Bei Cms Due 2015

gio52

Utente Registrato
Registrato
20/12/04
Messaggi
81
Punti reazioni
6
Qualcuno di voi conosce questa obbligazione ? L'ISIN è IT0006585449.

Me ne hanno parlato l'altro giorno in banca: è stata collocata da poco (a 100) ed ora quota ca. 97,20. Paga le prime due cedole al 4% e poi 3*(IRS10-IRS2), minimo 1,5%. E' callabile a partire dal 2007, cioè dopo il pagamento delle prime due cedole fisse.

Cosa ne pensate a questi prezzi ?
 
ciao

c'è anche di meglio, guarda il thread sulle cms che ho aperto

saluti
 
Sono come i reverse floater collocati nel 1999-2000, sfruttano una situazione tassi 'estrema', che appena rientrerà farà precipitare i prezzi di queste obbligazioni a 70/80.
Se non pensi di tenerle fino alla scadenza lascia perdere.
 
Semmai precipitassero a 70/80 ne comprerei un vagone.........suvvia, non esageriamo...... :cool:
In un portafoglio, per diversificare, obbligazioni del genere ci possono benissimo stare.

byez
 
NCC1701 ha scritto:
Sono come i reverse floater collocati nel 1999-2000, sfruttano una situazione tassi 'estrema', che appena rientrerà farà precipitare i prezzi di queste obbligazioni a 70/80.
Se non pensi di tenerle fino alla scadenza lascia perdere.

scusa mi potresti descrivere a quale situazione estrema attuale ti riferisci?
ciao
 
no mac ha scritto:
scusa mi potresti descrivere a quale situazione estrema attuale ti riferisci?
ciao


In effetti anch'io non riesco a capire come il titolo in oggetto possa quotare 70-80.....
forse mi sfugge qualcosa, chi può spiegare ?
grazie
 
Se ho ben capito, questo tipo di obbligazioni si deprezza, diventa quindi pericoloso, nel momento in cui ci fosse un'aspettativa di tassi a breve che tendono ad avvicinarsi a quelli a lungo, ad es. perché quelli a breve aumentano mentre quelli a lungo diminuiscono o rimangono stabili. Ma allora, in questo caso, dovrebbero apprezzarsi quelle obbligazioni, tipo RF, che hanno una struttura delle cedole tipo 14% - 2*Y.
Quindi, in un momento come questo, dove non si sa quale scenario di tassi ci aspetti (appiattimento della curva, aumento dei tassi a lungo o situazione stabile come adesso) uno potrebbe comporre un portafoglio dove i due tipi di obbligazioni si bilanciano; in questo caso potrebbe godere al momento di ottime cedole per entrambi i tipi di obbligazioni e limitare di molto i rischi nel momento in cui si dovesse avverare uno qualunque dei due scenari in alternativa tra loro. Quale potrebbe essere l'errore in questo ragionamento ?
Forse quello che quanto potrei guadagnare da una parte non sarebbe sufficiente per compensare quello che potrei perdere dall'altra ?

Mi piacerebbe sapere cosa ne pensate
 
michele75 ha scritto:
In effetti anch'io non riesco a capire come il titolo in oggetto possa quotare 70-80.....
forse mi sfugge qualcosa, chi può spiegare ?
grazie


credo che ritengano possibili questi due fattori:
1 un flattaning dello spread 10y e 2y, e quindi la cedola scenderebbe notevolmente (in genere questi titoli hanno un floor tra 1.5-2%)
2 rialzo dei tassi di interesse

personalmente ritengo questo scenario difficile, credo che diversificare il proprio portafoglio anche con questo prodotto potrebbe essere interessante perchè alle condizioni attuali il rendimento offerto sembra molto interessante. inoltre in area euro non sembra più probabile una politica restrittiva, anzi iniziano ad esserci rumors su possibili tagli dei tassi
 
zloty ha scritto:
credo che ritengano possibili questi due fattori:
1 un flattaning dello spread 10y e 2y, e quindi la cedola scenderebbe notevolmente (in genere questi titoli hanno un floor tra 1.5-2%)
2 rialzo dei tassi di interesse

personalmente ritengo questo scenario difficile, credo che diversificare il proprio portafoglio anche con questo prodotto potrebbe essere interessante perchè alle condizioni attuali il rendimento offerto sembra molto interessante. inoltre in area euro non sembra più probabile una politica restrittiva, anzi iniziano ad esserci rumors su possibili tagli dei tassi

per quanto difficile ti possa sembrare ti racconto questa:
l'altro giorno in banca da noi è venuta Lehman a proporci un bond (avevano già sottoscriz. per 850.000 euro) che scommetteva sull'inversione della curva 10-2! Ossia che guadagni se il differenziale si abbassa e straguadagni se si inverte 2Yr > di 10 Yr ..... se tanto mi da tanto
:bow:
 
gio52 ha scritto:
Qualcuno di voi conosce questa obbligazione ? L'ISIN è IT0006585449.

Me ne hanno parlato l'altro giorno in banca: è stata collocata da poco (a 100) ed ora quota ca. 97,20. Paga le prime due cedole al 4% e poi 3*(IRS10-IRS2), minimo 1,5%. E' callabile a partire dal 2007, cioè dopo il pagamento delle prime due cedole fisse.

Cosa ne pensate a questi prezzi ?

Sui 97 è ottima semmai è un non senso che l'altra Bei cms tarn che c'ha ancora per pochi giorni la cedola fissa al 5% quoti 99 e rotti mentre questa che ancora incorpora una cedola fissa del 4% fino al 2007 solo 97,30 vedrai entro lo stacco della cedola del 13 maggio ci sarà lo switch.

x Narday: ok il differenziale si può abbassare, ma è assurdo pensare ad un ribaltamento dei tassi!! :eek: vorrebbe dire che se si compra una casa e la si paga in 2 anni si paga più tasso di interesse che pagandola in 10 anni......mi sembra irreale! non ti pare.
 
michele75 ha scritto:
In effetti anch'io non riesco a capire come il titolo in oggetto possa quotare 70-80.....
forse mi sfugge qualcosa, chi può spiegare ?
grazie


Lo scenario che potrebbe danneggiare questi titoli è quello secondo me piu' probabile in Europa: aumento dell'inflazione con conseguente aumento dei tassi a breve termine, e nessun aumento di quelli a lungo, ossia la curva tassi attuale, molto ripida, che diventa meno ripida o si appiattisce (flattening, come ricordato su altri post), anche per seguire gli USA.
Con tassi a breve per esempio al 4% e tassi a 10 anni al 4,5 o 5% quel titolo renderà una cedola del 2 o 3%, e secondo te un titolo decennale con cedole di 1 o 2 punti inferiore ai tassi a breve cosa potrà valere se non 80?... :confused:
Se questo scenario non dovesse avverarsi e il titolo rischiasse di pagare cedole altissime tranquilli: c'è la call al 25/2/2007... KO! KO! KO!
 
l'altro giorno in banca da noi è venuta Lehman a proporci un bond (avevano già sottoscriz. per 850.000 euro) che scommetteva sull'inversione della curva 10-2! Ossia che guadagni se il differenziale si abbassa e straguadagni se si inverte 2Yr > di 10 Yr ..... se tanto mi da tanto

allora siamo sicuri che se lo vendono pensano che avverrà l'opposto...

appiattimento della curva? non scherziamo per favore, con l'inflazione effettiva che c'è al primo aumento ci sarà da tremare sui valori del 10 anni...l'aumento dei tassi sarà una cosa ben costante quando avrà inizio...

in ognoi caso meglio la rabobank 2012 che scade molto prima e quota 99,8 (AAA)

saluti
 
NCC1701 ha scritto:
Lo scenario che potrebbe danneggiare questi titoli è quello secondo me piu' probabile in Europa: aumento dell'inflazione con conseguente aumento dei tassi a breve termine, e nessun aumento di quelli a lungo, ossia la curva tassi attuale, molto ripida, che diventa meno ripida o si appiattisce (flattening, come ricordato su altri post), anche per seguire gli USA.
Con tassi a breve per esempio al 4% e tassi a 10 anni al 4,5 o 5% quel titolo renderà una cedola del 2 o 3%, e secondo te un titolo decennale con cedole di 1 o 2 punti inferiore ai tassi a breve cosa potrà valere se non 80?... :confused:
Se questo scenario non dovesse avverarsi e il titolo rischiasse di pagare cedole altissime tranquilli: c'è la call al 25/2/2007... KO! KO! KO!


Se si avverasse questo scenario, questo tipo di titoli ne risentirebbe sicuramente, ma quasi tutti gli RF presenti sul mercato pagherebbero cedole comprese tra il 6 e il 7% e, quindi, prenderebbero letteralmente il volo.
Potrebbe quindi essere valida una soluzione mista come quella di cui ho parlato prima
 
gio52 ha scritto:
Se ho ben capito, questo tipo di obbligazioni si deprezza, diventa quindi pericoloso, nel momento in cui ci fosse un'aspettativa di tassi a breve che tendono ad avvicinarsi a quelli a lungo, ad es. perché quelli a breve aumentano mentre quelli a lungo diminuiscono o rimangono stabili. Ma allora, in questo caso, dovrebbero apprezzarsi quelle obbligazioni, tipo RF, che hanno una struttura delle cedole tipo 14% - 2*Y.
Quindi, in un momento come questo, dove non si sa quale scenario di tassi ci aspetti (appiattimento della curva, aumento dei tassi a lungo o situazione stabile come adesso) uno potrebbe comporre un portafoglio dove i due tipi di obbligazioni si bilanciano; in questo caso potrebbe godere al momento di ottime cedole per entrambi i tipi di obbligazioni e limitare di molto i rischi nel momento in cui si dovesse avverare uno qualunque dei due scenari in alternativa tra loro. Quale potrebbe essere l'errore in questo ragionamento ?
Forse quello che quanto potrei guadagnare da una parte non sarebbe sufficiente per compensare quello che potrei perdere dall'altra ?

Mi piacerebbe sapere cosa ne pensate


domanda: ma tu pensi che i tassi a breve possano scendere ancora e magari in modo importante? una scadenza 10/15 anni indicizzato al 14- 12 mesi è salita di oltre 5 punti da inizio anno ad oggi ... mah!!
 
Indietro