Le criptovalute e il male degli exchanges!

rational

Nuovo Utente
Registrato
29/1/12
Messaggi
11.947
Punti reazioni
299
LE CRIPTOVALUTE E IL MALE DEGLI EXCHANGES! IL SOLITO ARTICOLO PER POCHI INTELLIGENTI
IL 70% DI VOI NEPPURE LO LEGGERA' QUESTO ARTICOLO ...E DI QUELLI CHE LO LEGGERANNO ..SOLO IL 25% SE VA BENE LO CAPIRA'...
SONO ARTICOLI DI LIBERTA' E GLI SCHIAVI SPESSO NON LI CAPISCONO...
La massa di gabbiani non capiva che cosa cercava il gabbiano J. Linvingston..stessa cosa qua...le persone sono ingabbiate da decenni in gabbie sempre piu' controllanti....sono entrati nel ghetto ...gli tolgono ogni giorno sempre piu' liberta'....ma non capiscono che fuori il mondo è libero...e guardano male o ignorano chi glielo fa notare...


Francamente sono veramente indispettito nel vedere quanto le persone siano stupide..siano massa....come sempre del resto... ..e come sempre finirano malissimo...lo vedo molto chiaramente...
uno degli esempi lampanti sono gli EXCHANGES di cryptovalute.
Questi mercati centralizzati fanno da intermediari a caro prezzo fra domanda e offerta di criptovalute e fra criptovalute e valuta fiat.
Ebbene ...gli exchanges sono l'antitesi delle criptovalute....La blockchain e il bitcoin sono stati creati per AZZERARE GLI INTERMEDIATI. Disintermediare gli intermediari....
Il fattore critico di successo di una criptovaluta è poter permettere a due soggetti che non si conoscono, che vivono dall'altra parte del mondo...di crearsi le proprie regole tramite uno smart contract e, grazie all'uso di un registro pubblico peer to peer non controllato ..... di fare business...fare societa'...scambiarsi servizi ...scambiarsi criptovalute....e tutto questo in maniera anonima e deregolamentata
Infatti che male fanno le persone sulla blockchain? anche nella peggiore dele ipotesi...se spacci droga....è lo scambio della droga il problema....non il corrispettivo monetario....
Se tratti armi o terrorismo....sono le armi o il terrorista il problema vero...non il corrispettivo monetario..
MA IL PROBLEMA DEGLI STATI OGGI NON E' NE LA DROGA NE LE ARMI NE IL TERRORISMO....(infatti in tutti questi settori girano soldi tranquillamente senza bisogno di blockchain..)
in realta' gli stati hanno dato la responsabilita' ai flussi monetari di tutto...e questo al SOLO SCOPO DI CONTROLLARLI. Ma non perche' siano preoccupati di terrorismo o di droga..ma solo perche' il sistema su cui regnano è arrivato alla fine....le valute fiat rappresentano un debito....che mai verra' pagato e l'emissione di titoli di stato è l'ultima spiaggia...prima di arrivare alla perdita di potere dei regnanti...e il controllo dei flussi di cassa fiat permette ai regnanti di allungare il loro potere...
Quindi i controlli su tutto e tutti (preventivi) sono non fatti per il bene del popolo ma per il controllo del potere e per il mantenimento di una elite del potere assolutamente incapace di generare ricchezza....fatta di intermediari burocrati e falliti.

Ebbene l'essenza della blockchain e del bitcoin (e di tutte le altre cripto) è di essere non controllabili da terzi. Di ridare dignita' e liberta' agli individui. L'uomo torna a essere protagonista e non schiavo.
non sto dicendo di non pagare le giuste tasse o di dare liberta' alle cattiverie e violenze del Mondo...dico solo che il controllo deve esserci EXPOST....non ex ante.
se devi burocratizzare tutto..se il costo del controllo e' asfissiante, se il controllore vuole una fetta dei tuoi profitti troppo grande ....il mondo finisce per essere schavo..e se sei schiavo smetti di lavorare con la voglia di creare e di essere innovativo....e se questo finisce...FINISCE LA LIBERTA'.
ED ECCO CHE COMPAIONO GLI EXCHANGES CENTRALIZZATI E SCHIAVIZZANTI DELLE CRIPTOMONETE..
Questi exchanges prima erano nati con l'obiettivo di facilitare l'incontro fra domanda e offerta di criptovalute
MA DA DUE ANNI A QUESTA PARTE GLI EXCHANGES HANNO ASSUNTO IL RUOLO DI CONTROLLORI DEL SISTEMA DI POTERE CHE LA BLOCKHAIN VORRREBBE DISINTERMEDIARE.
GLI EXCHANGES SI ARROGANO IL DIRITTO DI CAMBIARE LE REGOLE QUANDO VOGLIONO LORO.
SENZA PREAVVISO DECIDONO DI DELISTARE DELLE CRIPTOVALUTE E NON INDICANO NEPPURE IL MOTIVO..
COSI COME DECIDONO DI QUOTARE O MENO NUOVE CRIPTO...
E LO FANNO IN MANIERA ASSOLUTAMENTE SOGGETTIVA...LORO COMANDANO E LORO DECIDONO...E SPESSO LO FANNO IN MANIERA MAFIOSA...CON ENORMI CONFLITTI DI INTERESSE...
FUGHE DI NOTIZIE CHE POSSONO ARRICCHIRE COLORO CHE SONO VICINO AGLI EXCHANGES ...AI PROPRIETARI STESSI DEGLI EXCHANGES...
nessun controllo sulle fughe di notizie che possono arricchire i proprietari degli exchanges o loro amici intimi....
Loro controllano i book delle cripto...vedono gli stop loss e sono loro stessi che li fanno saltare per arricchimento personale o di amici

VEDI POLONIEX CON IL DELISTING DEI TITOLI E KRAKEN CON LA DECISIONE DI AIUTARE IL COLLOCAMENTO DI GNOSIS IN MANIERA ASSOLUTAMENTE ARBITRARIA E CHE CONDIZIONA PESANTEMENTE IL MERCATO
Un mercato fatto non da persone libere ma da ALLOCCHI ASSETATI DI FACILI PROFITTI....come quelli che popolavano il NUOVO MERCATO AI TEMPI DI TISCALI O DI ALTRE AZIENDE PATTUMIERA...
ma non solo....il problema è ben peggiore....Se vuoi lavorare con questi exchanges devi aprire dei conti non anonimi e che soggiaciono ad assurde leggi KNOW YOUR COSTOMER, ANTI MONEY LAUNDERIG, FACTA, ECC ECC..una selva intricatissima in continuo e florido aumento....
Si potrebbe capire se usi l'exchange per far uscire o arrivare valuta fiat..ma il controllo è oppressivo anche se negozi solo valuta CRIPTO. E ogni giorno sta peggiorando....
Negli exchanges devono essere assunti responsabili di legal and compliance che arrivano dal vecchio mondo e ben si riciclano...
il vecchio mondo senta puzza di profitti nell'applicare sempre piu' controlli...e gli exchanges si arrendono alla strapotenza del VECCHIO CHE CERCA DI AVANZARE ...
Le piattaforme che non collaborano subiscono ricatti oltraggiosi (bitfinex) e chi collabora cerca di prendersi quote di mercato rapidamente..ma snaturando le origini di LIBERTA' della blockchain.
LE PROCEDURE UTILIZZATE PER IL RICONOSCIMENTO DEI RISPARMIATORI SONO DELLE TORTURE...SISTEMI CONTRONATURA..
E vedere il risparmiatore che le subisce in silenzio fa veramente male..all'uomo non si deve dare liberta'...non la capisce e non la merita...


LA RISPOSTA A TUTTO QUESTO SONO GLI EXCHANGES DECENTRATI SU BLOCKCHAIN. INCANCELLABILI E INCONTROLLABILI
una specie di linux open source..sistemi liberi, aperti a tutti , immodificabili e incontrollabili dagli stessi creatori....
ne esistono gia' alcuni (etherdelta, bitsquare ....) i volumi sono ancora pochi..e il funzionamento non e' ancora ottimale...
in pratica sono pero' IL FUTURO ...LUNICO FUTURO POSSIBILE PER EVITARE LA LUNGA MANO DEI BUROCRATI AGGRAPPATI AL POTERE...
una strada impossibile da non seguire e che personalmente ho gia' scelto come LA STRADA UNICA POSSIBILE PER MANTENERE LA LIBERTA' E EVITARE I CONTROLLI DI CHI DICE DI FARE IL TUO BENE....MA HA COME UNICO SCOPO QUELLO DI SOTTOMETTERTI E SCHIAVIZZARTI
quindi vi chiedo di non essere attratti dal formaggio come topolini pronti a cadere in una trappola mortale.
Ma di essere UOMINI RAZIONALI... di cercare di capire il valore ultimo della blockchain e delle criptovalute...
che non è quello di farvi guadagnare duemila euro in valuta fiat con una semplice speculazione...ma quello di darvi la liberta' dai controllori...
e solo se la liberta' dai controllori funzionera'....solo allora le criptovalute continueranno a salire di valore.
Altrimenti, se non capirete questo...sarete ancora una vola vittime sacrificali in mano a coloro che non vogliono il vostro bene ma il controllo del potere.

http://**************************.blogspot.it/
 

MasterFin

Nuovo Utente
Registrato
17/9/11
Messaggi
2.670
Punti reazioni
140
LE CRIPTOVALUTE E IL MALE DEGLI EXCHANGES! IL SOLITO ARTICOLO PER POCHI INTELLIGENTI
IL 70% DI VOI NEPPURE LO LEGGERA' QUESTO ARTICOLO ...E DI QUELLI CHE LO LEGGERANNO ..SOLO IL 25% SE VA BENE LO CAPIRA'...
SONO ARTICOLI DI LIBERTA' E GLI SCHIAVI SPESSO NON LI CAPISCONO...
La massa di gabbiani non capiva che cosa cercava il gabbiano J. Linvingston..stessa cosa qua...le persone sono ingabbiate da decenni in gabbie sempre piu' controllanti....sono entrati nel ghetto ...gli tolgono ogni giorno sempre piu' liberta'....ma non capiscono che fuori il mondo è libero...e guardano male o ignorano chi glielo fa notare...


Francamente sono veramente indispettito nel vedere quanto le persone siano stupide..siano massa....come sempre del resto... ..e come sempre finirano malissimo...lo vedo molto chiaramente...
uno degli esempi lampanti sono gli EXCHANGES di cryptovalute.
Questi mercati centralizzati fanno da intermediari a caro prezzo fra domanda e offerta di criptovalute e fra criptovalute e valuta fiat.
Ebbene ...gli exchanges sono l'antitesi delle criptovalute....La blockchain e il bitcoin sono stati creati per AZZERARE GLI INTERMEDIATI. Disintermediare gli intermediari....
Il fattore critico di successo di una criptovaluta è poter permettere a due soggetti che non si conoscono, che vivono dall'altra parte del mondo...di crearsi le proprie regole tramite uno smart contract e, grazie all'uso di un registro pubblico peer to peer non controllato ..... di fare business...fare societa'...scambiarsi servizi ...scambiarsi criptovalute....e tutto questo in maniera anonima e deregolamentata
Infatti che male fanno le persone sulla blockchain? anche nella peggiore dele ipotesi...se spacci droga....è lo scambio della droga il problema....non il corrispettivo monetario....
Se tratti armi o terrorismo....sono le armi o il terrorista il problema vero...non il corrispettivo monetario..
MA IL PROBLEMA DEGLI STATI OGGI NON E' NE LA DROGA NE LE ARMI NE IL TERRORISMO....(infatti in tutti questi settori girano soldi tranquillamente senza bisogno di blockchain..)
in realta' gli stati hanno dato la responsabilita' ai flussi monetari di tutto...e questo al SOLO SCOPO DI CONTROLLARLI. Ma non perche' siano preoccupati di terrorismo o di droga..ma solo perche' il sistema su cui regnano è arrivato alla fine....le valute fiat rappresentano un debito....che mai verra' pagato e l'emissione di titoli di stato è l'ultima spiaggia...prima di arrivare alla perdita di potere dei regnanti...e il controllo dei flussi di cassa fiat permette ai regnanti di allungare il loro potere...
Quindi i controlli su tutto e tutti (preventivi) sono non fatti per il bene del popolo ma per il controllo del potere e per il mantenimento di una elite del potere assolutamente incapace di generare ricchezza....fatta di intermediari burocrati e falliti.

Ebbene l'essenza della blockchain e del bitcoin (e di tutte le altre cripto) è di essere non controllabili da terzi. Di ridare dignita' e liberta' agli individui. L'uomo torna a essere protagonista e non schiavo.
non sto dicendo di non pagare le giuste tasse o di dare liberta' alle cattiverie e violenze del Mondo...dico solo che il controllo deve esserci EXPOST....non ex ante.
se devi burocratizzare tutto..se il costo del controllo e' asfissiante, se il controllore vuole una fetta dei tuoi profitti troppo grande ....il mondo finisce per essere schavo..e se sei schiavo smetti di lavorare con la voglia di creare e di essere innovativo....e se questo finisce...FINISCE LA LIBERTA'.
ED ECCO CHE COMPAIONO GLI EXCHANGES CENTRALIZZATI E SCHIAVIZZANTI DELLE CRIPTOMONETE..
Questi exchanges prima erano nati con l'obiettivo di facilitare l'incontro fra domanda e offerta di criptovalute
MA DA DUE ANNI A QUESTA PARTE GLI EXCHANGES HANNO ASSUNTO IL RUOLO DI CONTROLLORI DEL SISTEMA DI POTERE CHE LA BLOCKHAIN VORRREBBE DISINTERMEDIARE.
GLI EXCHANGES SI ARROGANO IL DIRITTO DI CAMBIARE LE REGOLE QUANDO VOGLIONO LORO.
SENZA PREAVVISO DECIDONO DI DELISTARE DELLE CRIPTOVALUTE E NON INDICANO NEPPURE IL MOTIVO..
COSI COME DECIDONO DI QUOTARE O MENO NUOVE CRIPTO...
E LO FANNO IN MANIERA ASSOLUTAMENTE SOGGETTIVA...LORO COMANDANO E LORO DECIDONO...E SPESSO LO FANNO IN MANIERA MAFIOSA...CON ENORMI CONFLITTI DI INTERESSE...
FUGHE DI NOTIZIE CHE POSSONO ARRICCHIRE COLORO CHE SONO VICINO AGLI EXCHANGES ...AI PROPRIETARI STESSI DEGLI EXCHANGES...
nessun controllo sulle fughe di notizie che possono arricchire i proprietari degli exchanges o loro amici intimi....
Loro controllano i book delle cripto...vedono gli stop loss e sono loro stessi che li fanno saltare per arricchimento personale o di amici

VEDI POLONIEX CON IL DELISTING DEI TITOLI E KRAKEN CON LA DECISIONE DI AIUTARE IL COLLOCAMENTO DI GNOSIS IN MANIERA ASSOLUTAMENTE ARBITRARIA E CHE CONDIZIONA PESANTEMENTE IL MERCATO
Un mercato fatto non da persone libere ma da ALLOCCHI ASSETATI DI FACILI PROFITTI....come quelli che popolavano il NUOVO MERCATO AI TEMPI DI TISCALI O DI ALTRE AZIENDE PATTUMIERA...
ma non solo....il problema è ben peggiore....Se vuoi lavorare con questi exchanges devi aprire dei conti non anonimi e che soggiaciono ad assurde leggi KNOW YOUR COSTOMER, ANTI MONEY LAUNDERIG, FACTA, ECC ECC..una selva intricatissima in continuo e florido aumento....
Si potrebbe capire se usi l'exchange per far uscire o arrivare valuta fiat..ma il controllo è oppressivo anche se negozi solo valuta CRIPTO. E ogni giorno sta peggiorando....
Negli exchanges devono essere assunti responsabili di legal and compliance che arrivano dal vecchio mondo e ben si riciclano...
il vecchio mondo senta puzza di profitti nell'applicare sempre piu' controlli...e gli exchanges si arrendono alla strapotenza del VECCHIO CHE CERCA DI AVANZARE ...
Le piattaforme che non collaborano subiscono ricatti oltraggiosi (bitfinex) e chi collabora cerca di prendersi quote di mercato rapidamente..ma snaturando le origini di LIBERTA' della blockchain.
LE PROCEDURE UTILIZZATE PER IL RICONOSCIMENTO DEI RISPARMIATORI SONO DELLE TORTURE...SISTEMI CONTRONATURA..
E vedere il risparmiatore che le subisce in silenzio fa veramente male..all'uomo non si deve dare liberta'...non la capisce e non la merita...


LA RISPOSTA A TUTTO QUESTO SONO GLI EXCHANGES DECENTRATI SU BLOCKCHAIN. INCANCELLABILI E INCONTROLLABILI
una specie di linux open source..sistemi liberi, aperti a tutti , immodificabili e incontrollabili dagli stessi creatori....
ne esistono gia' alcuni (etherdelta, bitsquare ....) i volumi sono ancora pochi..e il funzionamento non e' ancora ottimale...
in pratica sono pero' IL FUTURO ...LUNICO FUTURO POSSIBILE PER EVITARE LA LUNGA MANO DEI BUROCRATI AGGRAPPATI AL POTERE...
una strada impossibile da non seguire e che personalmente ho gia' scelto come LA STRADA UNICA POSSIBILE PER MANTENERE LA LIBERTA' E EVITARE I CONTROLLI DI CHI DICE DI FARE IL TUO BENE....MA HA COME UNICO SCOPO QUELLO DI SOTTOMETTERTI E SCHIAVIZZARTI
quindi vi chiedo di non essere attratti dal formaggio come topolini pronti a cadere in una trappola mortale.
Ma di essere UOMINI RAZIONALI... di cercare di capire il valore ultimo della blockchain e delle criptovalute...
che non è quello di farvi guadagnare duemila euro in valuta fiat con una semplice speculazione...ma quello di darvi la liberta' dai controllori...
e solo se la liberta' dai controllori funzionera'....solo allora le criptovalute continueranno a salire di valore.
Altrimenti, se non capirete questo...sarete ancora una vola vittime sacrificali in mano a coloro che non vogliono il vostro bene ma il controllo del potere.

http://**************************.blogspot.it/

Bel post, condivido in pieno. Aggiungerei anche che se da un lato ci sono gli exchange e la "massa" che cerca i 2.000€ di speculazione, dall'altra c'è una corsa fornsennata alle ICO, la maggior parte delle volte con progetti fumosi e con nulla di concreto in mano. Anche quella è da ritenersi speculazione. La verità che c'è una liquidità importante che si sposta molto velocemente e la speculazione (da ambo le parti) sta distorcendo quello che di bello visionario poteva portate la Blockchain.
 

sandalio

Part-time trader
Registrato
22/2/07
Messaggi
7.141
Punti reazioni
238
Comunque ci sono anche scambi privati senza exchange, basta vedere ad esempio localbitcoins oppure le offerte di scambio nei forum. E' chiaro che però non possono offrire gli stessi prezzi di un exchange. In realtà ci sono paesi del terzo mondo dove molto non passa per gli exchange. In Venezuela un anno e mezzo fa si trattava direttamente merce con bitcoin o dollari con bitcoin in negozio. Su questo devo dire che gli exchanger non potranno MAI controllare tutto il flusso, e possiamo dire che lo controllano nel rispetto della convenienza ad avere fee molto molto basse. Se ci pensate è la stessa cosa del cambio valuta normale.Possiamo dire che tutti gli scambi avvengono in banca o nel forex? No, ma in pratica si, sarà il 99.8%. Se domain bloccano gli scambi esplodono gli scambi alternative (diretti, in nero o tra privati),come in tempo di guerra. Sono anche abbastanza sicuro che c'è una buona rotazione tra gli exchanger, e il più grosso di oggi (kraken) verrà ridimensionato da altri nel giro di uno due anni.
 

il Libertario

Contrarian
Registrato
27/8/09
Messaggi
16.053
Punti reazioni
724
2017...visionario. comunque anche EMI ai tempi diceva che ormai era game over per gli exchange centralizzati, visto che profetizzava l'arrivo dei dex. Anche qui visionario...
 

listerine

intelligenti pauca
Registrato
15/9/21
Messaggi
1.000
Punti reazioni
122
gli exchange sono indispensabili ad oggi...
ok il p2p esiste, l'OTC, i DEX ecc ma secondo me saranno sempre meno importanti per un uso MEDIO delle criptovalute...
sono scomodi, cervellotici, rischiosi, per gente malfidente e che non vuole pagare le tasse ...
e cmq il book di negoziazione dove lo fai se non su un exchange?

se puntiamo alla mass adoption, secondo me quelle modalità sono destinate a sparire, a favore di cose più semplici e razionali... anche controllabili, perchè no?
la gente comune già non si fida di un binance, o un coinbase che sono enormemente capitalizzati (e quotati in borsa nel caso di CB), figurarsi della Defi e smart contract che non si riesce neanche a spiegargli cosa sono :fiufiu: ...
poi a livello macro (grossi spostamenti) magari qualcuno salta l'exchange, e anche a livello micro (spericolati giocolieri della defi), ma la massa (il buon padre di famiglia) secondo me non entrerà mai in questi giochi rischiosi
 
Ultima modifica:

il Libertario

Contrarian
Registrato
27/8/09
Messaggi
16.053
Punti reazioni
724
gli exchange sono indispensabili ad oggi...
ok il p2p esiste, l'OTC, i DEX ecc ma secondo me saranno sempre meno importanti per un uso MEDIO delle criptovalute...
sono scomodi, cervellotici, rischiosi, per gente malfidente e che non vuole pagare le tasse ...
e cmq il book di negoziazione dove lo fai se non su un exchange?

se puntiamo alla mass adoption, secondo me quelle modalità sono destinate a sparire, a favore di cose più semplici e razionali... anche controllabili, perchè no?
la gente comune già non si fida di un binance, o un coinbase che sono enormemente capitalizzati (e quotati in borsa nel caso di CB), figurarsi della Defi e smart contract che non si riesce neanche a spiegargli cosa sono :fiufiu: ...
poi a livello macro (grossi spostamenti) magari qualcuno salta l'exchange, e anche a livello micro (spericolati giocolieri della defi), ma la massa (il buon padre di famiglia) secondo me non entrerà mai in questi giochi rischiosi

A parte che gli order books decentralizzati sono una realtà da anni, un paio di cose: con i dex non vi sono intermediari quindi i processi di trading non sono soggetti a manipolazione forzata (per esempio chiudo le transazioni quando c'é un crollo o un picco, fatto da CeX tante volte), in secundis gestisci le tue chiavi, e in terzo luogo le fees di transazione rimangono per lo più nel sistema generando un valore aggiunto all'ecosistema, al contrario degli exchanges che vendono crypto per finanziarsi e pagare costi operativi.
"Serve a non pagare tasse": certo che sei proprio fissato con le tasse...fammi immaginare, dipendente pubblico o sovvenzionato da politici? :o
"Sono scomodi": Usare Uniswap o Thorchain é ben più facile che utilizzare Binance e andare dinanzi a tutta la schiera di stupidaggini del KYC, e senza il rischio che qualcuno li hackeri e si freghi i tuoi dati e documenti...

Ad oggi i CeX andrebbero utilizzati unicamente per convertire crypto in fiat e viceversa...stop!
 

listerine

intelligenti pauca
Registrato
15/9/21
Messaggi
1.000
Punti reazioni
122
A parte che gli order books decentralizzati sono una realtà da anni, un paio di cose: con i dex non vi sono intermediari quindi i processi di trading non sono soggetti a manipolazione forzata (per esempio chiudo le transazioni quando c'é un crollo o un picco, fatto da CeX tante volte), in secundis gestisci le tue chiavi, e in terzo luogo le fees di transazione rimangono per lo più nel sistema generando un valore aggiunto all'ecosistema, al contrario degli exchanges che vendono crypto per finanziarsi e pagare costi operativi.
"Serve a non pagare tasse": certo che sei proprio fissato con le tasse...fammi immaginare, dipendente pubblico o sovvenzionato da politici? :o
"Sono scomodi": Usare Uniswap o Thorchain é ben più facile che utilizzare Binance e andare dinanzi a tutta la schiera di stupidaggini del KYC, e senza il rischio che qualcuno li hackeri e si freghi i tuoi dati e documenti...

Ad oggi i CeX andrebbero utilizzati unicamente per convertire crypto in fiat e viceversa...stop!

si, dipendente pubblico, ma non cerco modi per evadere...
cosa che invece fanno gli autonomi con il loro anacronistico contante e con i condoni, e ovviamente i loro mafiosetti partiti di riferimento vanno in quella direzione...

per il resto hai in parte ragione, i criptomatti a spigoli vivi fanno le cose che dici ...
ma io sto parlando della direzione futura delle crypto, cioè (si spera) la mass adoption...
ora, gente che oggi compra i titoli di stato, le obbligazioni ecc, ti pare che si fida di smart contracts? del metamask? di chiavi private di 24 parole da custodire (back to the mattress)? ... se prima si affidava alla banca (giustamente direi, molto più moderni di chi teneva sotto il materasso), quando e se entra nel criptomondo si affiderà agli exchange, what else?

certo ci sarà una selezione naturale e si imporranno exchange sempre più sicuri e meno truffaldini..
ma pensare che ognuno sulla faccia della terra si detenga i suoi soldi privatamente mi sembra demenziale e anche un passo indietro nel progresso...
sta paura degli "intermediari" non la capisco, ci sono ovunque nella nostra vita, per qualsiasi cosa, sono meccanismi del tutto logici
 
Ultima modifica: