Realpolitik

Opinionista

Esterno mie opinioni
Registrato
21/7/02
Messaggi
15.281
Punti reazioni
503
Realpolitik

https://it.wikipedia.org/wiki/Realpolitik

Ritengo che talvolta o spesso nella storia occorra realisticamente farla finita in qualche modo razionale usando una qualche realpolitik.

Ritengo che adesso sarebbe l'ora, peraltro tarda, di usare una qualche realpolitik di pace per terminare il conflitto Russia - Ucraina.
 
Ultima modifica:

stefano1313

Nuovo Utente
Registrato
1/10/08
Messaggi
5.357
Punti reazioni
345
La guerra in Ucraina finirà quando lo deciderà l'America o quando la Cina farà sentire la sua voce, o se (difficile) L'Europa smette di fare da serva e fa quello che dovrebbe essere: LEuropa. Purtroppo siamo una serie di staterelli messi insieme da una moneta, fra l'altro anche svalutata...
 

Luzern2

Nuovo Utente
Registrato
4/10/16
Messaggi
6.688
Punti reazioni
638
La guerra in Ucraina finirà quando lo deciderà l'America o quando la Cina farà sentire la sua voce, o se (difficile) L'Europa smette di fare da serva e fa quello che dovrebbe essere: LEuropa. Purtroppo siamo una serie di staterelli messi insieme da una moneta, fra l'altro anche svalutata...

Mi sa che l'europa è finita
 

Manzo

Nuovo Utente
Registrato
16/3/00
Messaggi
38.751
Punti reazioni
1.410
ritengo che la tua visione sia che di fronte alla guerra che la russia ha scatenato contro l'ucraina la soluzione sia la resa dell'europa. magari siglare un trattato di pace in cui si includa la moldavia e un pezzo della polonia.

e una fetta di sedere e una fabbrica stmicroelectronics nei sobborghi di mosca gliela vogliamo negare a quel simpaticone di putin?
 

Opinionista

Esterno mie opinioni
Registrato
21/7/02
Messaggi
15.281
Punti reazioni
503
ritengo che la tua visione sia che di fronte alla guerra che la russia ha scatenato contro l'ucraina la soluzione sia la resa dell'europa. magari siglare un trattato di pace in cui si includa la moldavia e un pezzo della polonia.

e una fetta di sedere e una fabbrica stmicroelectronics nei sobborghi di mosca gliela vogliamo negare a quel simpaticone di putin?


Non ho alcuna visione ma direi che forse sei tu che hai visioni che la Russia voglia espandersi alla Moldavia, alla Polonia, a tutta Europa.

Ma se davvero volesse solo la Crimea e il Donbass tu non glieli vorresti cedere assolutamente?
Neanche vorresti diplomaticamente domandarglielo se vuole solo quelli?
Fino a poco più di 30 anni fa potevano essere dell'URSS e oggi assolutamente non della Russia?

Preferisci rischiare grosso, rischiare tutto, rischiare anche te stesso?
 

JacksonT

Nuovo Utente
Registrato
15/2/17
Messaggi
25.514
Punti reazioni
571
ritengo che la tua visione sia che di fronte alla guerra che la russia ha scatenato contro l'ucraina la soluzione sia la resa dell'europa. magari siglare un trattato di pace in cui si includa la moldavia e un pezzo della polonia.

e una fetta di sedere e una fabbrica stmicroelectronics nei sobborghi di mosca gliela vogliamo negare a quel simpaticone di putin?

Ma per favore
 

Manzo

Nuovo Utente
Registrato
16/3/00
Messaggi
38.751
Punti reazioni
1.410
Non ho alcuna visione ma direi che forse sei tu che hai visioni che la Russia voglia espandersi alla Moldavia, alla Polonia, a tutta Europa.

Ma se davvero volesse solo la Crimea e il Donbass tu non glieli vorresti cedere assolutamente?
Neanche vorresti diplomaticamente domandarglielo se vuole solo quelli?
Fino a poco più di 30 anni fa potevano essere dell'URSS e oggi assolutamente non della Russia?

Preferisci rischiare grosso, rischiare tutto, rischiare anche te stesso?

che vogliano la moldavia è provato dall'esistenza della transnistria stessa.
che noi si possa disporre dei territori e delle persone di un altro stato sovrano mi sembra un'enormità inaccettabile e lascerei stare anche le rivendicazioni territoriali. noi non rivendiachiamo l'albania così come qualsiasi altro paese si attiene ai confini esistenti. il rispetto di questo dogma ci ha permesso 70 anni di pace
 

Charlie

InSuperMarioWeTrust
Registrato
11/2/00
Messaggi
91.657
Punti reazioni
1.767
che vogliano la moldavia è provato dall'esistenza della transnistria stessa.
che noi si possa disporre dei territori e delle persone di un altro stato sovrano mi sembra un'enormità inaccettabile e lascerei stare anche le rivendicazioni territoriali. noi non rivendiachiamo l'albania così come qualsiasi altro paese si attiene ai confini esistenti. il rispetto di questo dogma ci ha permesso 70 anni di pace

e dell'Istria e della Dalmazia vogliamo parlarne? ci è stata espropriata dai kumunisti europppeisti, non sarebbe il caso di riprendersela? se poi qualcuno si lagna minacciamo di usare le bombe atomiche americane che sono nelle nostre basi, che ce vo' :o
 

Nautilus70

G.od, Gold, Guns
Registrato
28/2/07
Messaggi
20.293
Punti reazioni
785
Realpolitik

https://it.wikipedia.org/wiki/Realpolitik

Ritengo che talvolta o spesso nella storia occorra realisticamente farla finita in qualche modo razionale usando una qualche realpolitik.

Ritengo che adesso sarebbe l'ora, peraltro tarda, di usare una qualche realpolitik di pace per terminare il conflitto Russia - Ucraina.
Concordo.
La Russia ha commesso un grave errore di RealPolitik accettando una guerra che non puo' vincere.
Secondo me, a questo punto ha due opzioni :
- riconoscere la assoluta inferiorita' rispetto agli USA, ritirarsi dalla Ucraina, e concentrarsi sulla valorizzazione della Siberia. Se fra 10, 50 o 100 anni i rapporti di forza saranno cambiati, ripensare alle conquiste in Europa (praticamente una riedizione di come usci' dalla I GM);
- tentare il pareggio con la Apocalisse planetaria confidando di avere piu' sopravvissuti della controparte grazie alla popolazione dispersa su amplissimo territorio (fossi in Putin ci andrei molto cauto, c'e' il rischio che i generali non premano il pulsante e che i missili siano in gran parte "arrugginiti") .
 

Nautilus70

G.od, Gold, Guns
Registrato
28/2/07
Messaggi
20.293
Punti reazioni
785
Non ho alcuna visione ma direi che forse sei tu che hai visioni che la Russia voglia espandersi alla Moldavia, alla Polonia, a tutta Europa.

Ma se davvero volesse solo la Crimea e il Donbass tu non glieli vorresti cedere assolutamente?
Neanche vorresti diplomaticamente domandarglielo se vuole solo quelli?
Fino a poco più di 30 anni fa potevano essere dell'URSS e oggi assolutamente non della Russia?

Preferisci rischiare grosso, rischiare tutto, rischiare anche te stesso?
Tieni presente che lo obiettivo degli USA e' la "democratizzazione" del Pianeta Terra.
Li sento spesso ripetere, loro e i loro vassalli, che "credono nei valori universali".
Quindi sono sicuro che non lasceranno alla Russia ne' la Crimea ne' il Donbass, anzi col tempo gli mangeranno altri territori, finche' non accetta la "democratizzazione".
 

Opinionista

Esterno mie opinioni
Registrato
21/7/02
Messaggi
15.281
Punti reazioni
503
Concordo.
La Russia ha commesso un grave errore di RealPolitik accettando una guerra che non puo' vincere.
Secondo me, a questo punto ha due opzioni :
- riconoscere la assoluta inferiorita' rispetto agli USA, ritirarsi dalla Ucraina, e concentrarsi sulla valorizzazione della Siberia. Se fra 10, 50 o 100 anni i rapporti di forza saranno cambiati, ripensare alle conquiste in Europa (praticamente una riedizione di come usci' dalla I GM);
- tentare il pareggio con la Apocalisse planetaria confidando di avere piu' sopravvissuti della controparte grazie alla popolazione dispersa su amplissimo territorio (fossi in Putin ci andrei molto cauto, c'e' il rischio che i generali non premano il pulsante e che i missili siano in gran parte "arrugginiti") .


Ritengo che potrebbe ritirarsi dalla Ucraina ma soltanto con un cambio interno di leadership o con una qualche conquista territoriale ottenuta in realpolitik.

All'Apolicasse non vorrei neanche pensare.
Ritengo che Mosca e San Pietroburgo sparirebbero pochi minuti dopo che un qualsiasi generale russo abbia premuto un qualsiasi pulsante russo e da lì in poi direi sarebbero guai per tutti soprattutto per le Nazioni UE.
Non ritengo che sia il caso di contare su insubordinazioni e missili arrugginiti.
Forse, ripeto forse, sarebbe abbonato un pulsante tattico ma non ci giurerei. E poi?
 

Opinionista

Esterno mie opinioni
Registrato
21/7/02
Messaggi
15.281
Punti reazioni
503
Tieni presente che lo obiettivo degli USA e' la "democratizzazione" del Pianeta Terra.
Li sento spesso ripetere, loro e i loro vassalli, che "credono nei valori universali".
Quindi sono sicuro che non lasceranno alla Russia ne' la Crimea ne' il Donbass, anzi col tempo gli mangeranno altri territori, finche' non accetta la "democratizzazione".


Sostanzialmente concordo.

Però ritengo sia completamente differente "democratizzare" bellicamente l'Iraq e la Libia dal "democratizzare" bellicamente la Russia.

Ritengo comunque che ci dovrebbero/potrebbero essere altri sistemi per democratizzare le dittature.

Ritengo inoltre che però prima o poi negli USA potrebbe scemare l'impeto dei "valori universali" da esportare.
Forse, forse, ripeto forse, Trump ne aveva un po' limitato l'impeto.
 

Triplet

I love Greyhound
Registrato
23/5/10
Messaggi
38.107
Punti reazioni
1.107
Ritengo che potrebbe ritirarsi dalla Ucraina ma soltanto con un cambio interno di leadership o con una qualche conquista territoriale ottenuta in realpolitik.

All'Apolicasse non vorrei neanche pensare.
Ritengo che Mosca e San Pietroburgo sparirebbero pochi minuti dopo che un qualsiasi generale russo abbia premuto un qualsiasi pulsante russo e da lì in poi direi sarebbero guai per tutti soprattutto per le Nazioni UE.
Non ritengo che sia il caso di contare su insubordinazioni e missili arrugginiti.
Forse, ripeto forse, sarebbe abbonato un pulsante tattico ma non ci giurerei. E poi?



e poi ci sarebbe un'escalation...

dalle bombe tattiche si passerebbe a quelle strategiche...

credo che europa, russia e usa ovvero la quarta parte della terra possa essere sterminata...
 

Opinionista

Esterno mie opinioni
Registrato
21/7/02
Messaggi
15.281
Punti reazioni
503
e poi ci sarebbe un'escalation...

dalle bombe tattiche si passerebbe a quelle strategiche...

credo che europa, russia e usa ovvero la quarta parte della terra possa essere sterminata...


Appunto.

Eppure ritengo che ci siano intere biblioteche piene di studi, di trattati, di libri, eccetera, sulla pericolosità delle escalation di ogni tipo, psicologiche, sociologiche, politiche, belliche, e sui metodi efficaci per fermarle limitando i danni.

Perciò ritengo che ora per terminare la guerra ci vorrebbe una concertata realpolitik pacifica.

Ma al momento ritengo che sia il Papa l'unico che ci sta provando e direi che purtroppo sia una voce da pochi ascoltata nel mondo.
 

Manzo

Nuovo Utente
Registrato
16/3/00
Messaggi
38.751
Punti reazioni
1.410
e dell'Istria e della Dalmazia vogliamo parlarne? ci è stata espropriata dai kumunisti europppeisti, non sarebbe il caso di riprendersela? se poi qualcuno si lagna minacciamo di usare le bombe atomiche americane che sono nelle nostre basi, che ce vo' :o

concordo, e già che ci siamo bombardiamo la serbia ma prima facciamo espatriare le femmine che sono delle sgnacchere da paura. poi procediamo con la serbia, la macedonia (un ome un programma e l'armenia (che non so bene dove sia ma fa fico perchè ci collega a charles aznavour)

che partano i bombardieri, ho detto
 

Manzo

Nuovo Utente
Registrato
16/3/00
Messaggi
38.751
Punti reazioni
1.410
un conflitto del genere non può finire con una guerra atomica. finirà, se l'occidente mantiene la coesione necessaria, con lo sfarinarsi del potere putiniano già in atto. i rutzki ci perderanno pure la crimea e la resa dei conti sarà fatale per il potere putiniano e i suoi vassali (sai che perdita). il successore si troverà un paese sfibrato e ridotto alla miseria con perdita di potere e territori.

poi la scelta che deciderà per i nostri figli: isolarli o tendere la mano, coltivare rancori o gettare ponti.
in tutto questo la cina non incide. troppo presto, troppo lontano, troppo debole, ancora.
 

Manzo

Nuovo Utente
Registrato
16/3/00
Messaggi
38.751
Punti reazioni
1.410
un conflitto del genere non può finire con una guerra atomica. finirà, se l'occidente mantiene la coesione necessaria, con lo sfarinarsi del potere putiniano già in atto. i rutzki ci perderanno pure la crimea e la resa dei conti sarà fatale per il potere putiniano e i suoi vassali (sai che perdita). il successore si troverà un paese sfibrato e ridotto alla miseria con perdita di potere e territori.

poi la scelta che deciderà per i nostri figli: isolarli o tendere la mano, coltivare rancori o gettare ponti.
in tutto questo la cina non incide. troppo presto, troppo lontano, troppo debole, ancora.

ah, biden non è un rin********to, o almeno non lo sono i suoi consiglieri. ha combattuto una guerra senza sparare un colpo e ne uscirà vincitore. costerà 4 soldi ma ha ribadito tante cose che si stavano dimenticando.

di trump mi sembrà la fine di "c'era una volta in america" quando passa il compattatore. quando un cialtrone incontra un politico il cialtrone è morto.

ho detto:p
 

cocorito

impfstoff macht frei
Registrato
15/11/04
Messaggi
31.675
Punti reazioni
1.238
ah, biden non è un rin********to, o almeno non lo sono i suoi consiglieri. ha combattuto una guerra senza sparare un colpo e ne uscirà vincitore. costerà 4 soldi ma ha ribadito tante cose che si stavano dimenticando.

di trump mi sembrà la fine di "c'era una volta in america" quando passa il compattatore. quando un cialtrone incontra un politico il cialtrone è morto.

ho detto:p

se fosse vero il presidente usa sarebbe sanders :o