bitcoin e inquinamento ambientale

havokiano

👑utente gold👑
Registrato
8/11/09
Messaggi
36.713
Punti reazioni
923
Qual e il consumo di energia dei bitcoin? - Energit.

questi studi sono di quasi un anno fa, non mi stupirei se ad oggi con i prezzi fuori controllo (attualmente conviene estrarre pure in italia dove RADDOPPI i soldi che consumi in energia e se hai i pannelli fai soldi gratis praticamente) il consumo sia come uno stato grande come Francia o Italia.

Tutto questo per una moneta attualmente inutile, credo li renderanno illegali nel giro di 1 anno o 2, quando finiranno di distribuire ai retail.
Ho letto che li considerano bene rifugio, ma l'oro una volta in stock consuma zero ed ha applicazioni reali nell'economia.
Magari bitcoin andrà pure a 100 o 200k, ma prima o poi la questione sul consumo energetico balzerà agli occhi di tutti quindi occhio :cool:
 

aquilafedele

Tecno enthusiast
Registrato
20/1/20
Messaggi
502
Punti reazioni
35
Perché mai dovrebbero renderlo illegale? Anche il bitcoin ha applicazioni reali.
In ogni caso in realtà non "serve" tutta quell'energia per tenere attiva la rete. La rete si auto tara (ogni 2016 blocchi) in base alla potenza di calcolo disponibile, in modo che il tempo necessario per la validazione delle transazioni (e quindi la generazione di nuovi bitcoin) resti costante.
In pratica, se domani 3/4 dei nodi esistenti sparissero non cambierebbe nulla.

La potenza disponibile, e quindi il consumo energetico, ha un andamento che segue parecchio il prezzo dei bitcoin: più sale il valore, più gente vuole fare mining, maggiore è la potenza messa a disposizione, maggiore è l'impatto ambientale.
In teoria potrebbe anche accadere che, mano a mano che la produzione di nuovi bitcoin cala (e quindi è meno conveniente tenere attivi tutti i nodi), il numero di miners scenderà senza andare ad impattare il funzionamento del sistema.

Un confronto interessante, parlando di un mondo utopistico, sarebbe sapere quanto consumano le banche e tutte le compagnie collegate (VISA, Mastercard, Satispay etc.) per mantenere attiva la rete di pagamento che utilizziamo tutti i giorni, rispetto al consumo della rete bitcoin.
 

havokiano

👑utente gold👑
Registrato
8/11/09
Messaggi
36.713
Punti reazioni
923
Perché mai dovrebbero renderlo illegale? Anche il bitcoin ha applicazioni reali.
In ogni caso in realtà non "serve" tutta quell'energia per tenere attiva la rete. La rete si auto tara (ogni 2016 blocchi) in base alla potenza di calcolo disponibile, in modo che il tempo necessario per la validazione delle transazioni (e quindi la generazione di nuovi bitcoin) resti costante.
In pratica, se domani 3/4 dei nodi esistenti sparissero non cambierebbe nulla.

La potenza disponibile, e quindi il consumo energetico, ha un andamento che segue parecchio il prezzo dei bitcoin: più sale il valore, più gente vuole fare mining, maggiore è la potenza messa a disposizione, maggiore è l'impatto ambientale.
In teoria potrebbe anche accadere che, mano a mano che la produzione di nuovi bitcoin cala (e quindi è meno conveniente tenere attivi tutti i nodi), il numero di miners scenderà senza andare ad impattare il funzionamento del sistema.

Un confronto interessante, parlando di un mondo utopistico, sarebbe sapere quanto consumano le banche e tutte le compagnie collegate (VISA, Mastercard, Satispay etc.) per mantenere attiva la rete di pagamento che utilizziamo tutti i giorni, rispetto al consumo della rete bitcoin.

Peccato che la rete visa permette di pagare la spesa e le bollette.
Bitcoin per ora e per sempre è solo speculazione e inquinamento. Poi puoi dire che spengono i nodi, io attualmente vedo un consumo di energia dannoso. Alla faccia che si va verso la green economy
 

havokiano

👑utente gold👑
Registrato
8/11/09
Messaggi
36.713
Punti reazioni
923
Più il prezzo aumenta più il danno si amplifica. Stiamo distruggendo il mondo con la speculazione su una moneta che dopo 10anni manco ti permette di comprare un caffè
 

gertez

Nuovo Utente
Registrato
28/12/18
Messaggi
785
Punti reazioni
48
Più il prezzo aumenta più il danno si amplifica. Stiamo distruggendo il mondo con la speculazione su una moneta che dopo 10anni manco ti permette di comprare un caffè

Stai prendendo un grosso abbaglio

Se domani arrivasse il covid-21, con letalità dell'80% e morti a non finire, qualsiasi banca sarebbe KO, perché di fatto necessitano di impiegati per lavorare

Bitcoin è l'unica cosa al mondo che attualmente funziona SENZA necessità di personale. Una volta che i minatori (macchine, computer, esseri non senzienti) sono partiti, fanno tutto da solo, la rete si autoregola, e difficilmente potrà esistere un ban/blackout coordinato a livello mondiale tale da spegnere tutti i minatori allo stesso momento.


Quella che tu definisci moneta inutile è la più grande rivoluzione del millennio, di fatto rendendo non necessari molti uomini lucertola che vivono sul fatto che i flussi finanziari non possono fermarsi e sono essenziali al funzionamento del mondo.


Però ti avviso anche: potresti non essere in grado di capire l'immensità di questa innovazione, finendo per autoconvincerti dello spreco di energia in una classica sindrome di Dunning Kruger. Questa problematica ha tante origini, la più comune è quando la persona è particolarmente vecchia ed abituata agli status quo attuali.

Aggiungo: il fatto che all'ecosistema bitcoin NON serva personale, oltre a tangere la resilienza come tema, tocca anche il lato corruzione.

Come corrompi un sistema fatto di computer che non si conoscono?

Il mio consiglio agli scettici è il seguente: non comprate bitcoin, studiatene il funzionamento trasparente e poi comprate bitcoin :D
 
Ultima modifica:

Aargh!

Nuovo Utente
Registrato
12/10/19
Messaggi
2.685
Punti reazioni
209
Più il prezzo aumenta più il danno si amplifica. Stiamo distruggendo il mondo con la speculazione su una moneta che dopo 10anni manco ti permette di comprare un caffè

Beh sì, in effetti tutti questi danni, il riscaldamento globale, la Co2, le polveri sottili... colpa di mr. Bitcoin. Evidente.

Il fatto che - ad esempio - le ecologicissime auto elettriche inquinino solo per la loro produzione enormemente più della intera vita media di un con motore termico è solo danno collaterale.
Mi domando se esista una qualche sorta di test attitudinale per avere la patente di Ecologista. No perché sono tutti così tremendamente... fuori dalla norma.
 

Aargh!

Nuovo Utente
Registrato
12/10/19
Messaggi
2.685
Punti reazioni
209
Un confronto interessante, parlando di un mondo utopistico, sarebbe sapere quanto consumano le banche e tutte le compagnie collegate (VISA, Mastercard, Satispay etc.) per mantenere attiva la rete di pagamento che utilizziamo tutti i giorni, rispetto al consumo della rete bitcoin.

Tempo perso, non si mette in discussione la propria religione.
È un evangelista in missione.
 

havokiano

👑utente gold👑
Registrato
8/11/09
Messaggi
36.713
Punti reazioni
923
Vedo che il topic è inutile su questo forum. Si può pure chiudere :) non mi va di sprecare altro tempo saludos
 

il Menestrello

Nuovo Utente
Registrato
9/1/21
Messaggi
117
Punti reazioni
2
Il fatto che - ad esempio - le ecologicissime auto elettriche inquinino solo per la loro produzione enormemente più della intera vita media di un con motore termico è solo danno collaterale.
Mi domando se esista una qualche sorta di test attitudinale per avere la patente di Ecologista. No perché sono tutti così tremendamente... fuori dalla norma.

Da quello che ne so l’assemblaggio di un’auto elettrica comporta mediamente emissioni di CO2 superiori dell’75-100% rispetto all'assemblaggio di un veicolo termico. Non della intera vita media. Comunque un pò di ecologismo farebbe bene, e non vedo neppure perché non investirci dato che si può unire l'aspetto che lega un'impronta più slow e meno impattante sulla vita quotidiana al profitto sui futuri investimenti che in questa direzione saranno fatti.
 

gertez

Nuovo Utente
Registrato
28/12/18
Messaggi
785
Punti reazioni
48
Vedo che il topic è inutile su questo forum. Si può pure chiudere :) non mi va di sprecare altro tempo saludos

Prova a rispondere alle nostre rimostranze invece, e per contestualizzare i tuoi attacchi, se te la senti, dicci quanti anni hai, che mestiere fai, se hai figli, la tua RAL annuale e magari che partito voti.
 

Aargh!

Nuovo Utente
Registrato
12/10/19
Messaggi
2.685
Punti reazioni
209
Da quello che ne so l’assemblaggio di un’auto elettrica comporta mediamente emissioni di CO2 superiori dell’75-100% rispetto all'assemblaggio di un veicolo termico. Non della intera vita media. Comunque un pò di ecologismo farebbe bene, e non vedo neppure perché non investirci dato che si può unire l'aspetto che lega un'impronta più slow e meno impattante sulla vita quotidiana al profitto sui futuri investimenti che in questa direzione saranno fatti.

Te davvero non hai idea della devastazione che comporta l'estrazione delle cosiddette Terre rare. Che per inciso, non sono assolutamente rare ma la loro lavorazione è talmente inquinante per tutto l'ambiente circostante che nessuno stato democratico al mondo oggi le potrebbe lavorare. Pure la Cina sta cercando di limitarne la produzione, nel suo territorio.

Per ecologismo su cui investire intendi robe tipo opporsi ai termo valorizzatori... in Campania? Capisco.
 

Luzern2

Nuovo Utente
Registrato
4/10/16
Messaggi
6.639
Punti reazioni
601
Dai siamo seri, chi ci pensa all'ambiente quando c'e' da fare soldi?

Chi si lamenta e critica bitcoin:

1) non ha capito il funzionamento
2) e' boomer, quindi vedi la 1)
3) ha perso il treno e gli scoccia
 

il Menestrello

Nuovo Utente
Registrato
9/1/21
Messaggi
117
Punti reazioni
2
Te davvero non hai idea della devastazione che comporta l'estrazione delle cosiddette Terre rare. Che per inciso, non sono assolutamente rare ma la loro lavorazione è talmente inquinante per tutto l'ambiente circostante che nessuno stato democratico al mondo oggi le potrebbe lavorare. Pure la Cina sta cercando di limitarne la produzione, nel suo territorio.

Per ecologismo su cui investire intendi robe tipo opporsi ai termo valorizzatori... in Campania? Capisco.

La Cina sta investendo nell'auto elettrica più di chiunque altro. Il fatto che l'auto cinese stia vivendo il boom che abbiamo vissuto noi negli anni '70 con la 500, producendo e piazzando sul mercato auto elettriche a 5mila euro (la metà dei cinesi vive con meno di 2 dollari al giorno, ma l'altra metà guadagna 600 euro al mese) fa si che il boom dell'elettrico in Cina sia in corsa più che da noi. Politica dell'auto cinese a parte, che vuole che se ne possa possedere solo una per famiglia una volta che ci si è sposati.
Per quanto riguarda i termovalorizzatori io non sono contro. C'è chi è contro a tutto, anche agli impianti a biomasse. I rifiuti vanno smaltiti, anche se sarebbe meglio riciclarli. L'estero non accetta più dall'inizio dell'anno i nostri rifiuti, e quindi o mettiamo su in piedi un sistema di smaltimento e riciclo oppure dobbiamo costruire un termovalorizzatore in ogni provincia Italiana. Se volete investire in azioni di chi costruisce termovalorizzatori forse questo è il momento buono di rischiare, nonostante il Green New Deal.ù
 

il Menestrello

Nuovo Utente
Registrato
9/1/21
Messaggi
117
Punti reazioni
2
Dai siamo seri, chi ci pensa all'ambiente quando c'e' da fare soldi?

Chi si lamenta e critica bitcoin:

1) non ha capito il funzionamento
2) e' boomer, quindi vedi la 1)
3) ha perso il treno e gli scoccia

I soldi li puoi fare creando un mercato green che è anche più etico oltre che ad essere profittevole. Del bitcoin non parlo male in prima persona, io stesso ne possiedo e ne mino anche se su piattaforme ecologiche collegate a solare o eolico. Anche se il rendimento è chiaramente più basso, la luce del sole è presente solo 12 ore al giorno, e 180 giorni l'anno su 365. Con l'eolico va un pò meglio ma a livello industriale sono ancora pochi quelli che sostengono i costi di un eolico importante per la minatura. Il solare adesso, invece, è a buon mercato. Questo discorso vale anche per i green bond e tutto il resto che è green. C'è un mondo là fuori fatto non solo di persone ma anche di grandi investitori cui i cambiamenti climatici arrecano più danno che investire in un'economia verde. Il treno vero è quello.
 

gertez

Nuovo Utente
Registrato
28/12/18
Messaggi
785
Punti reazioni
48
I soldi li puoi fare creando un mercato green che è anche più etico oltre che ad essere profittevole. Del bitcoin non parlo male in prima persona, io stesso ne possiedo e ne mino anche se su piattaforme ecologiche collegate a solare o eolico. Anche se il rendimento è chiaramente più basso, la luce del sole è presente solo 12 ore al giorno, e 180 giorni l'anno su 365. Con l'eolico va un pò meglio ma a livello industriale sono ancora pochi quelli che sostengono i costi di un eolico importante per la minatura. Il solare adesso, invece, è a buon mercato. Questo discorso vale anche per i green bond e tutto il resto che è green. C'è un mondo là fuori fatto non solo di persone ma anche di grandi investitori cui i cambiamenti climatici arrecano più danno che investire in un'economia verde. Il treno vero è quello.

Guarda che le farm più profittevoli usano l'idroelettrico (in cina), e ti dico di più:

Molta energia utilizzata da Bitcoin veniva sprecata (scaricata a terra) prima dell'esistenza del mining, ad esempio di notte, quando l'idroelettrica funziona ma nessuno consuma. Con il mining hai la possibilità di mettere macchine vicine alle fonti di produzione, cosa che prima non esisteva.
 

il Menestrello

Nuovo Utente
Registrato
9/1/21
Messaggi
117
Punti reazioni
2
Guarda che le farm più profittevoli usano l'idroelettrico (in cina), e ti dico di più:

Molta energia utilizzata da Bitcoin veniva sprecata (scaricata a terra) prima dell'esistenza del mining, ad esempio di notte, quando l'idroelettrica funziona ma nessuno consuma. Con il mining hai la possibilità di mettere macchine vicine alle fonti di produzione, cosa che prima non esisteva.

C'è qualche Farm che utilizza l'idroelettrico per il mining qui in Italia, se googli li trovi sicuramente.
 

gertez

Nuovo Utente
Registrato
28/12/18
Messaggi
785
Punti reazioni
48
C'è qualche Farm che utilizza l'idroelettrico per il mining qui in Italia, se googli li trovi sicuramente.

Dico solo che con le rinnovabili il rendimento non si abbassa, ma mi riferisco all'idroelettrico

Chi parla di Bitcoin e inquinamento non ha studiato a fondo il tema
 

halving

Nuovo Utente
Registrato
17/1/20
Messaggi
782
Punti reazioni
30
Tutto questo per una moneta attualmente inutile, credo li renderanno illegali nel giro di 1 anno o 2

Più il prezzo aumenta più il danno si amplifica. Stiamo distruggendo il mondo con la speculazione su una moneta che dopo 10anni manco ti permette di comprare un caffè


Morgan Stanley ha acquisito una partecipazione del 10% in MicroStrategy

cerca di aggiornarti riguardo all'uso del btc e di alte crypto per pagare la spesa, le tasse e per fare donazioni ecosostenibili
sembre che ne hai bisogno, sembraKO!