A2A verso i 2 euro?

  • Ecco la 72° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    È stata un’ottava ricca di spunti per i mercati, dapprima con l’esito delle elezioni europee, poi con i dati americani incoraggianti sull’inflazione e la riunione della Fed. L’esito delle urne ha mostrato uno spostamento verso destra del Parlamento europeo, con l’avanzata dei partiti nazionalisti più euroscettici a scapito di liberali e verdi. In Francia, il presidente Macron ha indetto il voto anticipato dopo la vittoria di Le Pen e in Germania i socialdemocratici del cancelliere tedesco Olaf Scholz hanno subito una disfatta record. L’azionario europeo ha scontato molto queste incertezze legate al rischio politico in Francia. Oltreoceano, i principali indici di Wall Street hanno raggiunto nuovi record dopo che mercoledì sera, la Fed ha mantenuto invariati i tassi nel range 5,25-5,50%. I dot plot, le proiezioni dei funzionari sul costo del denaro, stimano ora una sola riduzione quest’anno rispetto a tre previste a marzo. Lo stesso giorno è stato diffuso il report sull’inflazione di maggio, che ha mostrato un rallentamento al 3,3% e un dato core al 3,4%, meglio delle attese.
    Per continuare a leggere visita il link

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Allegati

  • Schermata 2015-11-19 a 18.52.42.jpg
    Schermata 2015-11-19 a 18.52.42.jpg
    83 KB · Visite: 36
  • Schermata 2015-11-19 a 18.53.13.png
    Schermata 2015-11-19 a 18.53.13.png
    105,4 KB · Visite: 615
Per un pivello come me...che significa? È buono il fatto di non emettere nuove azioni?
 
Per un pivello come me...che significa? È buono il fatto di non emettere nuove azioni?

Caspita! ti ingrandisci solo con le risorse interne e a fronte ti ritrovi un incremento monstre dei dati economici, utile compreso, un dividendo maggiorato che verrà distribuito allo stesso numero di azioni, anche se vedrà la presenza anche di quelle proprie che oggi non partecipano alla distribuzione mentre invece domani lo saranno. Ma questo vale solo per il 50% del valore che viene acquisito. La diluizione sarà quindi inferiore rispetto a quanto verrà inglobato.
Questo significa solo una cosa: incremento del valore di tutte le azioni circolanti.
Per la cronaca, 1,322 la quotazione in after e domani si replica.
 
Oibò!

A2A: a rischio fusione con Lgh, passo indietro Cogeme (CorSera)

ROMA (MF-DJ)--E' a rischio la fusione tra A2A e Lgh. Cogeme, socio con il 31% di Linea group holding, avrebbe bocciato l'offerta vincolante presentata dalla multiutility di Milano e Brescia il 9 novembre scorso.

Lo scrive Il Corriere della Sera spiegando che il consiglio di amministrazione di Cogeme avrebbe deliberato ieri di non accettare l'offerta con tre voti su cinque. In base ai patti parasociali tra gli azionisti di Lgh, e' necessaria una maggioranza del 70% per approvare operazioni straordinarie di questo tipo. Secondo quanto si apprende, Cogeme - la societa' dei servizi di 70 Comuni delle province di Brescia e Bergamo che ha di recente rinnovato il board - ritiene per un'operazione di questa rilevanza ci sia bisogno di una gara pubblica e non di una trattativa privata. Sono favorevoli, invece, all'integrazione con A2A gli altri soci: le municipalizzate di Cremona (Aem), Pavia (Asm), Lodi (Astem) e Crema (Scs/Scrp).

Il "no" del socio di maggioranza mette in forse il risiko delle utilities. A questo punto bisognera' aspettare di vedere quale sara' la prossima mossa della utility presieduta da Giovanni Valotti. A2A ha dato tempo ai soci di Lgh fino al 21 dicembre per decidere se accettare l'offerta.
pev

(fine) MF-DJ NEWS 20/11/2015 09:16
 
...Comunque è sui massimi da 5 anni, non penso che questo possa pregiudicare un repentino cambiamento del trend. Che ne pensate?
 
Beh! la news ha bloccato il momento rialzista del titolo che difatti è tornato parzialmente sui suoi passi. Penso che A2A farà di tutto per far cambiare idea a Cogeme, magari con un piccolo (piccolo?) maggior esborso per l'acquisizione. Ci hanno messo i bastoni tra le ruote ma non è detto che la cosa possa essere risolta favorevolmente entro la data del 21 dicembre.
Certo che, se non andasse a buon fine, potremmo assistere ad un ritraccio ben superiore a quello cui assistiamo oggi. A meno di altre aggregazioni altrettanto convenienti....
 
Segnatelo sulla vostra agenda.....


A2A: PER INTEGRAZIONE CON LGH MARTEDI' CDA DECISIVO DELLA RIBELLE COGEME

Sara' esaminato il parere legale su richiesta gara pubblica (Il Sole 24 Ore Radiocor)

- Milano, 26 nov - Si terra' martedi' prossimo il consiglio di amministrazione di Cogeme, la holding comunale che sta bloccando l'integrazione tra A2A e Linea Group (Lgh) a fronte del si' di tutti gli altri soci coinvolti. La convocazione, secondo quanto risulta a Radiocor, e' stata diramata in queste ore. Sara' una riunione cruciale per l'esito dell'operazione perche' verra' esaminato il parere legale "indipendente", affidato all'avvocato Fabio Giuseppe Angelini e in arrivo in queste ore, sulla necessita' o meno di effettuare una gara pubblica per l'operazione che portera' il 51% di LineaGroup sotto il controllo di A2A. Settimana scorsa, lo stesso cda di Cogeme - che raggruppa 70 Comuni nelle province di Brescia e Bergamo e che detiene il 31% di Linea Group - aveva votato contro l'integrazione con A2A (con il voto decisivo di tre membri del centrodestra su cinque consiglieri) chiedendo lo svolgimento di una gara pubblica per la cessione delle quote. In realta', l'intera operazione e' stata elaborata in modo piu' complesso e strutturato dopo un lavoro di diversi mesi: e' si' una vendita ma anche e soprattutto un'integrazione industriale, che lascera' ampie garanzie di governance e di indipendenza al nuovo cda di Linea Group. Non e' un caso che, secondo i consulenti legali di A2A e Linea Group, rispettivamente Gianni Origoni e BonelliErede, sussistano tutte le condizioni necessarie per proseguire sulla strada della trattativa privata.

Che
(RADIOCOR) 26-11-15 14:00:41
 
30.11.2015 09:43:15 *A2A: B.Akros alza rating a buy
 
La mia idea è che A2A possa ancora recuperare un pochino, ma ormai anche dal punto di vista fondamentale ci staimo avvicinando ai target, purtroppo non c'è più quella speculazione legata alle telecomunicazioni, essendo un operatore ormai di pure energia tanto più in là non potrà andare, mia personale opinione...se arriva a 1,4-1,5 euro, un pochino dovrò per forza farle fuori...
 
Si, nel 2016 potrebbero anche distribuirlo, poi nel futuro chissà, sulla sostenibilità ho dei dubbi, ricordiamo ancora A2A qualche anno fa, nel mezzo della bufera...
 
A2A: DOMANI CDA RIBELLE COGEME SU LGH, DA PERITO SI' A OPERAZIONE SENZA GARA

Il legale indipendente: non e' vendita ma partnership (Il Sole 24 Ore Radiocor)

- Milano, 30 nov - Semaforo verde da parte del parere legale indipendente, redatto dall'avvocato Fabio Giuseppe Angelini, sull'integrazione A2A-Linea Group senza bando pubblico di gara. Il documento, secondo quanto risulta a Radiocor, spiega come l'operazione - che portera' il 51% di Lgh ad A2A ma prevedera' ampie garanzie di governance per Lgh stessa e i suoi soci - non sia una vendita pura e semplice, ma una piu' articolata partnership con un operatore infungibile, in quanto accuratamente scelto dopo la decisione del management di realizzare un'integrazione con una societa' quotata. Il parere di Angelini e' stato richiesto dal consiglio di amministrazione di Cogeme, la holding comunale dell'area bresciana che, forte di una partecipazione del 31% in Lgh, blocca la partnership con A2A, e domani si riunira' per esaminare il dossier. Gia' una decina di giorni fa, il cda di Cogeme (con il voto decisivo di tre membri legati al centrodestra su cinque consiglieri) aveva bocciato l'operazione chiedendo una gara pubblica per la cessione delle quote ad A2A. Ora, alla luce del parere del perito, la riunione discutera' nuovamente della questione con le diplomazie politiche che, in queste ore, sono al lavoro per appianare possibili tensioni in vista di domani.

Che
(RADIOCOR) 30-11-15 17:06:55
 
In attesa di altre news...


Bresciaoggi - Territori - Città

Il Cda di Cogeme, riunito ieri sera a Rovato, avrebbe rivisto il suo orientamento sulle «nozze» tra LGH e A2A e ora la strada per un’integrazione tra le due utility appare in discesa. La sollevazione della maggioranza dei sindaci dei Comuni soci storici della spa di Rovato, che all’indomani dell’inattesa bocciatura dell’ offerta presentata da A2A, avevano chiesto un’immediata assemblea, ha certo avuto il suo peso nel determinare la svolta.

Al termine della riunione, presieduta da Giuseppe Mondini, uno stringato comunicato stampa ha indirettamente confermato che c’è stato un passo avanti verso la soluzione della vicenda auspicata dalla maggioranza degli azionisti di Cogeme spa. (...)
 
Grazie Verybau, il parere del legale indipendente dev'essere stato determinante. Ora la strada è spianata per il buon fine di questa operazione. A dimostrazione, il titolo è tornato sul suo massimo quinquennale.

Un green per questa ottima news. OK!
 
Solo per segnalare l'ennesimo breakout dei valori massimi quinquennali. OK!
 
Solo per segnalare l'ennesimo breakout dei valori massimi quinquennali. OK!

...Salve, visto che il titolo sta sovraperformando da 5 anni senza battere ciglio, quale target e' prevedibile? Quando si parla di target si fanno solo discorsi teorici , me ne rendo conto perfettamente. Da un grafico in lunghissimo periodo noto un picco fino a 3 euro nel 2008 , cose ne pensate? :confused:
 
Il titolo di questo thread ne fornisce uno ma non esagerare con valori che potrebbero richiedere tempi un po' più lunghi. Poi la prossima acquisizione, se si farà, li potrebbe anche accorciare ma stiamo coi piedi per terra...
 
Occhio!!!!

Siamo nuovamente sui massimi quinquennali. Se dovesse brekkare il livello di 1,35 la strada sarebbe abbastanza sgombra per per nuovi e interessanti picchi.
 
Ecco fatto:

BREAKOUT!!!

Ora vediamo se ora tiene fino a sera.......
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Indietro