BONUS IN BUSTA PAGA PER CHI RITARDA PENSIONE

andrea64

Nuovo Utente
Registrato
10/2/06
Messaggi
13.063
Punti reazioni
197
Da quanto ho capito chi puo' andare in pensione avendo i requisiti e ritarda ad andare ha un bonus in busta paga.Su 40000 euro lordi di stipendio il bonus sarebbe di circa 590 euro netti di stipendio.Nel mio caso se riscattassi l'università e continuassi a lavorare senza interruzioni raggiungerei i 41 anni di anzianità fra 4 anni e mezzo con ipotesi mia di pensione di 1300 euro netti.Da decidere se accontentarsi di 1300 euro netti di pensione o continuare a lavorare prendendo 2600 euro netti al mese.
 

beowulf56

Nuovo Utente
Registrato
24/1/21
Messaggi
1.062
Punti reazioni
67
Da quanto ho capito chi puo' andare in pensione avendo i requisiti e ritarda ad andare ha un bonus in busta paga.Su 40000 euro lordi di stipendio il bonus sarebbe di circa 590 euro netti di stipendio.Nel mio caso se riscattassi l'università e continuassi a lavorare senza interruzioni raggiungerei i 41 anni di anzianità fra 4 anni e mezzo con ipotesi mia di pensione di 1300 euro netti.Da decidere se accontentarsi di 1300 euro netti di pensione o continuare a lavorare prendendo 2600 euro netti al mese.

Ovviamente si deve tener conto che l'importo della pensione rimarrà bloccato, con esclusione della rivalutazione, al livello maturato al momento della decisione di posticipare l'entrata in pensione e prolungare il lavoro.
 

Manu1972

Nuovo Utente
Registrato
4/11/18
Messaggi
3.332
Punti reazioni
309
sono solo ipotesi, fuffa, cambieranno idea 5 volte al giorno prima di fine dicembre o fino a quando la manovra verrà approvata quindi rilassate le meningi che tanto sempre fuffa sarà
 

tobyy

Nuovo Utente
Registrato
24/11/09
Messaggi
2.743
Punti reazioni
130
Da quanto ho capito chi puo' andare in pensione avendo i requisiti e ritarda ad andare ha un bonus in busta paga.Su 40000 euro lordi di stipendio il bonus sarebbe di circa 590 euro netti di stipendio.Nel mio caso se riscattassi l'università e continuassi a lavorare senza interruzioni raggiungerei i 41 anni di anzianità fra 4 anni e mezzo con ipotesi mia di pensione di 1300 euro netti.Da decidere se accontentarsi di 1300 euro netti di pensione o continuare a lavorare prendendo 2600 euro netti al mese.
Non ho capito, quota 41 e' una misura temporanea che dura un anno, tra 4 anni e mezzo quandro raggiungerai i requisiti per usufruirne non esistera' piu'... quindi di cosa parliamo? :confused:
 

andrea64

Nuovo Utente
Registrato
10/2/06
Messaggi
13.063
Punti reazioni
197
Non ho capito, quota 41 e' una misura temporanea che dura un anno, tra 4 anni e mezzo quandro raggiungerai i requisiti per usufruirne non esistera' piu'... quindi di cosa parliamo? :confused:

Se non ci fosse quota 41 si torna alla Fornero e mi pare che tutti siano contrari sia a destra che a sinistra.Certo dovrebbero chiarire le cose e dire per 5 anni sarà cosi' in modo da fare anche delle programmazioni.
 

ciccino53

Nuovo Utente
Registrato
19/11/11
Messaggi
1.438
Punti reazioni
70
Ripetiamo per l’ultima volta, la Fornero per fortuna rimane!
Io sono andato in pensione anticipata con la legge Fornero, 42 anni e 6 mesi di contribuzione.
Poi ho ancora lavorato, cioe’ ho preso la mia pensione per intero e subito ed ho contemporaneamente percepito un normale stipendio, sul quale naturalmente ho pagato le tasse dovute e l’INPS, in parte io ed in parte la ditta.
Al raggiungimento dei 67 anni di età ho avuto diritto a percepire il supplemento di pensione, pari al montante contributivo di questi ulteriori anni moltiplicato per il coefficiente circa 5,5% annuo
Non viene inventato nulla di nuovo, sono sempre le solite cose con tetti, limiti etc. che alla lunga non soddisfano il pensionando, anzi vanno bene solo per benestanti ed ereditieri!
Pensate se uno che magari dopo poco ha diritto ad una bella pensione va via con 2700 euro al mese lordi, per prendere poi tutto in base alla legge Fornero che nessuno ha il coraggio di modificare ma solo scalfire!
 

tobyy

Nuovo Utente
Registrato
24/11/09
Messaggi
2.743
Punti reazioni
130
Se non ci fosse quota 41 si torna alla Fornero e mi pare che tutti siano contrari sia a destra che a sinistra.Certo dovrebbero chiarire le cose e dire per 5 anni sarà cosi' in modo da fare anche delle programmazioni.
La Fornero c'e' ancora, finora nessuno (ne a destra ne a sinistra) l'ha abolita e nessuno la abolira'. Perche' in campagna elettorale si puo' mentire all'elettorato quanto si vuole per raccogliere voti, ma una volta al governo si deve fare i conti con la realta' dei numeri (nei bilanci dell'inps le uscite sono superiori alle entrate).

Il governo ha gia' chiarito le cose su quota 41, ha detto chiaro e tondo che ci sara' solo per un anno.

L'anno prossimo fara' un'altra riforma, che in tutta probabilita' non sara' quota 100, non sara' quota 41, ma soprattutto non sara' l'abolizione della Fornero. Sara' l'ennesimo meccanismo temporaneo per anticipare la pensioni a pochi (dunque a basso costo), mettendo in ginocchi i giovani (e meno giovani) lavoratori. Quindi inutile fare programmi ragiondando sull'ipotesi di una convenienza o meno di quota 41 fra 4 anni e mezzo.
 
Ultima modifica: