Milano (citta') - Osservatorio mercato immobiliare - Parte IV

Qual sarà la variazione dei prezzi immobiliari a Milano da qui a fine 2022?


  • Votanti
    47
  • Sondaggio terminato .

cecc88

Ignorante
Registrato
4/1/18
Messaggi
16.397
Punti reazioni
2.326
Ne approfitto per chiarire il mio punto sopra, non volevo raccontare la Milano del malaffare ma puntualizzare su un aspetto spesso ignorato.
Ciò non cambia nulla nella valutazione dei valori che sono sostenuti da investitori "da fuori". Il mio intervento voleva solo puntualizzare come non fosse il 2,5/3% di rendimento l'unico parametro che spingeva gli investitori a mettere i soldi a Milano.
Ci sarebbe da citare in primis gli AirBnB che si son moltiplicati e che per un periodo probabilmente rendevano parecchio.
Ho poi citato il nero appositamente: l'affitto a studenti e giovani lavoratori si presta particolarmente allo scopo. Testimonianze dirette ne ho diverse.

Lo stesso nero, unito alla forte presenza della criminalità organizzata ha sempre rappresentato per Milano una fonte esterna di capitali. Questi ovviamente risentono della crisi.

Eh non parlo di lavare i soldi della droga con gli immobili, ma di come i soldi anche della droga finiscano a Milano vista la diversificazione portata da Ndrangheta e compagnia bella, impattando anche sugli immobili.
 
ma se ti deprime così tanto Milano dopo i 30 anni (cit. Ottolino88) perchè accanirti a trovare il disperato che vende a sconto !?!?!
 
Per l'alta velocità in quanto lavoro spesso a Roma. Ma a Roma non ho minimamente intenzione di viverci (da Veneto che torna a casa tutti i weekend).

Cmq non sarà il disperato di turno, mi basta quello che venda a fair value.

Il disperato altro che 10/20% di sconto... ma quello non lo becchi se non paghi tutto cash subito. Ahimè, nonostante i risparmi record del 2020, non ci arrivo a €300k liquidi, mi fermo circa un €70k sotto. Quindi un piccolo mutuo mi serve e non posso fare un'offerta all cash.

Salvo in famiglia non si riesca a vendere un negozio (anche se a quel punto comprerei un quadrilocale da dividere in 2 bilocali per affittarne 1 e beneficiare di un prezzo al mq più basso), ma il Covid ha bloccato tutto e sicuramente si dovrà mettere in conto un bello sconto ulteriore. KO!

Scusa ma non ho capito bene......tu lavori spesso a Roma, torni a casa in Veneto ogni we e vuoi comprare casa a Milano?
 
Sono più a Milano che a Roma. Ma ahimè a Roma pre-Covid ci andavo 2 gg (attaccati) a settimana. Nel weekend torno in Veneto (arriva il frecciarossa dove abito quindi tornavo ogni venerdì sera/sabato mattina, ma non ha collegamenti diretti con Roma). Milano sarebbe solo un pied-à-terre. La mia prima casa è in Veneto.

Quindi tu vorresti comprare un miniappartamento come punto d'appoggio a Milano, max 230k, capito. Beh, in effetti la vedo dura....perlomeno dura se vuoi comprare qualcosa di decente, centrale o comunque ben collegato al centro di MI.
 
x Ottolino88, puoi per favore mettere nell'ultima risposta del vecchio thread il link a questo qui?
 
Buongiorno a tutti,
Continuo nella ricerca della casa.

Che ne pensate dell’argomento nuove costruzioni a Milano?

Ci sono diversi progetti in giro, con consegna recente diciamo fine 2022...sapreste consigliare qualcosa?
 
Ma chi e' che ha messo >25%? :D
 
Buongiorno a tutti,
Continuo nella ricerca della casa.

Che ne pensate dell’argomento nuove costruzioni a Milano?

Ci sono diversi progetti in giro, con consegna recente diciamo fine 2022...sapreste consigliare qualcosa?

il nuovo oggi a milano, vista la scarsità, è venduto a prezzi folli. La maggior parte delle soluzioni è scomoda e le case sono minuscole e con i mq gonfiati dalle soluzioni esterne inutili nella quotidianità abitativa.
Poi la maggior parte sono vendute sulla carta, che non è per tutti.

Ti dico che ho visto un appartamento nuovo nella zona dove vivo (Piazza Agrippa, periferia di Milano nemmeno tanto bella) che sulla carta è venduto a prezzi doppi rispetto alle altre soluzioni (3k al mq contro 5.8k al mq, che poi se vai a togliere i mq degli spazi comuni diventano secondo me 6.5k mq).

A quel prezzo ti prendi soluzioni molto belle anche in zone infinitamente più centrali e infinitamente più belle.
 
il nuovo oggi a milano, vista la scarsità, è venduto a prezzi folli. La maggior parte delle soluzioni è scomoda e le case sono minuscole e con i mq gonfiati dalle soluzioni esterne inutili nella quotidianità abitativa.
Poi la maggior parte sono vendute sulla carta, che non è per tutti.

Ti dico che ho visto un appartamento nuovo nella zona dove vivo (Piazza Agrippa, periferia di Milano nemmeno tanto bella) che sulla carta è venduto a prezzi doppi rispetto alle altre soluzioni (3k al mq contro 5.8k al mq, che poi se vai a togliere i mq degli spazi comuni diventano secondo me 6.5k mq).

A quel prezzo ti prendi soluzioni molto belle anche in zone infinitamente più centrali e infinitamente più belle.

Assolutamente d'accordo, location, location, location... ma poi con tutte le agevolazioni fiscali in essere per le ristrutturazioni!
 
il nuovo oggi a milano, vista la scarsità, è venduto a prezzi folli. La maggior parte delle soluzioni è scomoda e le case sono minuscole e con i mq gonfiati dalle soluzioni esterne inutili nella quotidianità abitativa.
Poi la maggior parte sono vendute sulla carta, che non è per tutti.

Tutto verissimo. OK!
Però per uno che non ha mai ristrutturato, e ha poco tempo, il nuovo è un buona soluzione per avere una casa potendo scegliersi un minimo le finiture.
Altro vantaggio del nuovo è che di solito hai:
  • Garage
  • Ascensore che va fino ai garage
Sull'usato i due punti sopra sono rari da trovare (almeno a BO è così).

Io comunque dopo aver provato entrambi, il nuovo non lo comprerò mai più.
Usato o buono stato da ristrutturare forever!
 
@Ottolino88 quando comprerai ci farai vedere il tuo acquisto? sono sinceramente curioso...
 
Sono più a Milano che a Roma. Ma ahimè a Roma pre-Covid ci andavo 2 gg (attaccati) a settimana. Spero che in un futuro post-Covid si possa ridurre ad una frequenza mensile (lo SW ha dimostrato l'inutilità in presenza di 3 meeting su 4), ma non è certo. Nel weekend torno in Veneto (arriva il frecciarossa dove abito quindi tornavo ogni venerdì sera/sabato mattina, ma non ha collegamenti diretti con Roma). Milano sarebbe solo un pied-à-terre (infatti cerco max 50mq in zona Centrale). La mia prima casa (di famiglia, non avrei mai comprato in quella zona) è in Veneto.

Forse è per questo che rido quando alcuni dicono che se anche lo SW fosse 3 volte a settimana la gente preferirebbe vivere a Milano per comodità. :D :D :clap:

beh non è da tutti fare la vita da pendolare e tornare a casa il venerdì sera o addirittura il sabato mattina quando normalmente ci si vuole riposare.
Quindi ridi pure, perché moltissima gente preferisce vivere nel luogo che lavora soprattutto se ama la città ed i servizi, oltre alla migliorata vivibilità grazie all'esodo di massa dovuto a S.W.
 
Buongiorno a tutti,
Continuo nella ricerca della casa.

Che ne pensate dell’argomento nuove costruzioni a Milano?

Ci sono diversi progetti in giro, con consegna recente diciamo fine 2022...sapreste consigliare qualcosa?

Ci sono un po di progetti e spesso sono pubblicizzati sul noto sito di immobil.
Basta inserire il filtro "nuova costruzione".
Però se ben ricordo il tuo budget, dovrai sicuramente ridimensionarti su un bilocale.
E comprare nuova costruzione con un mutuo (80%), ritengo bisogna avere dei bei nervi saldi se non si ha liquidità alle spalle.
 
Tra 5k e 6k per zona centrale, anche se metrature piccole, secondo me è il prezzo corretto ed è giusto non schiodarsi da quello.
Pagare di più sarebbe immorale e insensato.
A prescindere dal Covid. Stiamo parlando di Centrale, non Brera.

Sul nuovo concordo con Napoli. Prezzi demenziali. Vendono a quasi 5k pure le nuove costruzioni ad Uptown.
Da matti.
 
No, anche di più. Mi sono dato un budget tra €250k e €300k, con mutuo però (le banche mi finanzierebbero per una casa oltre mezzo milione volessi secondo varie simulazioni fatte in filiale). Sono tra €5k/mq e €6k/mq. Circa €1k/mq in meno della richiesta pre-Covid (zona Stazione Centrale per bilocali nuovi o appena ristrutturati). Poi per me i prezzi andranno un pelo più giù, ma quello sarà il "rinculo" della crisi (stile 2014-2015) che si riassorbirà col tempo (salvo spopolamento da SW, che però per me impatterà più il semicentro residenziale che quello "logistico" nel caso dovesse aver luogo). Poi preferisco comprare a un pelo di più e scegliere l'appartamento che voglio io... se aspetto il picco di minimo, rischio poi di rimanere fregato (ti passa davanti chi ha cash e non deve fare il mutuo, ad esempio, e perdi la casa che era un pelino migliore per le tue esigenze... il 5% su 250k sono 12k...un orologio spalmato su 20 anni di mutuo... non ne fai una battaglia insomma se è l'appartamento giusto).

Anche perchè il picco minimo non lo conoscerai mai......non abbiamo la palla di vetro......comunque credo che le zone centrali e le periferie di lusso di Milano non scenderanno tanto. Facendo riferimento al tuo post precedente, penso che la "desertificazione" del centro di Milanon non vi sarà mai, semplicemente perchè non tutti hanno famiglia e il pendolarismo è vissuto spesso (non sempre, eh) in maniera vivace, dinamica, costruttiva, non come un peso. Penso che il mix sw-lavoro in sede sia ottimale, sotto tutti i punti di vista. Poi si parla di sw ma in realtà spesso di dovrebbe parlare di telelavoro, sono due cose diverse, ma come al solito nell'euforia mediatica degli anglicismi a go-go certi termini si usano a sproposito.
 
Ma anche a voi capita da circa Settembre che ogni giorno lo stesso appartamento listato a prezzi folli (ma folli davvero, circa €9k/mq in zona Stazione Centrale per 42mq, probabilmente gonfiati) venga postato ogni giorno come nuovo annuncio? Sono alla canna del gas mi sa. :clap::clap::censored::cool:

si anche nella mia zona ci sono 2 o 3 appartamenti così.
e ricevo ogni gg una notifica sia da idealista sia da immobiliare.
 
Mah AirBnB con le quotazioni del 2019 (neanche inizio 2020) non rendeva sopra il 4%.....lordo...

Non dubito, ma credo che l'hype degli anni prima sia stato notevole.
Inoltre si fa sempre l'erroraccio di trattare gli immobili come fossero strumenti finanziari.

Probabilmente chi ha guadagnato con AirBnB ha saputo comprare a sconto, magari ristrutturando per le detrazioni ed è capace di far andare l'attività.

Non è che l'investitore medio tira fuori il 2,5% di rendimento, sono solo calcoli teorici basati su medioni.

I prezzi di Milano sono stati trainati da un mix di fattori: richiesta abitativa, investimento immobiliare e investimento turistico. In tutto ciò rimane inoltre un fenomeno che a mio avviso continua ad essere sottovalutato e si perde dietro le elucubrazioni numeriche.
Molti hanno preso in giro cole_91 che baldanzoso veniva a mostrare il suo acquisto.

Ecco, io credo che un grosso driver di concentrazione dei capitali su Milano sia legato alla sopravvivenza dei 30enni che sopravvivono e non c'hanno il tuo stipendio.
Io conosco diverse persone che dopo l'università lavorano a Milano e stanno pensando di comprare indipendentemente dal COVID.
D'altronde quando hai 5-6 anni di lavoro e spendi il 35-40% dello stipendio per condividere una casa cerchi una via d'uscita e per molte famiglie tale via è l'acquisto immobiliare.
I motivi sono vari: la famiglia è disposta a metterci i soldi, la credenza dei "soldi buttati in affitto" e quant'altro.

Sono scelte finanziariamente errate? Può darsi.
Ma rimane il fatto che ai loro occhi è l'unica possibilità di patrimonializzarsi perché nemmeno considerano il vivere nell'hinterland.
 
Forse è per questo che rido quando alcuni dicono che se anche lo SW fosse 3 volte a settimana la gente preferirebbe vivere a Milano per comodità. :D :D :clap:

Perdonami, ma questa è la più personale delle valutazioni ed è estremamente influenzata dal fatto che tu sei giovane ed hai legami tali da consentirti determinate valutazioni.
Inoltre prendi un bello stipendione che offre una prospettiva differente.

Invece tutte le persone che prendono 2k al mese o meno per quanti anni pensi che siano disposti a vivere con la settimana troncata a metà?

Io nella vita ho abitato con diversi lavoratori e quando a 40 anni hai la famiglia lontana è piuttosto pesante come vita.
 
Indietro