Caltagirone al FT: ci vuole un Monti bis

  • Ecco la 72° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    È stata un’ottava ricca di spunti per i mercati, dapprima con l’esito delle elezioni europee, poi con i dati americani incoraggianti sull’inflazione e la riunione della Fed. L’esito delle urne ha mostrato uno spostamento verso destra del Parlamento europeo, con l’avanzata dei partiti nazionalisti più euroscettici a scapito di liberali e verdi. In Francia, il presidente Macron ha indetto il voto anticipato dopo la vittoria di Le Pen e in Germania i socialdemocratici del cancelliere tedesco Olaf Scholz hanno subito una disfatta record. L’azionario europeo ha scontato molto queste incertezze legate al rischio politico in Francia. Oltreoceano, i principali indici di Wall Street hanno raggiunto nuovi record dopo che mercoledì sera, la Fed ha mantenuto invariati i tassi nel range 5,25-5,50%. I dot plot, le proiezioni dei funzionari sul costo del denaro, stimano ora una sola riduzione quest’anno rispetto a tre previste a marzo. Lo stesso giorno è stato diffuso il report sull’inflazione di maggio, che ha mostrato un rallentamento al 3,3% e un dato core al 3,4%, meglio delle attese.
    Per continuare a leggere visita il link



E' assurdo questo paese, ti deve per forza collocare da qualche parte.
Se non sei di dx sei di sx
se non sei di sx sei di dx
se non sei nessuno dei due sei per esclusione, per forza, democristiano
e quindi la gente si posiziona sulla scacchiera di conseguenza.
Ti salta fuori la Cei ed i Caltagiorne...che poverini i primi con il solo Casini sanno che potrebbero fare a malapena una pernacchia.
 
E' assurdo questo paese, ti deve per forza collocare da qualche parte.
Se non sei di dx sei di sx
se non sei di sx sei di dx
se non sei nessuno dei due sei per esclusione, per forza, democristiano
e quindi la gente si posiziona sulla scacchiera di conseguenza.
Ti salta fuori la Cei ed i Caltagiorne...che poverini i primi con il solo Casini sanno che potrebbero fare a malapena una pernacchia.

Io non mi riferivo a te, eh ... tanto per evitare fraintendimenti ...

Di sicuro Monti lo è ... smaccatamente e dichiaratamente ... cita sovente De Gasperi come suo guru politico, collaboratore del Ministero del tesoro in tempi non sospetti ...

Mario Monti è stato consulente di Cirino Pomicino, quando questi era Ministro « LA PIAZZETTA COMUNISTA

Monti cita De Gasperi: «Uno statista guarda alle prossime generazioni» - Il Messaggero

Ue: Monti cita De Gasperi, volitivi e tenaci in obiettivo integrazione - Adnkronos Politica

... affiliato a "gruppi" massonici "Catto-Illuministi" ... sono io che lo definisco o la sua storia? :confused:
 
è assolutamente necessario , dopo Tremonti e Monti manca il Monti Due ,
è un gap che va colmato
 
Indietro