Terna - il superbot dell'investitore n. 5

  • Arrivederci caro Giova10!

    Con grande rammarico vi comunichiamo che l'utente Giova10 ci ha lasciati. Lo ricorderemo sempre come un utente pieno di energia, vivace, diretto, onesto e brillante. Per chi volesse fargli l'ultimo saluto, qui è stato aperto un thread a lui dedicato: "In ricordo di Giova10". Vicini nel dolore, FinanzaOnline porge le più sentite sincere condoglianze alla famiglia e i suoi amici più cari che oggi scrivono qui nel forum.

    Staff | FinanzaOnline
Buongiorno, passato un bel weekend pasquale? Sì? Bene. Allora ecco la prima news della settimana che riguarda il nostro AD.

Oggi si decidono a Roma le assegnazioni delle cariche più importanti delle società controllate dallo Stato e sembrerebbe (un eufemismo) che il nostro AD debba trasferirsi a ENEL nella medesima carica. Il condizionale è d'obbligo ma pare che la cosa sia già fatta. Attendiamo con ansia di conoscere il nome del suo sostituto o della sua sostituta.

Che il gain sia con voi.
 
Nomine: Salvini; nessuna tensione con FdI, alle 15h00 Cdm e chiudiamo
Oggi 11:15 - MF-DJ
ROMA (MF-DJ)--"I giornali vendono sempre di meno perche'' raccontano cose spesso fantasiose". Lo ha detto Matteo Salvini, leader della Lega e vicepremier, rispondendo a una domanda su eventuali tensioni con il partito della premier Fratelli d''Italia sulle nomine delle partecipate di Stato come Enel, Eni, Poste I. Leonardo Spa, Terna. "Ieri ho sentito piu'' volte Giorgia, ieri l''altro pure. Oggi ci vediamo in Consiglio dei ministri alle 15h00 e la chiuderemo in totale serenita''", ha concluso il ministro delle Infrasttture e dei Trasporti, riferendosi alla partita delle nomine.
pev
 
FLASH di stamattina

*Terna: Hsbc avvia copertura con hold​

15/03/2023 09:48
Sarà, forse , una Super Donna, GiuseppinaDiFoggia, a superare il nanismo italiano e spingere per una fusione fra Snam e Terna , per una mega rete interattiva elettricità e gas, visto che cdp non avrebbe obbligo di Opa e nascerebbe il primo colosso europeo? sarebbe stata evitata anche per limitare StateGrid,cinesi, in cdp Reti. Ma SNAM+TERNA varrebbero il 50% in piu della loro capitalizzazione attuale,. E NOI ABBIAMO BISOGNO DI VALORIZZARE LE PARTECIPATE .
 
Ci siamo sbagliati... :eek::eek::o


Nomine, la Lega strappa le presidenze. Flavio Cattaneo verso Leonardo e Paolo Scaroni in Enel - MilanoFinanza News

Stralcio:

La presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ha ottenuto la conferma di Claudio Descalzi in Eni e di Matteo De Fante in Poste. La premier ha quindi strappato la nomine dell’ex ministro per la Transizione ecologica Roberto Cingolani per la carica di ceo di Leonardo. E in Terna è decisa a portare da Nokia Italia Giuseppina Di Foggia, mantenendo così l’impegno di indicare una manager per una grande quotata e permettendo all’attuale guida della società di gestione della rete elettrica, Stefanno Donnarumma, di approdare in Enel al posto di Francesco Starace.
 
Anche quella news è risultata errata. Dalle nomine è letteralmente scomparso il nostro AD che, da una possibile promozione verso Enel, non figura più negli organigrammi delle società partecipate dallo Stato. Defenestrato? Perché?
Esiste ancora uno spiraglio perché la situazione di Terna che vede Giuseppina Di Foggia come AD e Igor De Biasio come Presidente, non è ancora ufficiale. Probabilmente lo sarà oggi.
 
Ecco la risposta:

Terna: chi e' Giuseppina Di Foggia, la prima donna che guidera' una big five​

ROMA (MF-DJ)--Romana, 53 anni, laureata in ingegneria elettronica all'Universita' La Sapienza di Roma, dal 2020 ricopre la carica di ceo e vice presidente di Nokia Italia ed e' cresciuta nel mondo delle telecomunicazioni. Non sembrano esserci piu' subbi sul fatto che sara' Giuseppina Di Foggia a ricoprire la carica di ceo di Terna, la societa' che gestisce la rete elettrica italiana e che - tramite Cdp - fa capo per il 30% al Mef. La prima donna alla cloche di una grande partecipata statale quotata in Borsa. Una promessa, mantenuta, fatta dalla premier Giorgia Meloni, alla vigilia della festa della donna. In quell'occasione Meloni annuncio' la volonta' del governo, ma soprattutto sua, di nominare una donna come ad di una big statale. Un messaggio preciso al mondo femminile (e femminista): avere una donna a palazzo Chigi puo' rappresentare una svolta per tutte le donne. Dopo la laurea, Di Foggia si trasferisce in New Jersey, negli Stati Uniti, per ottenere un master in Professional Program Management allo Stevens Institute. Di ritorno in Italia, nel 1998 entra in Lucent Technologies con il ruolo di direttore tecnico, azienda divenuta nel 2006 Alcatel-Lucent. Nel 2016 arriva in Nokia dove lavora inizialmente nell'area tecnica per poi assumere ruoli di responsabilita' in ambito marketing e vendita. Quattro anni piu' tardi, diventa vicepresidente e da inizio 2023 viene messa a capo del business development per l'Europa Centrale e Meridionale. Anche se da bambina sognava di diventare una cantante, Di Foggia e' stata sempre attratta e affascinata dalla tecnologia e dalla sfida di poter diventare ingegnere. Una scelta non frequente neanche per le ragazze della sua eta'. Alla Sapienza si abitua presto a essere una delle poche donne a occuparsi di materie a piu' alta frequentazione maschile. Stessa esperienza nel mondo del lavoro. Anche per questo si e' sempre impegnata per diffondere l'importanza dello studio delle materie Stem, soprattutto tra le ragazze. Il settore delle telecomunicazioni e lo studio di materie scientifiche in generale, Di Foggia ne e' profondamente convinta, potrebbe dare alle ragazze molte piu' opportunita' di lavoro. Con tutto quello che ne consegue sull'indipendenza e l'affermazione professionale. Ma serve un cambiamento culturale e la tenacia necessaria per superare i gender gap bias (condizionamenti inconsci legati al genere). In Nokia, Di Foggia si e' sempre spesa per premiare il merito valutando risultati e talento. La sua nomina in Terna ha un elevato valore simbolico. Per rappresentare un cambio di passo nei processi di selezione dei manager e tentare di abbattere definitivamente i pregiudizi legati al gender, Di Foggia dovra' non solo ottenere buoni risultati ma esercitare il suo ruolo di leader in modo originale e autorevole. vs valeria.santoro@mfnewswires.it fine MF-DJ NEWS

13/04/2023 12:11
 
.. e questa è la comferma dell'uscita di scena di Donnarumma:

TERNA: LISTA CDP, DE BIASIO INDICATO PRESIDENTE, GIUSEPPINA DI FOGGIA A.D. (RCO)​

E' la prima donna a.d delle grandi partecipate (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus)

- Roma, 13 apr - Cassa depositi e prestiti, in vista del rinnovo del consiglio di amministrazione e del collegio sindacale di Terna, all'ordine del giorno dell'assemblea degli azionisti convocata per il 9 maggio 2023, ha designato la lista dei candidati per il cda che comprende Igor De Biasio, indicato per la presidenza e Giuseppina Di Foggia come amministratore delegato. Sarebbe la prima donna a ricoprire il ruolo di a.d. in una grande partecipata. La lista comprende poi: Francesco Renato Mele; Qinjing Shen; Regina Corradini D'Arienzo; Angelica Krystle Donati; Enrico Tommaso Cucchiani; Gian Luca Gregori; Simona Signoracci.
Le liste verranno presentate da Cdp Reti, societa' controllata da Cdp e azionista diretta di Terna con una partecipazione pari al 29,85% del capitale sociale.

Presentata anche la lista di candidati alla carica di sindaco: Lorenzo Pozza; Antonella Tomei; Lucrezia Iuliano; Antonello Lillo. La nota di Cdp informa che saranno inoltre presentate le seguenti proposte di delibera: determinare il numero degli amministratori da nominare in tredici; determinare la durata in carica degli amministratori da nominare in tre esercizi, con scadenza alla data dell'assemblea che sara' convocata per l'approvazione del bilancio al 31 dicembre 2025; nominare Igor De Biasio, quale presidente del consiglio di amministrazione; confermare il compenso annuo lordo spettante al presidente del consiglio di amministrazione in euro 50.000 e il compenso annuo lordo spettante a ciascuno degli altri amministratori in euro 35.000, oltre al rimborso delle spese sostenute in ragione dell'incarico; confermare il compenso annuo lordo spettante al presidente del collegio sindacale in euro 55.000 e il compenso annuo lordo spettante a ciascuno degli altri sindaci effettivi in euro 45.000, oltre al rimborso delle spese sostenute in ragione dell'incarico.

Il consiglio di amministrazione di Cassa Depositi e Prestiti esprime un sentito ringraziamento alla presidente, Valentina Bosetti, all'amministratore delegato, Stefano Donnarumma, e ai consiglieri uscenti per il prezioso lavoro svolto.

com-ale
(RADIOCOR) 13-04-23 14:24:24
 
-1,31.. così il mercato saluta il cambio della guardia...
 
TERNA. VEDO BENA LA DI FOGGIA. PER ME TGT 10.25EURO

intanto

mancano 20 gg all assemblea che deliberera fra l altro il riacquisto di azioni proprie, fino al 4.5% del totale ( oggi ne ha appena 0.24%9 e del piano di incentivazione azionaria 2023/2025 ..per benefits pagati con azioni proprie e legate a risultati e valore di borsa.

Snam: il CdA convoca l'Assemblea degli Azionisti per giovedì 4 maggio 2023


Speriamo che Venier sia all altezza di ALvera' e FACCIA. Siamo ancora a 5.15 euro e dovremmo essere gia a 6.35euro da p/e p/b e p/s parametrati a terna..
La valorizzazione di Snam ( vale anche per terna..9 nn sia tappata da CDP che vorrebbe riscattare la quota in cdp reti di SMART GRID ( cinesi) a basso prezzo.
ORMAI NON CE NULLA DA FARE. TENIAMOCELI DENTRO E SOPRATTUTTO VOLIAMO A VALORI CONSONO DI SNAM.
 
Senza alcuna possibilità di successo...

TERNA: SGR E INVESTITORI PRESENTANO LISTE MINORANZA PER RINNOVO ORGANI​

detengono circa l'1,5% capitale societa' (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Roma, 14 apr - Le sgr e gli investitori che detengono circa l'1,5% del capitale di Terna hanno depositato le liste per il rinnovo di cda e collegio sindacale della societa' controllata da Cassa Depositi e Prestiti. Per il cda la lista e' formata da Marco Giorgino, Karina Audrey Litvack, Jean-Michel Aubertin e Anna Chiara Svelto. I gestori indicano anche il sindaco effettivo Mario Matteo Busso e il sindaco supplente Barbara Zanardi per l'organismo di controllo. Le liste presentate, si legge in una nota del Comitato dei gestori, concorrono esclusivamente per l'elezione dei componenti indipendenti riservati alle minoranze azionarie, sia nel cda che nel collegio sindacale.
com-Ggz
(RADIOCOR) 14-04-23 14:19:34
 

TERNA: AL VIA COLLOCAMENTO BOND BENCHMARCK A 6 ANNI​

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 14 apr - Ha preso il via il collocamento di un nuovo prestito obbligazionario di Terna. Il gruppo della rete elettrica ha dato mandato alle banche per un bond in euro a 6 anni. L'ammontare previsto e' benchmarck (almeno 500 milioni). La guidance di prezzo e' 105 punti base sopra il tasso midswap. Le banche impegnate nell'operazione sono Bnp Paribas, Credit Agricole, Caixabank, Goldman Sachs, Hsbc, Imi, JpMorgan, Mediobanca, Morgan Stanley e Unicredit. Il rating atteso per il nuovo titolo e' Baa2 da Moody's e BBB+ da S&P.
fon
(RADIOCOR) 14-04-23 11:04:59
 
Da donna mi chiedo C’era proprio bisogno di cambiare un AD che andava bene per mettere una donna a tutti i costi?
Non conosco il precedente AD, ma le nomine nelle società pubbliche sono prima politiche, poi (spero) per competenze. Perciò, se come penso, il precedente AD era emanazione del governo di sinistra, allora sì: c'era bisogno, non per come stava andando l'azienda, ma per come funziona da noi.

Purtroppo :( perciò speriamo bene :sperem:
 

Terna: -5% a/a consumi elettrici a marzo​

MILANO (MF-DJ)--Nel mese di marzo, secondo i dati di Terna, la societa' che gestisce la rete di trasmissione nazionale, l'Italia ha consumato complessivamente 26,2 miliardi di kWh, un valore in diminuzione del 5% rispetto allo stesso mese del 2022. Prosegue il recupero dei consumi del comparto industriale, che fa registrare una contenuta variazione negativa (-0,9%) rispetto a marzo 2022. Nei primi tre mesi dell'anno, spiega una nota, il fabbisogno nazionale e' in flessione del 4% rispetto al corrispondente periodo del 2022 (-3,6% il valore rettificato). Nel dettaglio, marzo ha avuto lo stesso numero di giorni lavorativi (23) e una temperatura media mensile superiore di 2,5 gradi Celsius rispetto allo stesso mese del 2022. Il dato della domanda elettrica, destagionalizzato e corretto dall'effetto temperatura, e' in diminuzione del 3,4%. A livello territoriale, la variazione tendenziale di marzo 2023 e' stata ovunque negativa: -5,3% al Nord, -5,2% al Centro e -4,4% al Sud e nelle Isole. In termini congiunturali, il valore della richiesta elettrica, destagionalizzato e corretto dall'effetto temperatura, e' sostanzialmente stazionario (-0,3%) rispetto a febbraio di quest'anno. Complessivamente, nel primo trimestre del 2023, il dato del fabbisogno risulta in crescita dell'1% rispetto all'ultimo trimestre 2022. Tale risultato trova conferma anche nelle variazioni congiunturali dell'indice Imcei elaborato da Terna, che prende in esame i consumi industriali delle imprese cosiddette 'energivore'. L'indice ha registrato, infatti, un aumento sia rispetto a febbraio (+3,2%) sia rispetto all'ultimo trimestre 2022 (+2,7%). In particolare, rispetto allo stesso mese dello scorso anno, risultano in aumento i consumi dei settori dei mezzi di trasporto, delle ceramiche e vetrarie, della chimica, delle alimentari e della siderurgia. Nel mese di marzo 2023 la domanda di energia elettrica italiana e' stata soddisfatta per l'83,8% con la produzione nazionale e per la quota restante (16,2%) dal saldo dell'energia scambiata con l'estero. La produzione nazionale netta e' risultata pari a 22,2 miliardi di kWh (-8,9%). In crescita il contributo delle fonti rinnovabili, che a marzo hanno coperto il 33,5% della domanda elettrica (rispetto al 28,4% dello stesso mese del 2022). La produzione delle fonti rinnovabili nel mese di marzo e' stata cosi' suddivisa: 30,3% fotovoltaico, 29% eolico, 18,9% idrico, 16,8% biomasse, 5% geotermico. In crescita, rispetto allo stesso mese dello scorso anno, la fonte eolica (+25,3%) e quella fotovoltaica (+15,1%), quest'ultima principalmente per effetto dell'incremento della capacita' installata (+3,2 GW rispetto a marzo 2022). In particolare, il 10 marzo Terna ha registrato il valore massimo storico di produzione oraria da fonte eolica, pari a circa 8,3 milioni di kWh. In diminuzione la fonte termica (-17,9%) e geotermica (-6,8%). Relativamente alla fonte idrica, persiste lo stato di scarsita' della risorsa confermato dal basso livello degli invasi, che risultano in linea con i valori di marzo 2022. Per quanto riguarda il saldo import-export, la variazione e' pari a +22,3% per l'effetto combinato di una diminuzione dell'export (-21,3%) e di un aumento dell'import (+19,5%). Secondo le rilevazioni di Terna illustrate nel report mensile, considerando tutte le fonti rinnovabili, nel 2023 l'incremento di capacita' in Italia e' pari a 1.092 Mw, un valore in crescita (+181%) rispetto allo stesso periodo del 2022. Durante le festivita' di Pasqua, considerando i giorni da sabato 8 a lunedi' 10 aprile, le fonti rinnovabili hanno coperto una quota considerevole della domanda di elettricita' italiana: Terna ha registrato, infatti, una percentuale che si e' attestata al 44% (valore che sale al 51% se rapportato alla produzione nazionale complessiva). In particolare, il giorno di Pasquetta (10 aprile) il fabbisogno di energia elettrica del Paese e' stato soddisfatto dalle rinnovabili per il 55%, con una punta oraria (tra le 14h00 e le 15h00) del 90%, valore dovuto principalmente alla elevata produzione fotovoltaica ed eolica. Terna, dunque, ha garantito la gestione in sicurezza del sistema elettrico, consentendo di usufruire di tutta l'energia prodotta da fonti rinnovabili. com/cos (fine) MF-DJ NEWS

20/04/2023 11:27
 

TERNA, MASE AUTORIZZA PROGETTO NUOVO ELETTRODOTTO NEL CASERTANO​

News Image
(Teleborsa) - Il Ministero dell'ambiente e della sicurezza energetica (MASE) ha autorizzato con decreto il progetto relativo al nuovo elettrodotto a 150 kV in provincia di Caserta, nel tratto compreso fra la cabina primaria "Saint Gobain" e la stazione elettrica "Santa Sofia". Un progetto su cui Terna ha intenzione di investire 10 milioni di euroe che coinvolgerà i comuni di Caserta e di Maddaloni.

Il nuovo collegamento prevede la realizzazione di oltre 7 km di cavo interrato utilizzando cavi di ultima generazione con isolamento in XLPE.

L'intervento si rende necessario a causa dell'aumento dei carichi di energia previsto nell'area del casertano. La sua realizzazione contribuirà anche ad un aumento della magliatura della rete es aumenterà l'affidabilità e resilienza del servizio elettrico locale.

Nei prossimi mesi saranno avviate tutte le attività propedeutiche all'apertura dei cantieri, conl'obiettivo di completare e mettere in esercizio il collegamento entro il 2025. I lavori saranno svolti in coordinamento con gli Enti locali per ridurre al minimo i rischi da interferenza con altre infrastrutture e gli inconvenienti al traffico veicolare.

(TELEBORSA) 04-05-2023 13:40
 
E questa è la tabella del conto economico con i dati A/A a raffronto:

Screenshot 2023-05-05 alle 13.49.00.png

Seguendo le indicazioni del piano industriale in corso, il dividendo complessivo da riconoscere agli azionisti per il corrente esercizio, dovrebbe attestarsi attorno ai 33,96 cent lordi suddivisi in 2 rate come per il recente passato.

Il payout del suddetto ammontare si avvicina molto ai valori dello scorso anno e corrisponde al 85,23% sull'EPS ricavato dalle mie proiezioni di fine anno e al 78,86% sui valori effettivi degli ultimi 12 mesi.

Ad maiora semper :D
 

TERNA: AUTORIZZATO IL RIASSETTO DELLA RETE ELETTRICA NELL'AREA SUD DI ROMA​

Investimento circa 30 mln per efficienza rete della Capitale (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Roma, 08 mag - E' stato autorizzato, con decreto del Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica, l'elettrodotto in cavo interrato a 150 kV di Terna che colleghera' la Stazione Elettrica di Roma Sud e la Cabina Primaria di Ciampino. L'intervento, per il quale la societa' che gestisce la rete elettrica nazionale investira' circa 30 milioni di euro, rientra nel piu' ampio piano di riassetto della rete dell'area Sud della Capitale e prevede la realizzazione un collegamento interrato di oltre 17 km: oltre a Roma, saranno interessati anche i Comuni di Ciampino, Marino e Pomezia. In aggiunta, si legge in una nota, il progetto prevede il prolungamento di 2,9 km del cavo a 150 kV tra la Cabina Primaria di Ciampino e la Cabina Primaria 'Banca d'Italia'.
Al fine di limitare l'impatto dell'opera sul patrimonio paesaggistico e ambientale dell'area, i tracciati delle nuove linee seguiranno prevalentemente la viabilita' stradale esistente. Entrambi i collegamenti interrati saranno realizzati con cavi di ultima generazione con isolamento in XLPE, tecnologia particolarmente affidabile e sostenibile.
Al termine dei lavori, Terna procedera' alla demolizione di un tratto di circa 9 km, per un totale di 52 sostegni, dell'esistente elettrodotto aereo a 60 kV tra il Comune di Ciampino e il Comune di Albano Laziale. Oltre ai Comuni sopracitati, saranno coinvolti dallo smantellamento di linee anche Castel Gandolfo e Ariccia. Complessivamente, le attivita' di cantiere dureranno 24 mesi.
com-ale
(RADIOCOR) 08-05-23 11:09:00
 
COMUNICATO STAMPA:


Nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione per il triennio 2023-2025

Igor De Biasio nominato Presidente

Approvato il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2022; deliberato il dividendo di 31,44 centesimi di euro per azione per l’intero esercizio 2022, +8% rispetto al 2021 (di cui 10,61 centesimi di euro già pagati quale acconto a novembre 2022 e 20,83 centesimi di euro quale saldo a giugno 2023); nominato il nuovo Collegio Sindacale per il triennio 2023-2025; approvato il nuovo Piano di Performance Share 2023-2027; approvata l’autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni proprie previa revoca dell’autorizzazione conferita dall’Assemblea del 29 aprile 2022; approvata la Relazione sulla politica di remunerazione e sui compensi corrisposti




Assemblea Terna: approvato il bilancio 2022 e deliberato il dividendo di 31,44 centesimi di euro per azione relativo all’intero esercizio 2022, +8% rispetto al 2021 - Terna spa
 
Indietro