Luk

  • Ecco la 68° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    La settimana è stata all’insegna degli acquisti per i principali listini internazionali. Gli indici americani S&P 500, Nasdaq e Dow Jones hanno aggiornato i massimi storici dopo i dati americani sui prezzi al consumo di mercoledì, che hanno evidenziato una discesa in linea con le aspettative, con l’inflazione headline al 3,4% e l’indice al 3,6% annuo, allentando i timori per un’inflazione persistente. Anche le vendite al dettaglio Usa sono rimaste invariate su base mensile, suggerendo un raffreddamento dei consumi che hanno fin qui sostenuto i prezzi. Questi dati, dunque, rafforzano complessivamente le possibilità di un taglio dei tassi a settembre da parte della Fed (le scommesse del mercato sono ora per due tagli nel 2024). Per continuare a leggere visita il link

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK
Probabilmente non importa a nessuno, ma negli ultimi giorni Leucadia ha toccato i 15,5$.
Ciò significa un P/BV di 0,54 ed un P/BV (al netto degli avviamenti) di 0,73.
:rolleyes:
 
A 21,40$ siamo ad un P/BV di 0,75. Guardando il grafico storico questo è un minimo assoluto.
Occasione d'acquisto o seri problemi della società?

Probabilmente non importa a nessuno, ma negli ultimi giorni Leucadia ha toccato i 15,5$.
Ciò significa un P/BV di 0,54 ed un P/BV (al netto degli avviamenti) di 0,73.

:mmmm:

cosa aspetti ad inserire questo "regalo" nel tuo portafoglio? :yes:
 
:mmmm:

cosa aspetti ad inserire questo "regalo" nel tuo portafoglio? :yes:

So che non è un regalo, non capisco il perchè ma è una mia mancanza. In fondo sono qui per questo, per cercare informazioni. Purtroppo questo thread non è molto frequentato..
 
A me sembra una lettera in pieno stile italico.
Alla fine va tutto bene, le potenzialità ci sono, il titolo è sottovalutato.
Non c'è traccia di motivi strutturali per cui la quotazione è ai minimi assoluti.
:rolleyes:
 
A me sembra una lettera in pieno stile italico.
Alla fine va tutto bene, le potenzialità ci sono, il titolo è sottovalutato.

citami dei manager che nelle lettere si mettono ad elencare i problemi delle loro aziende (oltre al fatto che come nei report devono parlare dei business, non dell'andamento dei prezzi di borsa)
un libro carino proprio sul loro linguaggio nelle lettere:
Amazon.co.uk: Buying Choices: Investing Between the Lines: How to Make Smarter Decisions By Decoding CEO Communications
 
citami dei manager che nelle lettere si mettono ad elencare i problemi delle loro aziende (oltre al fatto che come nei report devono parlare dei business, non dell'andamento dei prezzi di borsa)
un libro carino proprio sul loro linguaggio nelle lettere:
Amazon.co.uk: Buying Choices: Investing Between the Lines: How to Make Smarter Decisions By Decoding CEO Communications

Nessun manager si metterebbe ad elencare i problemi dell'azienda nel report.
E' per questo motivo che secondo me i report di questo tipo non valgono una cippa. Leggerli o non leggerli è la stessa cosa perché, come dici anche tu, non son imparziali.
 
E' per questo motivo che secondo me i report di questo tipo non valgono una cippa. Leggerli o non leggerli è la stessa cosa perché, come dici anche tu, non son imparziali.

no, è esattamente il contrario :D
al punto che anche io ho scritto fiumi di parole sul value investing, gli speculatori e gli investitori, i dividendi,ecc ma adesso divido i compratori di azioni in due sole categorie: quelli che leggono i documenti finanziari (almeno l'annual report/10k per le americane) e quelli che non li leggono
munger aveva detto una frase tipo: "comprare azioni senza leggere i report (i bilanci) è come giocare a poker senza guardare le carte"
 
no, è esattamente il contrario :D
al punto che anche io ho scritto fiumi di parole sul value investing, gli speculatori e gli investitori, i dividendi,ecc ma adesso divido i compratori di azioni in due sole categorie: quelli che leggono i documenti finanziari (almeno l'annual report/10k per le americane) e quelli che non li leggono
munger aveva detto una frase tipo: "comprare azioni senza leggere i report (i bilanci) è come giocare a poker senza guardare le carte"

Anche io guardo i bilanci, ma una cosa sono i numeri, un'altra sono le parole.
Ci sono aziende italiane che chiudono in perdita da anni e nella relazione annuale gli amministratori continuano a condire il tutto con parole che ti fanno quasi pensare che l'azienda sia buona.
 
Anche io guardo i bilanci, ma una cosa sono i numeri, un'altra sono le parole.
Ci sono aziende italiane che chiudono in perdita da anni e nella relazione annuale gli amministratori continuano a condire il tutto con parole che ti fanno quasi pensare che l'azienda sia buona.

beh...anche phil fisher diceva: non comprare mai un'azione di un'azienda soltanto perchè ti piace come "suonano" i suoi report...

si...ma sono tutte minc....è ovvio che il management farà di tutto pur di far ben figurare l'azienda che gestiscono o magari di come (loro) stanno gestendo il tutto...alla fine il loro compito è sempre quello..."vendere" :rolleyes:
 
beh...anche phil fisher diceva: non comprare mai un'azione di un'azienda soltanto perchè ti piace come "suonano" i suoi report...

si...ma sono tutte minc....è ovvio che il management farà di tutto pur di far ben figurare l'azienda che gestiscono o magari di come (loro) stanno gestendo il tutto...alla fine il loro compito è sempre quello..."vendere" :rolleyes:

E' palese infatti che il mercato se ne frega altamente delle belle parole del management di Leucadia.
Solo che continuo a non capire per quale motivo continui a quotare così a sconto sul Patrimonio netto.
Storicamente, negli ultimi 20 anni almeno, non ha mai raggiunto questi livelli. :confused:
 
E' palese infatti che il mercato se ne frega altamente delle belle parole del management di Leucadia.
Solo che continuo a non capire per quale motivo continui a quotare così a sconto sul Patrimonio netto.
Storicamente, negli ultimi 20 anni almeno, non ha mai raggiunto questi livelli. :confused:

:mmmm:

secondo te, quale potrebbe essere il motivo?
 
Che le società su cui ha investito sono alla canna del gas?? :mmmm:

si, penso di si...questo potrebbe essere uno dei motivi e magari è probabile che questo patrimonio, andrà a "ridursi" col tempo andando avanti di questo passo...
 
si, penso di si...questo potrebbe essere uno dei motivi e magari è probabile che questo patrimonio, andrà a "ridursi" col tempo andando avanti di questo passo...

Hai perfettamente ragione, sono aziende che hanno forti difficoltà a generare cassa (almeno le principali). Il management é ottimista... sono rimasto fregato dalle loro parole.
 
Personalmente ho un problema ad investire in società così complesse, diventa una lavoro a tempo pieno seguirle e cercare di capirci qualcosa.

L'unica eccezione è mettere la quasi totalità dei tuoi investimenti in una holding e a quel punto la holding stessa diventa il tuo portafoglio, altrimenti ci esci pazzo :D
 
L'unica eccezione è mettere la quasi totalità dei tuoi investimenti in una holding e a quel punto la holding stessa diventa il tuo portafoglio, altrimenti ci esci pazzo :D

In linea di principio sono d'accordo con te, ma bisogna avere una fiducia totale nel management. Di chi ti fidi al giorno d'oggi in un mondo pieno di squali affamati? Io sto cercando di capire se le società di Leucadia sono davvero messe cosí male.
 
Che botta oggi Leucadia. La perdita della trimestrale di Jeffries è stata un pugno allo stomaco...
Problemi passeggeri o strutturali per Jeffries?
 
Indietro