Statali, in Italia calano, altrove crescono...

Intruder

SAMNIUM
Registrato
12/5/02
Messaggi
3.919
Punti reazioni
368
Pubblica amministrazione, in tre anni 154mila dipendenti in meno
I dati della Ragioneria dello Stato: calo del 5% tra il 2008 e il 2011. La Lombardia batte il Lazio con il più alto numero di lavoratori. Ma negli altri paesi europei il pubblico impiego è in crescita

ROMA - Il numero dei dipendenti pubblici, nel 2011, si è fermato a 3 milioni 283 mila, segnando il terzo ribasso consecutivo. Dal 2008 al 2011 i 'travet' sono diminuiti di quasi 154 mila unità, circa il 5%, l'equivalente degli abitanti di un capoluogo come Cagliari, Foggia o Ravenna. E' quanto emerge dal Conto annuale della Ragioneria dello Stato, che evidenzia anche la distribuzione regionale dei dipendenti pubblici. La Lombardia, infatti, batte il Lazio: nel 2011 è la regione italiana con il numero più alto di lavoratori del settore pubblico, il 12,5% pari a oltre 406 mila dipendenti dei 3,2 milioni totali. Il Lazio si ferma invece a 401 mila lavoratori.

A differenza dell'Italia nel resto d'Europa i dipendenti pubblici aumentano, come si evince dall'ultimo rapporto Eurispes sulla p.a.

Repubblica.it
 
dati della ragioneria?
Il covo dello statalismo in Italia...
Per cortesia citiamo altre fonti please. Il fatto di rimarcare il numero dei dipendenti pubblici in Lombardia che è la regione in Europa con il più basso numero di dipendenti pubblici per abitante la dice lunga su quanto sia politicizzato questo ente...
 
i dipendenti pubblici sono difficili da contare come le autoblù.... tra municipalizzate, controllate, enti para statali, comunità varie, ecc. ecc,
 
i dipendenti pubblici sono difficili da contare come le autoblù.... tra municipalizzate, controllate, enti para statali, comunità varie, ecc. ecc,

solo per chi non conosce la differenza tra ente pubblico e società di proprietà pubblica.
 
solo per chi non conosce la differenza tra ente pubblico e società di proprietà pubblica.

Se i soldi che pagano gli stipendi sono sempre i nostri, e le persone che li gestiscono sono comunque politici trombati e agiscono con criteri di gestione uguali se non peggiori rispetto alla PA, direi che la differenza è solo formale.
 
Se i soldi che pagano gli stipendi sono sempre i nostri, e le persone che li gestiscono sono comunque politici trombati e agiscono con criteri di gestione uguali se non peggiori rispetto alla PA, direi che la differenza è solo formale.

già..... serve più che altro per sparare statistiche utili al potentato politico del momento in cui le si pubblica :o

Così va....:o
 
eurispes repubblica ragioneria dello stato...
3 garanzie...
 
solo in Lombardia negli ultimi 4 anni i dipendenti privati licenziati sono stati circa 240.000 mentre di sicuro gli statali sono andati in pensione
 
solo per chi non conosce la differenza tra ente pubblico e società di proprietà pubblica.

scusami e quale sarebbe la differenza ? proprio due giorni fa ho avuto un diverbio con un dirigente di stazione delle FS perchè dopo che era stato soppresso un treno io pretendevo la restituzione dei soldi da me spesi per i 4 biglietti che avevo comprato e che avevo ormai obliterato non vi dico questi come stavano "lavorando" tralasciando tutto il diverbio tra me e questi nell'ufficio a cui si aggiunsero come me le altre persone che subirono questi disagio alla fine si arrivo alla frase " questi (le FS) fanno quello che vogliono perchè alla fine sono statali se le ferrovie fossero in mani private vedete come questi signori correrrebbero avanti e dietro" il dirigente si in***** come una bestia "siete degli ignoranti la ferrovie sono un ente privato" io dissi " ah si è chi èil proprietario ? vuoi vedere che sono io e non me ne sono mai accorto sa come è in italia c'è gente che si ritrova case senza saperlo può darsi che mi ritrovo sta società privata senza saperlo" lui insisteva :"le ferrovie sono di proprietà privata " io :" guardi che le ferrovie sono di proprietà del Tesoro che detiene il 100% delle azioni della sua società privata quindi alla fine se non ci sono i soldi per pagare il suo stipendio a metterceli sarà il Tesoro ovvero noi con le nostre tasse !! mi fa piacere sapere che lei non sa neanche chi le paga lo stipendio a fine mese .....
 
Pubblica amministrazione, in tre anni 154mila dipendenti in meno
I dati della Ragioneria dello Stato: calo del 5% tra il 2008 e il 2011. La Lombardia batte il Lazio con il più alto numero di lavoratori. Ma negli altri paesi europei il pubblico impiego è in crescita

ROMA - Il numero dei dipendenti pubblici, nel 2011, si è fermato a 3 milioni 283 mila, segnando il terzo ribasso consecutivo. Dal 2008 al 2011 i 'travet' sono diminuiti di quasi 154 mila unità, circa il 5%, l'equivalente degli abitanti di un capoluogo come Cagliari, Foggia o Ravenna. E' quanto emerge dal Conto annuale della Ragioneria dello Stato, che evidenzia anche la distribuzione regionale dei dipendenti pubblici. La Lombardia, infatti, batte il Lazio: nel 2011 è la regione italiana con il numero più alto di lavoratori del settore pubblico, il 12,5% pari a oltre 406 mila dipendenti dei 3,2 milioni totali. Il Lazio si ferma invece a 401 mila lavoratori.

A differenza dell'Italia nel resto d'Europa i dipendenti pubblici aumentano, come si evince dall'ultimo rapporto Eurispes sulla p.a.

Repubblica.it

ancora troppi sono :o dobbiamo arrivare a 2870.000 :o
 
Che poi, come si faccia a paragonare 400.000 dipendenti su 9 milioni di abitanti con 400.000 dipendenti su 5 milioni di abitanti... Allora la Val d'Aosta è campione del mondo di risparmio. Peccato abbia meno abitanti di un palazzo della Magliana :)
 
E comunque si continua a non tenere conto che gli statali NON lavorano tutti nello stesso modo, anche se probabilmente lentamente (molto lentamente) le cose iniziano a cambiare, c'è gente che ruba lo stipendio con a fianco gente che lavora per due e per tre.
 
E comunque si continua a non tenere conto che gli statali NON lavorano tutti nello stesso modo, anche se probabilmente lentamente (molto lentamente) le cose iniziano a cambiare, c'è gente che ruba lo stipendio con a fianco gente che lavora per due e per tre.

appunto, bisogno lasciare a casa quelli che lavorano, è l'unico modo perchè si diano una mossa i fancazzisti.
 
finora,
come dice rai 1,
gli statali italiani rendono la metà degli statali europei


quando avranno raggiunto l'efficienza di quelli europei
sarà giusto parlare di nuove assunzioni
 
Pubblica amministrazione, in tre anni 154mila dipendenti in meno
I dati della Ragioneria dello Stato: calo del 5% tra il 2008 e il 2011. La Lombardia batte il Lazio con il più alto numero di lavoratori. Ma negli altri paesi europei il pubblico impiego è in crescita

ROMA - Il numero dei dipendenti pubblici, nel 2011, si è fermato a 3 milioni 283 mila, segnando il terzo ribasso consecutivo. Dal 2008 al 2011 i 'travet' sono diminuiti di quasi 154 mila unità, circa il 5%, l'equivalente degli abitanti di un capoluogo come Cagliari, Foggia o Ravenna. E' quanto emerge dal Conto annuale della Ragioneria dello Stato, che evidenzia anche la distribuzione regionale dei dipendenti pubblici. La Lombardia, infatti, batte il Lazio: nel 2011 è la regione italiana con il numero più alto di lavoratori del settore pubblico, il 12,5% pari a oltre 406 mila dipendenti dei 3,2 milioni totali. Il Lazio si ferma invece a 401 mila lavoratori.

A differenza dell'Italia nel resto d'Europa i dipendenti pubblici aumentano, come si evince dall'ultimo rapporto Eurispes sulla p.a.

Repubblica.it

sarà anche vero, ma la spesa pubblica aumenta, chissà come mai.
 
Se i soldi che pagano gli stipendi sono sempre i nostri, e le persone che li gestiscono sono comunque politici trombati e agiscono con criteri di gestione uguali se non peggiori rispetto alla PA, direi che la differenza è solo formale.

le aziende normalmente guadagnano, se perdono soldi vuol dire che sono mal gestite, e può accadere sia che siano pubbliche che private. Ma negli altri paesi, con cui si fa giustamente sempre il confronto, la differenza la conoscono bene, sennò in germania dovrebbero dire di avere 10 milioni di dipendenti pubblici, per non parlare della francia.
Finmeccanica, o l'eni, o l'enel, sono di proprietà pubblica, ma i loro dipendenti non possono essere considerati pubblici.
 
l problema italiano non è il numero di dip pubblici (tutto sommato in linea con l'europa)

il problema è la loro bassissima prduttivià

indici di produttività PA:

italia 0.52
francia 0.86
germania e inghilterra 1.02

in pratica per fare il lavoro di 1 dip pubblico inglese o tedesco occorrono 2 italiani

poi c'è la sperequazinone degli stipendi , con i manager pubblici strapagati e in sovrannumero, a scapito dei lavoratori semplici spesso sottopagati, demotivati, e malissimo organizzati dal management
 
Indietro