Morta in un attentato la figlia di Dugin

trigunzio

tetrapilostectomia
Registrato
29/3/09
Messaggi
18.877
Punti reazioni
1.134
Lei è morta imbracciando una penna intrisa d'odio inneggiando ad un regime fascista. Altroché "vittima"

Tu puoi avere compassione per lei non certo io
:D

Prendo atto

Il SUO era odio, quindi non vuoi neanche sentire cosa diceva, non è odio questo... ocio quando prendi la macchina ;):D

:ops:
 

gaglioffo

Nuovo Utente
Registrato
26/7/14
Messaggi
10.691
Punti reazioni
647
:D

Prendo atto

Il SUO era odio, quindi non vuoi neanche sentire cosa diceva, non è odio questo... ocio quando prendi la macchina ;):D

:ops:
So bene cosa dicevano lei e il suo paparino.

A differenza sua io prendo la macchina tranquillamente dato che non collaboro con un regime fascista criminale impegnato in una guerra di sterminio. Io giro la chiave con tranquillità... i fascisti a Mosca hanno un piccolo brivido ogni volta che fanno quel semplice gesto.
 

lorenzov1963

RdC?! A Lavorare!
Sospeso dallo Staff
Registrato
30/7/08
Messaggi
29.307
Punti reazioni
1.028
Orpo, ddirittura criminale

La superficialita non ha limite, non ti sei accorto che non è una tavola rotonda, ma la presentazione di un libro scritto da un italiano che collaborava a livello giornalistico con la dugina. C’è una intervista interessante sul tubo.
Era un filosofo e un giornalista, una ragazza che coltivava un pensiero politico condivisibile o no. Ed è stata assassinata vigliaccamente con una bomba, molto probabilmente non indirizzata a lei.

Cosa dobbiamo fare ai giornalisti e non che sobillavano citando i lanciafiamme in prima serata qui da noi?

Ci vorrebbero un po’ più di portatori sani di pensiero anche da noi, e un po’più di compassione.

Vedi: già la definizione di Ucraini subumani e che devono essere conquistati è meritevole di una sana censura, ma in tempo di pace alla fin fine è solo disgustosa e basta

https://headtopics.com/it/darya-dug...ugli-ucraini-subumani-da-conquistare-29161743

Ma se poi tutto ciò fornisce le basi ideologiche, il retroterra culturale ad una invasione che determina la distruzione di un Paese, la deportazione come è avvenuta di centinaia di migliaia di persone e bambini, della morte tra civili e militari di oltre un centinaio di migliaio di persone, ecco che simili escandescenze fanno si che l'ideologa si tramuti in un bersaglio.
Giusto o sbagliato che sia.

Purtroppo quando si invoca la tempesta poi qualche schizzo di fango lo si deve mettere in conto.

Con tutto ciò non intendo scusare niente e nessuno, ma va da sè che questo ego nazionalista era già fuori luogo alla fine del secolo scorso, adesso è davvero un rigurgito di nazionalsocialismo, a dismostrazione di come spesso capita quando si vuole combattere una cosa talvolta si finisce per essere uguali.
 

trigunzio

tetrapilostectomia
Registrato
29/3/09
Messaggi
18.877
Punti reazioni
1.134
Vedi: già la definizione di Ucraini subumani e che devono essere conquistati è meritevole di una sana censura, ma in tempo di pace alla fin fine è solo disgustosa e basta

https://headtopics.com/it/darya-dug...ugli-ucraini-subumani-da-conquistare-29161743

Ma se poi tutto ciò fornisce le basi ideologiche, il retroterra culturale ad una invasione che determina la distruzione di un Paese, la deportazione come è avvenuta di centinaia di migliaia di persone e bambini, della morte tra civili e militari di oltre un centinaio di migliaio di persone, ecco che simili escandescenze fanno si che l'ideologa si tramuti in un bersaglio.
Giusto o sbagliato che sia.

Purtroppo quando si invoca la tempesta poi qualche schizzo di fango lo si deve mettere in conto.

Con tutto ciò non intendo scusare niente e nessuno, ma va da sè che questo ego nazionalista era già fuori luogo alla fine del secolo scorso, adesso è davvero un rigurgito di nazionalsocialismo, a dismostrazione di come spesso capita quando si vuole combattere una cosa talvolta si finisce per essere uguali.
Lessi parecchi anni orsono in piedi silla neve, dove era presente quellla definizione di subumani data ad ucraini da tedeschi ed ucraini. Ora mi illumini sull’uso che ne fnno i russi o meglio la dugina.
Se lo dici ci credo, ma da quel poco che ho letto delle filosofie di dugin padre mi suona strano, permettimelo.
Il libro in questione, della presentazione intendo, da uno spaccato della ragazza un poco diverso da quello riportato nel fol.

Sai bene che non mi appartiene completamente, ma lei, nei suoi viaggi in europa aveva intravisto quel moto popolare che presentava un distacco totale da quel che presenta la politica europea ed in questo benn di più mi riconosco.
Le pareva così allargato da auspicare una rivolta rispetto il liberismo e la democrazia, n ciò rivalutando il valore della umanità. Notava i limiti della nostra società così apparentemente benestante in una illusione persuasiva.
Ma forse non ho ben compreso la lettura.

Anche se, al di la dell’acredine sempre dimostrato anche dal padre verso l’eversione da parte di una classe drigente ucraina corrotta, ne riconoscev l’appartenenza al grande popolo russo, di cui dava una definizione affascinante per la capacità di unire popoli così diversi in un grande popolo attraverso l’anima dei popoli.
 

lorenzov1963

RdC?! A Lavorare!
Sospeso dallo Staff
Registrato
30/7/08
Messaggi
29.307
Punti reazioni
1.028
Lessi parecchi anni orsono in piedi silla neve, dove era presente quellla definizione di subumani data ad ucraini da tedeschi ed ucraini. Ora mi illumini sull’uso che ne fnno i russi o meglio la dugina.
Se lo dici ci credo, ma da quel poco che ho letto delle filosofie di dugin padre mi suona strano, permettimelo.
Il libro in questione, della presentazione intendo, da uno spaccato della ragazza un poco diverso da quello riportato nel fol.

Sai bene che non mi appartiene completamente, ma lei, nei suoi viaggi in europa aveva intravisto quel moto popolare che presentava un distacco totale da quel che presenta la politica europea ed in questo benn di più mi riconosco.
Le pareva così allargato da auspicare una rivolta rispetto il liberismo e la democrazia, n ciò rivalutando il valore della umanità. Notava i limiti della nostra società così apparentemente benestante in una illusione persuasiva.
Ma forse non ho ben compreso la lettura.

Anche se, al di la dell’acredine sempre dimostrato anche dal padre verso l’eversione da parte di una classe drigente ucraina corrotta, ne riconoscev l’appartenenza al grande popolo russo, di cui dava una definizione affascinante per la capacità di unire popoli così diversi in un grande popolo attraverso l’anima dei popoli.

La defiinizione di subumani da conquistare fu sua ... E purtroppo, se come pare di arguire dalla tua, fu un passo falso ed accettando per buona questa versione, è stato una di quelle cose che segnano come abbiamo visto e per sempre.

Inerente la corruzione della classe ucraina, se si vuole essere credibili, forse avrebbero dovuto pensare prima alla corruzione del proprio paese che come sappaimo dalle classifiche è messo molto peggio rispetto all'Ucraina... Ma come si sa fare ciò ì, ovvero mettere il naso negli affari sporchi di Putin non fa bene alla salute ;) .. da ciò ne discende la poca credibilità delle loro analisi successive.
 

trigunzio

tetrapilostectomia
Registrato
29/3/09
Messaggi
18.877
Punti reazioni
1.134
La defiinizione di subumani da conquistare fu sua ... E purtroppo, se come pare di arguire dalla tua, fu un passo falso ed accettando per buona questa versione, è stato una di quelle cose che segnano come abbiamo visto e per sempre.

Inerente la corruzione della classe ucraina, se si vuole essere credibili, forse avrebbero dovuto pensare prima alla corruzione del proprio paese che come sappaimo dalle classifiche è messo molto peggio rispetto all'Ucraina... Ma come si sa fare ciò ì, ovvero mettere il naso negli affari sporchi di Putin non fa bene alla salute ;) .. da ciò ne discende la poca credibilità delle loro analisi successive.

Come ho detto lo scopro dal tuo link, nonvorrei fosse una estrapolazione del messaggero.
Perchè, in ucraina i tedeschi avevano creato una stratificazione sociale per cui loro erano al di sopra, sotto c’erano i “collaborazionisti” tutti gli altri erano i “subumani”.

Non vorrei fosse stata una citazionee estrapolata, ma sai in guerra vien fuori di tutto.

Credo che ormai per la corruzione non ci siano più confini. Anche ni dovremmo guardare in casa nostra :)
 

lorenzov1963

RdC?! A Lavorare!
Sospeso dallo Staff
Registrato
30/7/08
Messaggi
29.307
Punti reazioni
1.028
Come ho detto lo scopro dal tuo link, nonvorrei fosse una estrapolazione del messaggero.
Perchè, in ucraina i tedeschi avevano creato una stratificazione sociale per cui loro erano al di sopra, sotto c’erano i “collaborazionisti” tutti gli altri erano i “subumani”.

Non vorrei fosse stata una citazionee estrapolata, ma sai in guerra vien fuori di tutto.

Credo che ormai per la corruzione non ci siano più confini. Anche ni dovremmo guardare in casa nostra :)

Certo: la ns corruzione è proverbiale - Ma è frazionaria rispetto a quella russa e questo è un fatto, non in discussione-
Quindi siccome io ho quel brutto vizio di ascoltare e leggere ma poi pure di "andare a vedere" ovvero legare i fatti alle idee, le azioni ai proclami e se leggo le belle cose dei loro libri, le loro teorie circa certa fratellanza europea e poi le lego alla connivenza al loro sistema al quale nn hanno da rimproverare nulla, embè capisci bene che non si è incinte a metà... ovvero tutto il castello cade.

Senza se e ma
 

trigunzio

tetrapilostectomia
Registrato
29/3/09
Messaggi
18.877
Punti reazioni
1.134
Certo: la ns corruzione è proverbiale - Ma è frazionaria rispetto a quella russa e questo è un fatto, non in discussione-
Quindi siccome io ho quel brutto vizio di ascoltare e leggere ma poi pure di "andare a vedere" ovvero legare i fatti alle idee, le azioni ai proclami e se leggo le belle cose dei loro libri, le loro teorie circa certa fratellanza europea e poi le lego alla connivenza al loro sistema al quale nn hanno da rimproverare nulla, embè capisci bene che non si è incinte a metà... ovvero tutto il castello cade.

Senza se e ma

Sei sempre tranchant :)

Lo so, da quuando mi ricordo si parla della corruzione nei paesi comunisti, in modo così noormalizzato da farmi dubitare che rientri negli usi come la mancia in usa, e mi fa dubitare che sia unobolo dovuto all politica come fu per il cortigiano d’altri tempi, l cui misura in è inversamente proporzionale al benessere popolare.

Qui si parla di giustificare l’omicidio di una donna, un civile, un giornalit, un filoofo.

Con un ordigno sull’auto.


La cos ch farebbe sorridere, se nonfosse una tragedia, è la perdita di lucidità all’interno della partigianeria, dal momento in cui chi difende i cri vlori della democrzi, giutifichi l’secuione, la giustizia sommria di chi non ha neanche il corggio di rivendicare un valore delle ragioni chee port.

Non c’è guerra che giustifichi l’asassinio di una donna civile
E la morte non pesa i 21grammi
 

trigunzio

tetrapilostectomia
Registrato
29/3/09
Messaggi
18.877
Punti reazioni
1.134
Certo: la ns corruzione è proverbiale - Ma è frazionaria rispetto a quella russa e questo è un fatto, non in discussione-
Quindi siccome io ho quel brutto vizio di ascoltare e leggere ma poi pure di "andare a vedere" ovvero legare i fatti alle idee, le azioni ai proclami e se leggo le belle cose dei loro libri, le loro teorie circa certa fratellanza europea e poi le lego alla connivenza al loro sistema al quale nn hanno da rimproverare nulla, embè capisci bene che non si è incinte a metà... ovvero tutto il castello cade.

Senza se e ma

Sei sempre tranchant :)

Lo so, da quuando mi ricordo si parla della corruzione nei paesi comunisti, in modo così noormalizzato da farmi dubitare che rientri negli usi come la mancia in usa, e mi fa dubitare che sia unobolo dovuto all politica come fu per il cortigiano d’altri tempi, l cui misura in è inversamente proporzionale al benessere popolare.

Qui si parla di giustificare l’omicidio di una donna, un civile, un giornalit, un filoofo.

Con un ordigno sull’auto.


La cos ch farebbe sorridere, se nonfosse una tragedia, è la perdita di lucidità all’interno della partigianeria, dal momento in cui chi difende i sacri valori della democrazia, giutifichi l’esecuzione, la giustizia sommaria di chi non ha neanche il corggio di rivendicare un valore delle ragioni che portano ll omicidio.

Non c’è guerra che giustifichi l’asassinio di una donna civile diarmata in luogo di pace come una festa
E la morte non pesa i 21grammi
 

Xasa

Nuovo Utente
Registrato
19/10/13
Messaggi
3.730
Punti reazioni
201
So bene cosa dicevano lei e il suo paparino.

A differenza sua io prendo la macchina tranquillamente dato che non collaboro con un regime fascista criminale impegnato in una guerra di sterminio. Io giro la chiave con tranquillità... i fascisti a Mosca hanno un piccolo brivido ogni volta che fanno quel semplice gesto.

Applausi. ♥️
 

lorenzov1963

RdC?! A Lavorare!
Sospeso dallo Staff
Registrato
30/7/08
Messaggi
29.307
Punti reazioni
1.028
Sei sempre tranchant :)

Lo so, da quuando mi ricordo si parla della corruzione nei paesi comunisti, in modo così noormalizzato da farmi dubitare che rientri negli usi come la mancia in usa, e mi fa dubitare che sia unobolo dovuto all politica come fu per il cortigiano d’altri tempi, l cui misura in è inversamente proporzionale al benessere popolare.

Qui si parla di giustificare l’omicidio di una donna, un civile, un giornalit, un filoofo.

Con un ordigno sull’auto.


La cos ch farebbe sorridere, se nonfosse una tragedia, è la perdita di lucidità all’interno della partigianeria, dal momento in cui chi difende i sacri valori della democrazia, giutifichi l’esecuzione, la giustizia sommaria di chi non ha neanche il corggio di rivendicare un valore delle ragioni che portano ll omicidio.

Non c’è guerra che giustifichi l’asassinio di una donna civile diarmata in luogo di pace come una festa
E la morte non pesa i 21grammi

Avevo già dato la medesima risposta a qualcuno d'altro molto prima, ma vedo che ...

No, per nulla - Non gioisco minimamente.
Non c'è scritto da nessuna parte che io gioisco: ho scritto che viste le sue gravi e grevi posizioni (subumani + sterminio) era diventata un obbiettivo legittimo nel momento in cui si passa dalle parole ai fatti ovvero alla guerra.

Uno dovrebbe sempre considerare anche lo stato d'animo di chi riceve certe parole perchè c'è dietro una storia gravissima con 6,5 milioni di Ucraini uccisi dai russi ... E' come se un redivivo Himmler si mettesse di nuovo a parlare di Untermenschen agli Ebrei di Israele ... si dovrebbe sempre contestualizzare ed oggettivare.
E nn seguire le proprie ideologie ...*


Io metto sul piatto della bilancia una presunta molto presunta black list in cui apparirebbe una ragazzina di 13 anni ma tuttora in salute, quindi sul piatto ci metto anche una tizia che predicava lo sterminio a suo dire di SUBUMANI (come da lei definiti nel link precedente) - E dei BAMBINI MORTI PER DAVVERO a CENTINAIA E CENTINAIA.

E noto con dispiacere che francamente ti frega nulla, si veda solo il rimestare la cosa piuttosto che ammettere di essere in grave errore e di usare un minimo di umana pietas.
*A proposito di partigianeria...

Temo che Carissimo la perdita di lucidità non sia mia ma nemmeno un pò e la partigianeria non mi appartengano ma nemmeno per sbaglio: come scrissi, io metto sul piatto la perdita di codesta ma anche quella di decine di migliaia di civili tra cui migliaia di bimbi e mi dolgo molto di più questi poveri sconosciuti diventati ombre, morti senza avere avuto nemmeno "l'onore" di una dichiarazione di guerra in piena regola, ma solo una vigliacca "operazione speciale".

Tranchant? non si parla di caramelle... Avrei sorriso di fronte ad una simile frase se nn ci fosse mai stata nessuna escalation a guerra, ma adesso la guerra c'è ed in questo momento milioni di persone sono al freddo senza acqua incluso milioni di famiglie con bambini, civili attaccati vigliaccamente perchè non riescono ad avere ragione dei loro soldati.
 

trigunzio

tetrapilostectomia
Registrato
29/3/09
Messaggi
18.877
Punti reazioni
1.134
Avevo già dato la medesima risposta a qualcuno d'altro molto prima, ma vedo che ...


*A proposito di partigianeria...

Temo che Carissimo la perdita di lucidità non sia mia ma nemmeno un pò e la partigianeria non mi appartengano ma nemmeno per sbaglio: come scrissi, io metto sul piatto la perdita di codesta ma anche quella di decine di migliaia di civili tra cui migliaia di bimbi e mi dolgo molto di più questi poveri sconosciuti diventati ombre, morti senza avere avuto nemmeno "l'onore" di una dichiarazione di guerra in piena regola, ma solo una vigliacca "operazione speciale".

Tranchant? non si parla di caramelle... Avrei sorriso di fronte ad una simile frase se nn ci fosse mai stata nessuna escalation a guerra, ma adesso la guerra c'è ed in questo momento milioni di persone sono al freddo senza acqua incluso milioni di famiglie con bambini, civili attaccati vigliaccamente perchè non riescono ad avere ragione dei loro soldati.
Il riferimento alla partigianeria come credevo di aver espresso è relativo ad un doppiopesismo che spesso si legge negli interventi.

Potremmo essere daccordo sulla brutalità della guerra che da mesi ha cambiato registro... in particolare dall’intervento esterno, ma, il 3d è commemorativo dell’assassinio di un civile disarmato, un giornalista, vittima del mancato obiettivo.
Paragoniamolo ai morti civili sul campo di battaglia se vuoi, non sono daccordo perchè reduci dauna manifestazione religiosa, ma ci potrebbe stare se tu non io lo metti sullo stesso piano, nella misura in cui si parli di due crimini, non come fanno alcuni che lo definiscono un giusto contrappasso.
Questo era l’ambito del tranchant.
 

lorenzov1963

RdC?! A Lavorare!
Sospeso dallo Staff
Registrato
30/7/08
Messaggi
29.307
Punti reazioni
1.028
Il riferimento alla partigianeria come credevo di aver espresso è relativo ad un doppiopesismo che spesso si legge negli interventi.

Potremmo essere daccordo sulla brutalità della guerra che da mesi ha cambiato registro... in particolare dall’intervento esterno, ma, il 3d è commemorativo dell’assassinio di un civile disarmato, un giornalista, vittima del mancato obiettivo.
Paragoniamolo ai morti civili sul campo di battaglia se vuoi, non sono daccordo perchè reduci dauna manifestazione religiosa, ma ci potrebbe stare se tu non io lo metti sullo stesso piano, nella misura in cui si parli di due crimini, non come fanno alcuni che lo definiscono un giusto contrappasso.
Questo era l’ambito del tranchant.

Circa la partigianeria sorvolo, perchè se rispondi a me ad un mio post, è improponibile che ti riferisca ad altri utenti: eventualmente rispondi a loro ovvero fai multiquote.. ergo: nnpxq ;)

Non ne faccio una questione di dantesco contrappasso - E' oltremodo penoso.

E' semplice pietà- E' vergognoso piangere questa, e far finta che non siano mai esistiti le migliaia di piccoli uccisi o deportati.

Uccisi o deportati: a migliaia.
 

ccc

Nuovo Utente
Registrato
14/6/09
Messaggi
45.451
Punti reazioni
563
Oramai e' morta la figlia di Dugin.....spiace perche' era giovane ma era stata indottrinnata ad odiare gli ucraini.....
e dai e poi ancora dai..... c'e' gente a questo mondo che non perdona......
 

ccc

Nuovo Utente
Registrato
14/6/09
Messaggi
45.451
Punti reazioni
563
Circa la partigianeria sorvolo, perchè se rispondi a me ad un mio post, è improponibile che ti riferisca ad altri utenti: eventualmente rispondi a loro ovvero fai multiquote.. ergo: nnpxq ;)

Non ne faccio una questione di dantesco contrappasso - E' oltremodo penoso.

E' semplice pietà- E' vergognoso piangere questa, e far finta che non siano mai esistiti le migliaia di piccoli uccisi o deportati.

Uccisi o deportati: a migliaia.

La pieta' solo a senso russo.....:rolleyes:
 

ccc

Nuovo Utente
Registrato
14/6/09
Messaggi
45.451
Punti reazioni
563
Ultima modifica:

gaglioffo

Nuovo Utente
Registrato
26/7/14
Messaggi
10.691
Punti reazioni
647
Il riferimento alla partigianeria come credevo di aver espresso è relativo ad un doppiopesismo che spesso si legge negli interventi.

Potremmo essere daccordo sulla brutalità della guerra che da mesi ha cambiato registro... in particolare dall’intervento esterno, ma, il 3d è commemorativo dell’assassinio di un civile disarmato, un giornalista, vittima del mancato obiettivo.
Paragoniamolo ai morti civili sul campo di battaglia se vuoi, non sono daccordo perchè reduci dauna manifestazione religiosa, ma ci potrebbe stare se tu non io lo metti sullo stesso piano, nella misura in cui si parli di due crimini, non come fanno alcuni che lo definiscono un giusto contrappasso.
Questo era l’ambito del tranchant.

Il doppiopesismo è sconcertante.

Ora trovami i thread su questo forum dei giornalisti trucidati in questi anni dal regime fascista russo. Toh guarda non ci sono!
E bada bene che non erano giornalisti fascisti che spargevano odio e volontà di annientamento etnico ed era un contesto di pace.

Per quelli che combattevano contro un regime fascista con la paura costante di essere uccisi per il proprio coraggio e delle proprie azioni io posso provare pietà e commuovermi per il loro coraggio.

Per una che spargeva odio e lavorava al servizio del potere centrale no.

E' illuminante che ci sia un "thread commemorativo" su una come questa Dugina (addirittura definita un "civile disarmato, un giornalista") e non sui dissidenti russi uccisi negli anni da chi questa criminale sosteneva e incitava.

Non si può mettere sullo stesso piano carnefici e vittime. Ed è anche di gusto estremamente cattivo arrampicarsi sugli specchi con "eh ma lei era un civile disarmato non ha ammazzato materialmente nessuno". Le responsabilità non sono solamente dirette.