Telecom Italia 2033 TF 7,75% isin XS0161100515 Vol. 6

  • Ecco la 69° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    Settimana difficile per i principali indici europei e americani, solo il Nasdaq resiste alle vendite grazie ai conti di Nvidia. Il leader dei chip per l’intelligenza artificiale ha riportato utili e prospettive superiori alle attese degli analisti, annunciando anche un frazionamento azionario (10 a 1). Gli investitori però valutano anche i toni restrittivi dei funzionari della Fed che hanno ribadito la visione secondo cui saranno necessari più dati che confermino la discesa dell’inflazione per convincere il Fomc a tagliare i tassi. Anche la crescita degli indici Pmi, che dipingono un’economia resiliente con persistenti pressioni al rialzo sui prezzi, rafforzano l’idea di tassi elevati ancora a lungo. Per continuare a leggere visita il link

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK
prezzo ultimo contratto odierno
107,89
 
Spariti tutti🫣😹😹
 
Comunque anfiamo avanti da 2 anni ormai
Nn se pio piu
Dentro a 112 con ….. tanta roba
 
presente .. pesantemente .. ma sul 2034 in dollari
 
L'istituto di credito statale italiano è vicino ad andare avanti con la sua offerta multimiliardaria per la rete fissa di Telecom Italia SpA dopo aver ottenuto un'approvazione preliminare dal governo, secondo persone che hanno familiarità con la questione.

L'offerta di Cassa Depositi e Prestiti SpA, nota anche come CDP, e dell'australiana Macquarie Group Ltd. potrebbe essere annunciata questo mese, hanno detto le persone, che hanno chiesto di non essere identificate discutendo di informazioni riservate. Una decisione definitiva non è stata presa, hanno detto.

I nuovi sviluppi dell'accordo seguono il fallimento dei colloqui su una possibile offerta congiunta per la rete da parte di CDP e della società di investimento statunitense KKR & Co., hanno detto le persone. Alti funzionari del governo del primo ministro Giorgia Meloni si sono incontrati venerdì per esaminare gli ultimi dettagli, hanno detto.

I rappresentanti di CDP e Macquarie hanno rifiutato di commentare, mentre un rappresentante del governo non è stato immediatamente disponibile per un commento.

LEGGI ANCHE: Finanziatore dello Stato Italia, Macquarie al top dell'offerta di KKR Telecom Italia

Il governo italiano ha cercato di porre fine a uno stallo sulla vendita della rete sostenendo una singola offerta, ha riferito Bloomberg News il mese scorso. In questo contesto, CDP avrebbe potuto unire le forze con KKR, che ha già presentato un'offerta preliminare.

KKR, con sede a New York, possiede una partecipazione di minoranza nell'unità FiberCop di Telecom Italia e nel 2021 l'operatore telefonico ha respinto un'offerta dell'azienda statunitense per acquistare l'intero business per 10,8 miliardi di euro (11,5 miliardi di dollari).

Il sostegno del governo con sede a Roma è fondamentale per qualsiasi potenziale investitore in Telecom Italia, un ex monopolio che è sotto pressione per tagliare il debito. CDP, controllata dallo Stato, possiede quasi il 10% di Telecom Italia e ha una partecipazione di maggioranza nella rivale più piccola Open Fiber SpA.

Meloni ha segnalato di considerare la rete di Telecom Italia un asset strategico che deve rimanere sotto il controllo pubblico. Il governo italiano mantiene il diritto di veto sugli accordi che coinvolgono beni ritenuti di valore strategico, e il desiderio di Roma di salvaguardare i 40.000 posti di lavoro presso l'azienda significa che qualsiasi offerta senza il sostegno dello stato incontrerebbe ostacoli significativi.

L'offerta CDP-Macquarie si intreccia con l'obiettivo del governo di costruire un'unica rete nazionale, attraverso una fusione di Telecom Italia e Open Fiber, e promette di preservare un asset strategico e accelerare la digitalizzazione del Paese.

L'Amministratore Delegato di Telecom Italia, Pietro Labriola, sta cercando di vendere la rete per ridurre l'indebitamento netto della società di circa 20 miliardi di euro.

Italy Said to Near Approval of CDP Bid for Telecom Italia Grid - BNN Bloomberg
 
Ultima modifica:
Dentro e fuori da anni, ora quello che ho ha un pmc intorno a 128 quindi cedolo
 
Salirà domani dopo queste notizie?
 
dentro anche io, incastrato a 121 di pmc…in questo periodo avrei venduto volentieri per entrare su altro a rating maggiore ma tant’è. Spero che le ultime news riportino un po’ di sereno e uscire in pari o in leggero loss ma ci credo poco nel breve.
 
:yeah:18 bn
Se non sono matti somani accettano al volo
Copre quasi tt il debito
Vediamo ore 9,00
Monitorata la 55😜😜
 
boh a me a 106 sembra cara, non mi invoglia per niente preferisco la turchia...
 
vediamo se si decidono ad offrire sti 25/28 BN
 
Indietro