Il cammello o la fune?

Principe 'A Livella

Sto invecchiando...
Registrato
9/12/01
Messaggi
1.936
Punti reazioni
56
Nel Vangelo di S.Matteo si legge: “E’ più facile che un cammello passi nella cruna di un ago, che un ricco entri nel regno dei Cieli”.

Non so a voi, ma a me l’immagine di un cammello usato come filo di cotone è sempre suonata come un divertente nonsense. In realtà pare che San Gerolamo, l’autore della vulgata editio della Bibbia, traducendo dal greco al latino interpretasse la parola kamelos come cammello, mentre l’esatto significato sarebbe “grossa fune usata per l’attracco delle navi”. Se non altro, in questo modo la frase acquisterebbe più coerenza.

Qualcuno ha anche pensato che dalla parola kamelos derivasse il nome degli scaricatori del porto di Genova, chiamati Camalli. Tuttavia l’etimo di questa parola è ben diverso e proviene dall’arabo hammal, che vuol dire “portatore”.

Un’altra versione, peraltro non documentata, dice che la “Cruna dell’ago” sarebbe stato il nome di un passo di montagna talmente stretto che un uomo vi ci passava a fatica e che a maggior ragione per un cammello sarebbe stato impossibile da attraversare. Il senso del versetto, comunque sia, resta abbastanza chiaro.
 

soriano

Nuovo Utente
Registrato
15/11/03
Messaggi
381
Punti reazioni
0
Scritto da 'A Livella
Nel Vangelo di S.Matteo si legge: “E’ più facile che un cammello passi nella cruna di un ago, che un ricco entri nel regno dei Cieli”.

Non so a voi, ma a me l’immagine di un cammello usato come filo di cotone è sempre suonata come un divertente nonsense. In realtà pare che San Gerolamo, l’autore della vulgata editio della Bibbia, traducendo dal greco al latino interpretasse la parola kamelos come cammello, mentre l’esatto significato sarebbe “grossa fune usata per l’attracco delle navi”. Se non altro, in questo modo la frase acquisterebbe più coerenza.

Qualcuno ha anche pensato che dalla parola kamelos derivasse il nome degli scaricatori del porto di Genova, chiamati Camalli. Tuttavia l’etimo di questa parola è ben diverso e proviene dall’arabo hammal, che vuol dire “portatore”.

Un’altra versione, peraltro non documentata, dice che la “Cruna dell’ago” sarebbe stato il nome di un passo di montagna talmente stretto che un uomo vi ci passava a fatica e che a maggior ragione per un cammello sarebbe stato impossibile da attraversare. Il senso del versetto, comunque sia, resta abbastanza chiaro.

E' il passo del Vangelo piu' fastidioso per i ricchi e potenti .
Tanzi,dicono,lo odiasse e avesse fatto richiesta alla Sacra Congregazione delle Opere evangeliche di toglierlo e considerarlo come apocrifo tipo Gesu' aveva altri fratelli e quindi la madonna non era vergine e cosi' via.

Soriano
 

LeMarquis

Nuovo Utente
Registrato
4/10/03
Messaggi
119
Punti reazioni
2
Che domande!!

La Ns persona preferisce la fune!