutti verticali, prenditeli così :rolleyes:
 

salsipuede

ʕ•ᴥ•ʔ
Registrato
8/6/10
Messaggi
6.573
Punti reazioni
417
Conoscete fornitori italiani attrezzati?
recentemente ho acquistato da Ipertronica, italiano e mi sembra ben fornito: ho trovato un amplificatore di potenza che credevo non fosse più in commercio (un modulo "ibrido" che la Sanyo produceva negli anni '80...). Comunque gli elettrolitici li trovi senza problemi nei negozi di componenti. Quelli danneggiati spesso si riconoscono per il rigonfiamento in testa, per perdite di elettrolita sotto, o perché la guaina isolante sembra essersi "accorciata"
 

looping

Nuovo Utente
Registrato
23/12/00
Messaggi
304
Punti reazioni
34
Ancora grazie per le preziose informazioni.

In effetti non ho molta fiducia nelle mie capacità di elettrotecnico e avrei solo voluto evitare di combinare guai aprendo e lasciando aperto l'apparecchio per due o tre settimane (c'erano le feste nel mezzo).

Avevo ad ogni modo provveduto a preparare un ordine proprio per Ipertronica. Ordine sospeso perché le tensioni di lavoro non corrispondevano esattamente per tutti i condensatori. Se però non ci sono poblemi nell'utilizzarne qualcuno ad un voltaggio superiore.., procedo :)
 

Allegati

  • IPERTRONICA.png
    IPERTRONICA.png
    117,8 KB · Visite: 31

franzl-2

Nuovo Utente
Registrato
2/11/12
Messaggi
6.555
Punti reazioni
352
Ancora grazie per le preziose informazioni.

In effetti non ho molta fiducia nelle mie capacità di elettrotecnico e avrei solo voluto evitare di combinare guai aprendo e lasciando aperto l'apparecchio per due o tre settimane (c'erano le feste nel mezzo).

Avevo ad ogni modo provveduto a preparare un ordine proprio per Ipertronica. Ordine sospeso perché le tensioni di lavoro non corrispondevano esattamente per tutti i condensatori. Se però non ci sono poblemi nell'utilizzarne qualcuno ad un voltaggio superiore.., procedo :)

non ci sono problemi con tensione superiore, se di poca grandiezza superiore (ma cambia la grandezza del condensatore, se ce spazio sufficente dove si deve saldare non ci sono problemi )
comunque il voltaggio scelto del construttore, normalmente e' gia sufficente ed gia prodetto delle tensioni che ci sono
ne avro montate oltre 10.000 Condensatori in vita mia, ma non le ho condate, ma ne ho fatto explodere per scherzi alcuni, ma sole piccole
 

salsipuede

ʕ•ᴥ•ʔ
Registrato
8/6/10
Messaggi
6.573
Punti reazioni
417
non c'è problema se la tensione di lavoro è superiore a quella del componente originale. Ma vuoi cambiarli tutti per fare una sorta di "manutenzione preventiva"?. E' vero che sono soggetti a guasti più di altri componenti, ma ho apparecchiature vecchie di 40 anni in cui non ho mai dovuto sostituirli...
 

edesmo

OI, OI, son dolor !!
Registrato
2/3/10
Messaggi
16.443
Punti reazioni
952
se la tensione è uno step superiore è anche meglio,
la capacità resiste meglio alle extra tensioni e quindi all'usura nel tempo,
unica controindicazione, come ti hanno già detto, aumenta leggermente la dimensione fisica,
per cui verificare eventuali problemi di spazio,
ma in quella scheda non direi che ci sono


ma perchè tutti quei condensatori ?
li prendi per tenerli li in casa ?
perchè se sono veramente guasti tutti quelli la scheda è al 100% da buttare !!!

cambia se ci sono, quelli rovinati,
ed anche se sembrano buoni quelli critici che ti ho già indicato
 

looping

Nuovo Utente
Registrato
23/12/00
Messaggi
304
Punti reazioni
34
La verità è che, pagando 40 euro per un'inutile riparazione, mi affidai tempo ad un centro di assistenza Samsung. Alcuni condensatori furono sostituiti (non so quali) utilizzando però prodotti di scarsa qualità e non in grado di sopportare 105°. Infatti il monitor si accende e per un po' di tempo funziona. Adesso un amico con maggiore esperienza del sottoscritto mi ha convinto a fare un esperimento. Non sapendo quali prodotti dovranno essere sostituiti ho pensato che valesse la pena acquistarli in blocco. Anche per risparmiare spese postali.
 

salsipuede

ʕ•ᴥ•ʔ
Registrato
8/6/10
Messaggi
6.573
Punti reazioni
417
per confermare o smentire l'ipotesi che il malfunzionamento sia originato
dall'aumento di temperatura potresti far funzionare il monitor mentre
raffreddi il circuito di alimentazione con un ventilatore.
 

looping

Nuovo Utente
Registrato
23/12/00
Messaggi
304
Punti reazioni
34
Pare una buona idea.
Grazie, farò il test :)
 

salsipuede

ʕ•ᴥ•ʔ
Registrato
8/6/10
Messaggi
6.573
Punti reazioni
417
se ti è più comodo potresti anche fare la prova inversa: appena acceso il monitor funziona, provi a scaldare il singolo condensatore e vedi se si incricca. Allo scopo potresti usare un asciugacapelli e un tubo di alluminio tenuto con una pinza e calato intorno al condensatore (quando imbottiglio il vino uso la bocchetta di un aspiracenere e una pistola termica per applicare le capsule termorestringenti :) )