azioni che vanno a 0

guardingo

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
13/7/16
Messaggi
27
Punti reazioni
1
il grafico di banca etruria prima che fosse sospesa dal listino e azzerata

trovate delle similitudini con qualche altro titolo del mercato italiano ?

io sì e mi guardo bene dal tradarlo
 

Allegati

  • Banca-Popolare-Etruria-e-Lazio.png
    Banca-Popolare-Etruria-e-Lazio.png
    38,2 KB · Visite: 15

guardingo

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
13/7/16
Messaggi
27
Punti reazioni
1
veneto e lazio il modello è già stato applicato con successo

la prossima regione interessata....vediamo....tiriamo a indovinare....la toscana ? :D
 

rokka

Prudenza Sabauda
Registrato
15/5/00
Messaggi
17.801
Punti reazioni
846
Magari la Toscana l'hai già nominata, che dici?
 

ratchis

Nuovo Utente
Registrato
8/12/08
Messaggi
837
Punti reazioni
30
forse anche il Piemonte..
 

guardingo

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
13/7/16
Messaggi
27
Punti reazioni
1
Gli azionisti di Veneto Banca si sono visti volatilizzare letteralmente nel giro di una notte, il valore delle proprie azioni.


Un falò costato alla decima banca italiana qualcosa come 2,8 miliardi. Un precedente viene subito alla memoria, vista la vicinanza geografica e cronologica: Banca Popolare di Vicenza le cui perdite, sommate a quelle di Veneto Banca, fanno arrivare la cifra del passivo a oltre 11 miliardi di euro.

Troppo forti le similitudini visto che le adesioni degli azionisti locali non arriverebbero nemmeno al 10-12% dell’aumento di capitale di Veneto Banca mentre la presenza, del tutto opzionale e non certa di nuovi investitori, non sarà mai in grado di colmare il gap creatosi e a causa del quale, con ogni probabilità, sarà chiamato nuovamente a intervenire il Fondo Atlante, lo strumento creato da banche, assicurazioni e istituti finanziari per riuscire a gestire le ricapitalizzazioni delle banche in difficoltà e a liquidare nel miglior modo possibile le sofferenze presenti nelle banche stesse. In questo caso il fondo subentrerebbe a Banca Imi nella garanzia per la ricapitalizzazione dell’istituto.


Il modello dell’efficienza del Nord Est ormai è crollato sotto la forza della presa di coscienza che, a quanto pare, le manipolazioni bancarie e le speculazioni, si sono verificate sempre più spesso, favorite dall’ombrello solo apparentemente rassicurante che forniva la cosiddetta “banca di territorio” più radicata nell’ambiente e nella realtà ma anche negli interessi politici e personali.


banche del territorio...che bel nome, poetico

quante ce ne sono ancora in giro ?
 

ratchis

Nuovo Utente
Registrato
8/12/08
Messaggi
837
Punti reazioni
30
tante ... anche in Germania , stesso sistema....
 

rag.bisigato

Nuovo Utente
Registrato
30/5/16
Messaggi
637
Punti reazioni
30
Gli azionisti di Veneto Banca si sono visti volatilizzare letteralmente nel giro di una notte, il valore delle proprie azioni.


Un falò costato alla decima banca italiana qualcosa come 2,8 miliardi. Un precedente viene subito alla memoria, vista la vicinanza geografica e cronologica: Banca Popolare di Vicenza le cui perdite, sommate a quelle di Veneto Banca, fanno arrivare la cifra del passivo a oltre 11 miliardi di euro.

Troppo forti le similitudini visto che le adesioni degli azionisti locali non arriverebbero nemmeno al 10-12% dell’aumento di capitale di Veneto Banca mentre la presenza, del tutto opzionale e non certa di nuovi investitori, non sarà mai in grado di colmare il gap creatosi e a causa del quale, con ogni probabilità, sarà chiamato nuovamente a intervenire il Fondo Atlante, lo strumento creato da banche, assicurazioni e istituti finanziari per riuscire a gestire le ricapitalizzazioni delle banche in difficoltà e a liquidare nel miglior modo possibile le sofferenze presenti nelle banche stesse. In questo caso il fondo subentrerebbe a Banca Imi nella garanzia per la ricapitalizzazione dell’istituto.


Il modello dell’efficienza del Nord Est ormai è crollato sotto la forza della presa di coscienza che, a quanto pare, le manipolazioni bancarie e le speculazioni, si sono verificate sempre più spesso, favorite dall’ombrello solo apparentemente rassicurante che forniva la cosiddetta “banca di territorio” più radicata nell’ambiente e nella realtà ma anche negli interessi politici e personali.


banche del territorio...che bel nome, poetico

quante ce ne sono ancora in giro ?

Non credere alle balle che scrivono. Il N:E: è piu' vivo e pimpante che mai.
 

guardingo

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
13/7/16
Messaggi
27
Punti reazioni
1
Non credere alle balle che scrivono. Il N:E: è piu' vivo e pimpante che mai.

non ne dubito

quegli azionisti comunque sono andati a 0

e mi sa che c'è ancora un paio di grosse banche italiane da prendere con le molle

comunque anche andassero a 0 la toscana e la liguria saranno pimpanti come prima , non ne dubito
 

Ministry of Truth

FREEDOM IS SLAVERY
Registrato
11/2/16
Messaggi
8.353
Punti reazioni
538
non ne dubito

quegli azionisti comunque sono andati a 0

e mi sa che c'è ancora un paio di grosse banche italiane da prendere con le molle

comunque anche andassero a 0 la toscana e la liguria saranno pimpanti come prima , non ne dubito

Ma gli azionisti non sono considerati investitori da salvaguardare, bensì biechi speculatori che è giusto che perdano tutto, dovete ricordarlo!
E infatti solo in Italia la gente comune compra azioni (spinta da promotori finanziari criminali), all'estero nessun privato lo fa, i risparmi (i pochi che li hanno) li affidano ai fondi.
 

pinco-pallino

Nuovo Utente
Registrato
31/10/12
Messaggi
8.183
Punti reazioni
232
Magari la Toscana l'hai già nominata, che dici?

Se ti riferisci a Mps guarda che a differenza di Etruria c'è lo Stato dentro (primo) è la prima banca al mondo (secondo) se crolla allora crolla tutto il sistema Uni e Isp incluse per cui c'è grande interesse a sostenerla (terzo)
e quarta , qualora non vi bastasse, oggi al TG hanno detto che è incorso una rete di protezione in caso di adc e inoptato (ho letto di possibile Mediobanca come consorzio garanzia o altrimenti andrà bene anche lo Stato stesso)

pensa te a quanto quoterà il titolo se avrà nella sacca 2/3 mld a differenza della quotazione attuale