Editoria, chiude Finanza&Mercati

Midatauro

Utente Registrato
Sospeso dallo Staff
Registrato
20/6/09
Messaggi
27.787
Punti reazioni
347
Venerdì, 14 dicembre 2012 - 10:01:00
Il Comitato di redazione di Editori Perlafinanza (Finanza&Mercati, Borsa&Finanza e Tuttofondi) “vigilerà affinché la liquidazione della società venga portata a termine nel rispetto dei diritti dei lavoratori, del contratto nazionale di lavoro giornalistico e della legge italiana”. Lo si legge in un comunicato pubblicato sul quotidiano Finanza&Mercati, che sarà "replicato" sabato sul settimanale Borsa&Finanza.

L’editore, fa sapere il cdr, ha comunicato che gli ultimi numeri delle tre testate saranno in edicola proprio sabato, a seguito della decisione di cessare le pubblicazioni a partire da lunedì 17. Secondo l’organismo sindacale “termina così l’avventura di tre testate che, per oltre un decennio hanno assicurato ai propri lettori un’informazione puntuale, indipendente e affidabile in un terreno sensibile come quello finanziario”. ...

Editoria, chiude Finanza&Mercati/ Perlafinanza in liquidazione cessa lunedì le pubblicazioni delle sue testate - Affaritaliani.it
 
i populisti ostili alla finanza e in pratica ostili ai piccoli e medi risparmiatori che investono e fanno trading saranno contenti ...

Gli anni '90 erano più favorevoli per l' editoria che si occupava di finanza e mercati.
Allora c' era più gente che pensava a guadagnare operando in borsa e meno gente che chiedeva aumenti di tasse e imposte
 
i populisti ostili alla finanza e in pratica ostili ai piccoli e medi risparmiatori che investono e fanno trading saranno contenti ...

Gli anni '90 erano più favorevoli per l' editoria che si occupava di finanza e mercati.
Allora c' era più gente che pensava a guadagnare operando in borsa e meno gente che chiedeva aumenti di tasse e imposte

allora i pochi che usavano internet andavano a 56k
 
i populisti ostili alla finanza e in pratica ostili ai piccoli e medi risparmiatori che investono e fanno trading saranno contenti ...

Gli anni '90 erano più favorevoli per l' editoria che si occupava di finanza e mercati.
Allora c' era più gente che pensava a guadagnare operando in borsa e meno gente che chiedeva aumenti di tasse e imposte

Gli anni 90 erano più favorevoli per TUTTA l'editoria :yes:
 
bene, pseudo esperti che vanno a casa...a guadagnarsi la pagnotta..ci fosse uno che ha guadagnato leggendo sti giornaletti.....

purtroppo rimangono i grandi economisti alla monti, prodi, profumo, passera...ecc.ecc.ecc.

se andassero a casa quelli, staremmo a cavallo...
 
Indietro