I consigli del Codacons sui promotori (meglio se stavano zitti).....

  • Ecco la 56° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    Settimana da incorniciare per i principali indici internazionali grazie alla trimestrale più attesa dell’anno che non ha deluso le aspettative. Nvidia negli ultimi tre mesi del 2023 ha generato ricavi superiori all’intero 2021, confermando la crescita da record della società grazie agli investimenti globali nell’intelligenza artificiale. I mercati azionari hanno festeggiato aggiornando i record assoluti a Wall Street e in Europa, mentre il Nikkei giapponese raggiunge un nuovo massimo storico dopo 34 anni. Le prossime mosse delle banche centrali rimangono sempre al centro dell’attenzione. Per continuare a leggere visita il link

Voltaire

Gennarino Fan's Club
Registrato
25/3/00
Messaggi
13.117
Punti reazioni
454
Suggerimenti del Codacons (ennesimi "paladini dei risparmiatori" che ne sanno meno dei risparmiatori stessi).


Rivolgersi solo a promotori finanziari in possesso del titolo abilitante (tessera di iscrizione all'Albo) e che facciano capo a una banca o sim seria e conosciuta.

1) Cosa vuol dire "banca o sim seria e conosciuta"?

2) Soprattutto: qualcuno gli spiega che la tessera di iscrizione all'albo non esiste più da, diciamo, qualche annetto? Cosa accade se un cliente la chiede ed il promotore (ovviamente perché non esiste), non la presenta? Il cliente crede di avere a che fare con un abusivo e lo manda via in malo modo?

Rinnovo le mie domande sui "paladini dei risparmiatori": Chi controlla i paladini dei risparmiatori? Per fare il paladino dei risparmiatori basta auto-nominarsi tale? Non bisogna dimostrare competenze?

Ricordo che queste associazioni sono anche ascoltate in Parlamento quando si discutono nuove leggi del settore o modifiche di leggi esistenti: non sanno nemmeno che il tesserino non esiste più da anni e magari viene loro chiesto, da parte del Parlamento, cosa pensano della normativa sui promotori e se hanno proposte per modificarla.
 
Ultima modifica:
è veramente scandaloso

è veramente scandaloso,

ma ancora peggiore è stata la presenza di persone di queste associazioni dei consumatori alle recenti trasmissioni mi manda Rai Tre. In quelle trasmissioni sono intervenute le associzioni, con tanto di "avvocati" che ignorano totalmente le normative dei mercati finanziari e degli intermediari.

D'altra parte si agitano tanto solo per avere nuove tessere di iscritti. SOno l'unica fonte di reddito "e che reddito" di chi si presenta come rappresentate dei consumatori. Almeno studiassero prima di svolgerlo questo lavoro che è importantissimo per i consumatori.

Grazie di avermi dato l'opportunità di esprimere questo parere sulle associazioni dei consumatori.
 
Le trasmissioni televisive vedono da una parte "esperti di finanza" come il Professor Carlà ("La borsa salirà entro i prossimi dieci anni") e dall'altra "paladini dei risparmiatori" che ancora non si sono accorti che 5 anni fa il tesserino è stato abolito..poi ci lamentiamo se mezza Italia (ed oltre) è in perdita mostruosa sul portafoglio.
 
Indietro