Polizza vita: sondaggio

airluke

Nuovo Utente
Registrato
26/10/04
Messaggi
4.524
Punti reazioni
238
Una cliente di banca fideuram ha sottoscritto, nel 1996, una polizza a rendita vitalizia differita denominata "Piano Pensione Fideuram".
La polizza garantiva inizialmente una rendita vitalizia, erogabile con decorrenza 19/07/2012, di Euro 8.845 a fronte di un versamento iniziale di Euro 25.822 e versamenti periodici di Euro 5.164 fino al 2012.
La polizza, su consiglio del promoter, è stata messa in riduzione nel 1999 per sostituirla con una unit linked.
Ad oggi risulta che, a fronte di Euro 38.733 versati, la compagnia garantisce le seguenti opzioni:
1- rendita vitalizia differita rivalutata di Euro 4.398,41 da corrispondere in rate posticipate dal 19/07/2012;
2- riscatto anticipato di Euro 38.759 subito e di Euro 11.194 al 19/07/2012.
Il tasso tecnico della polizza è del 4%.

La unit linked, sottoscritta nel 1999, a fronte del versamento di Euro 5.164 annui fino al 2012, garantisce una rendita "non inferiore" a Euro 2.799.
Attualmente (siamo giusto a metà del piano), a fronte di Euro 30.984 già versati, la valorizzazione degli investimenti è pari a Euro 32.064.
No rendimento minimo garantito.

Il vecchio promoter, andato in pensione, è stato sostituito da un nuovo private banker, che ultimamente si è fatto vivo perchè "è necessario rivedere una delle due polizze perchè non è conveniente".

SONDAGGIO: secondo voi, quale delle due non sarebbe conveniente secondo il private banker?
E secondo voi?
 
Indietro