Non posso ritirare 5.000 euro dal mio c/c

lu98

Nuovo Utente
Registrato
1/5/00
Messaggi
54
Punti reazioni
0
E' possibile che una banca (in salute) impedisca ad un proprio correntista di ritirare una certa somma (5.000 euro in questo caso) dicendo che devono essere avvisati dell'operazione almeno 24 ore prima?


Grazie per la risposta.

ciao ciao
 

neuromante

Nuovo Utente
Registrato
14/4/00
Messaggi
26.963
Punti reazioni
896
Solitamente mettono questo avviso allo sportello affinché eventuale malintenzionati sappiano che in cassa non c'é piú di tanto.
Che poi effettivamente non li abbiano é un altro discorso.
Se hai bisogno di contanti e non puoi usare un assegno circolare penso il direttore della filiale non faccia problemi.
 

lu98

Nuovo Utente
Registrato
1/5/00
Messaggi
54
Punti reazioni
0
Grazie per la risposta.

Allo sportello e in tutta la banca non c'è nessun cartello.

La richiesta delle 24 ore di preavviso è fatta verbalmente.

Non ti sembra "anomalo" che per ritirare qualche migliaio di euro debba chiedere al direttore?

ciao ciao :)
 

percefal

Nuovo Utente
Registrato
24/1/00
Messaggi
938
Punti reazioni
41
E se si presentano venti persone nell'arco di mezza giornata, edo gnuno deve ritirare cinquemila euro?

La banca rischia di avere problemi di liquidità.

La richiesta, ma Voltaire saprà essere più preciso, è legittima, anche perché esistono strumenti di pagamento alternativi, quali assegni (i circolari sono contanti, praticamente!) e bonifici.
 

neuromante

Nuovo Utente
Registrato
14/4/00
Messaggi
26.963
Punti reazioni
896
Scritto da lu98
Grazie per la risposta.

Allo sportello e in tutta la banca non c'è nessun cartello.

La richiesta delle 24 ore di preavviso è fatta verbalmente.

Non ti sembra "anomalo" che per ritirare qualche migliaio di euro debba chiedere al direttore?

ciao ciao :)

Beh, oggi i mezzi di pagamento sono numerosi, assegno bancario e circolare, bancomat, carta di credito.
Poi qualcuno puó comunque aver necessitá di contanti per importi considerevoli ed ecco perché é necessario avvisare la filiale 24h prima.
 

neomil

MEMBERxxx
Registrato
11/6/00
Messaggi
180
Punti reazioni
101
Scritto da lu98
E' possibile che una banca (in salute) impedisca ad un proprio correntista di ritirare una certa somma (5.000 euro in questo caso) dicendo che devono essere avvisati dell'operazione almeno 24 ore prima?


Grazie per la risposta.

ciao ciao

è impossibile...non sta nè in cielo nè in terra...io cliente posso ritirare i soldi da un c/c quando mi pare e piace e senza preavviso.
 

Voltaire

Gennarino Fan's Club
Registrato
25/3/00
Messaggi
13.117
Punti reazioni
454
Scritto da lu98
devono essere avvisati dell'operazione almeno 24 ore prima?


E' una prassi di tutte le banche, in pratica, proprio per evitare di essere sprovvisti di contante se un cliente ne ha bisogno (vedi il picco improvviso di richieste evidenziato)

Alla fine te li hanno dati?
 

lu98

Nuovo Utente
Registrato
1/5/00
Messaggi
54
Punti reazioni
0
Nella banca in questione niente da fare.

Allora sono andato nella seconda e ultima banca con la quale ho a che fare e in questa nessun problema.

Paese che vai, usanza che trovi?


ciao ciao :)
 

patatriglia

Nuovo Utente
Registrato
26/3/02
Messaggi
59
Punti reazioni
2
anche a me...

in effetti, come dice Voltaire, è una procedura consolidata adottata dalle banche.
E' successo anche a me conla mia banca (B.ca Pop. Comm: & Ind); per ritirare una cifra di poco superiore alla tua sono dovuto passare il giorno dopo.
Certo l'impiegato era imbarazzato dicendo che un tempo queste cose non succedevano.....ma è così!
Tieni conto in effetti che con la molteplicità di mezzi di pagamento che possono ormai essere utilizzati, per le banche il denaro circolante diventa forse una scomodità e un'aggiunta di costi, in quanto richiede sempre l'intervento manuale dell'operatore ed è soggetto a segnalazioni particolari per antiiciclaggio (pensa nelle SIM).

Va beh non divago......


ciao
 

neuromante

Nuovo Utente
Registrato
14/4/00
Messaggi
26.963
Punti reazioni
896
Re: anche a me...

Scritto da patatriglia

Tieni conto in effetti che con la molteplicità di mezzi di pagamento che possono ormai essere utilizzati, per le banche il denaro circolante diventa forse una scomodità e un'aggiunta di costi, in quanto richiede sempre l'intervento manuale dell'operatore ed è soggetto a segnalazioni particolari per antiiciclaggio (pensa nelle SIM).

Va beh non divago......


ciao

Se ho in portafoglio 10-20 euro é giá tanto.
Una volta dal giornalaio al momento di pagare mi accorgo di non aver i 90 cents per il quotidiano... imbarazzante :-))
 

lu98

Nuovo Utente
Registrato
1/5/00
Messaggi
54
Punti reazioni
0
Ci stanno tanti strumenti che sostituiscono il contante: va bene, siamo daccordo, lo so anch'io.

Il concetto "fastidioso" è quello di andare in banca dove ci sono i tuoi soldi e sentirsi dire che per avere parte (piccola) di quei soldi tuoi devi prima avvertire.

A me può dare soltanto fastidio, ma se al posto mio c'è un pensionato o una persona anziana o chiunque non faccia uso quotidiano di carte varie (e ce ne sono tanti)...allora che si fa: si rimanda la vecchietta a casa tanto non c'ha niente da fare e se anche ritorna domani gli fa solo bene così si passa il tempo?

Questione di principio.

ciao ciao :)