OPZIONISTI e Opzionisti

SNaa

Garrota per Ipocriti
Registrato
4/11/16
Messaggi
4.020
Punti reazioni
198
OPZIONISTI e opzionisti

Vendere come vincente una strategia (il cui margine operativo in una settimana è passato da 13k a 29750K, senza apportare alcun correttivo) e propagandarla in televisione è gravissimo. Anche perché il soggetto in questione, di cui non faccio il nome, nella sua pagina Telegram dove la pubblicizza non consente di poter intervenire per un sano e proficuo scambio di opinioni. Perciò ho deciso di farlo qui, come ulteriore spunto per una crescita collettiva di noi opzionisti.

Parliamo di una strategia sul Dax, scadenza 20 maggio, aperta il 19 aprile scorso. Sono state vendute 3 call 14000 e 3 call 14300 e acquistate 3 call 14250 e 3 call 14550. E dulcis in fundo, 5 put 13250. La strategia marginava poco più di 13 mila euro e l'opzionista diceva di averla fatta perché contava su una riduzione dei corsi. Il pronostico, perché a questo lui si è affidato, sta andando come auspicato solo che il soggetto ha ignorato la greca proncipale dell'opzionista, il Vega che è mosso dalla volatilità. Ha infatti messo in campo le operazioni con un Vstoxx che si aggirava sui 27 e che ieri ha quasi raggiunto i 32; i margini che la sua banca gli ha richiesto per tenerla in piedi si sono quasi triplicati dal 19 aprile e se il mercato dovesse continuare a scendere occorre un mutuo per tenerla in piedi...
Le cinque put vendute sono una pesante zavorra. Se è vero che aveva scommesso su una discesa del Dax avrebbe dovuto attendere che questa si concretizzasse e vendere le put con ben altra volatilità!! Ignorare la IV è da doppio cartellino rosso per un opzionista che in questo caso ha sfruttato malissimo, a livello operativo, anche il Delta....

Strategie come queste, senza paracadute, bruciano i conti. Dirà: ma la linea del pay off è centrata!!! Lo dicevano in tanti nella primavera del 2020, ora sono sotto i ponti!
La curva impietosa dell'At now è inesorabile. E non fa star tranquilli neanche chi ha capitali in abbondanza che potrebbe meglio sfruttare se solo conoscesse l'Abc delle opzioni :)
 

Allegati

  • Pessima strategia.jpg
    Pessima strategia.jpg
    117,9 KB · Visite: 60
Ultima modifica:

shybrazen

Nuovo Utente
Registrato
24/9/10
Messaggi
1.384
Punti reazioni
168
Vendere come vincente una strategia (il cui margine operativo in una settimana è passato da 13k a 29750K, senza apportare alcun correttivo) e propagandarla in televisione è gravissimo. Anche perché il soggetto in questione, di cui non faccio il nome, nella sua pagina Telegram dove la pubblicizza non consente di poter intervenire per un sano e proficuo scambio di opinioni. Perciò ho deciso di farlo qui, come ulteriore spunto per una crescita collettiva di noi opzionisti.

Parliamo di una strategia sul Dax, scadenza 20 maggio, aperta il 19 aprile scorso. Sono state vendute 3 call 14000 e 3 call 14300 e acquistate 3 call 14250 e 3 call 14550. E dulcis in fundo, 5 put 13250. La strategia marginava poco più di 13 mila euro e l'opzionista diceva di averla fatta perché contava su una riduzione dei corsi. Il pronostico, perché a questo lui si è affidato, sta andando come auspicato solo che il soggetto ha ignorato la greca proncipale dell'opzionista, il Vega che è mosso dalla volatilità. Ha infatti messo in campo le operazioni con un Vstoxx che si aggirava sui 27 e che ieri ha quasi raggiunto i 32; i margini che la sua banca gli ha richiesto per tenerla in piedi si sono quasi triplicati dal 19 aprile e se il mercato dovesse continuare a scendere occorre un mutuo per tenerla in piedi...
Le cinque put vendute sono una pesante zavorra. Se è vero che aveva scommesso su una discesa del Dax avrebbe dovuto attendere che questa si concretizzasse e vendere le put con ben altra volatilità!! Ignorare la IV è da doppio cartellino rosso per un opzionista che in questo caso ha sfruttato malissimo, a livello operativo, anche il Delta....

Strategie come queste, senza paracadute, bruciano i conti. Dirà: ma la linea del pay off è centrata!!! Lo dicevano in tanti nella primavera del 2020, ora sono sotto i ponti!
La curva impietosa dell'At now è inesorabile. E non fa star tranquilli neanche chi ha capitali in abbondanza che potrebbe meglio sfruttare se solo conoscesse l'Abc delle opzioni :)

Diciamo che ha dimostrato come, con le opzioni e con un pò di fortuna, si possa guadagnare anche senza capire quello che si sta facendo e soprattutto cosa si sta rischiando.
Ps.: veramente imbarazzante, non tanto lui ma chi sta sponsorizzando tutto questo.
 

francs

statistico-caina
Registrato
29/11/10
Messaggi
14.127
Punti reazioni
1.289
Vendere come vincente una strategia (il cui margine operativo in una settimana è passato da 13k a 29750K, senza apportare alcun correttivo) e propagandarla in televisione è gravissimo. Anche perché il soggetto in questione, di cui non faccio il nome, nella sua pagina Telegram dove la pubblicizza non consente di poter intervenire per un sano e proficuo scambio di opinioni. Perciò ho deciso di farlo qui, come ulteriore spunto per una crescita collettiva di noi opzionisti.

Parliamo di una strategia sul Dax, scadenza 20 maggio, aperta il 19 aprile scorso. Sono state vendute 3 call 14000 e 3 call 14300 e acquistate 3 call 14250 e 3 call 14550. E dulcis in fundo, 5 put 13250. La strategia marginava poco più di 13 mila euro e l'opzionista diceva di averla fatta perché contava su una riduzione dei corsi. Il pronostico, perché a questo lui si è affidato, sta andando come auspicato solo che il soggetto ha ignorato la greca proncipale dell'opzionista, il Vega che è mosso dalla volatilità. Ha infatti messo in campo le operazioni con un Vstoxx che si aggirava sui 27 e che ieri ha quasi raggiunto i 32; i margini che la sua banca gli ha richiesto per tenerla in piedi si sono quasi triplicati dal 19 aprile e se il mercato dovesse continuare a scendere occorre un mutuo per tenerla in piedi...
Le cinque put vendute sono una pesante zavorra. Se è vero che aveva scommesso su una discesa del Dax avrebbe dovuto attendere che questa si concretizzasse e vendere le put con ben altra volatilità!! Ignorare la IV è da doppio cartellino rosso per un opzionista che in questo caso ha sfruttato malissimo, a livello operativo, anche il Delta....

Strategie come queste, senza paracadute, bruciano i conti. Dirà: ma la linea del pay off è centrata!!! Lo dicevano in tanti nella primavera del 2020, ora sono sotto i ponti!
La curva impietosa dell'At now è inesorabile. E non fa star tranquilli neanche chi ha capitali in abbondanza che potrebbe meglio sfruttare se solo conoscesse l'Abc delle opzioni :)

Quando va male l'at now diventa l'at yesterday.

Ma quando scadono? Ha già margincallato (contaminazione linguistica per forza)?

Io avrei messo un sostegno a Sinatra per CTRL IV e riduzione margincalle.

Immagino si dica che cmq l'acquisto dell'at now in caso di alta IV è sempre a rischio di scarsi margini/rimessa, anche con strategie senza scivoli a dx o sx.
 
Ultima modifica:

SNaa

Garrota per Ipocriti
Registrato
4/11/16
Messaggi
4.020
Punti reazioni
198
Quando va male l'at now diventa l'at yesterday.

Ma quando scadono? Ha già margincallato (contaminazione linguistica per forza)?

Io avrei messo un sostegno a Sinatra per CTRL IV e riduzione margincalle.

Immagino si dica che cmq l'acquisto dell'at now in caso di alta IV è sempre a rischio di scarsi margini/rimessa, anche con strategie senza scivoli a dx o sx.

Scadenza 20 maggio, l'avevo scritto.
Il "sostegno" di cui parlavi - non è neanche una stampella ma un altro, ennesimo gravissimo errore del sedicente opzionista - (il signor G.Sa.) l'ha messo ieri vendendo cinque call 14700 con il mercato che valeva mille punti meno!! Il suo atnow si aggira ora sui meno 1500 euro.
Alla fine, come nel post precedente sottolineava il buon Bruno, se la sfangherà si crederà un invincibile e competente opzionista: poveretti coloro che lo seguono e imitandone le mosse ci lasceranno le penne:yes:
 

francs

statistico-caina
Registrato
29/11/10
Messaggi
14.127
Punti reazioni
1.289
Scadenza 20 maggio, l'avevo scritto.
Il "sostegno" di cui parlavi - non è neanche una stampella ma un altro, ennesimo gravissimo errore del sedicente opzionista - (il signor G.Sa.) l'ha messo ieri vendendo cinque call 14700 con il mercato che valeva mille punti meno!! Il suo atnow si aggira ora sui meno 1500 euro.
Alla fine, come nel post precedente sottolineava il buon Bruno, se la sfangherà si crederà un invincibile e competente opzionista: poveretti coloro che lo seguono e imitandone le mosse ci lasceranno le penne:yes:

.
 

SNaa

Garrota per Ipocriti
Registrato
4/11/16
Messaggi
4.020
Punti reazioni
198
Il Maestro ci ha preso gusto e ha annunciato poco fa: "Iniziata la strategia sul c/c Webank vendendo 5 put 11400 a 15".

Ps: cosa non si fa per 375 miseri euro...
 

robinbreak

Long finedelmondo a leva 2
Registrato
12/1/09
Messaggi
2.654
Punti reazioni
546
Valutazioni tecniche di questo trade sono bene accette:

Capitale da impegnare circa $50k, zero margine.
Long 1000 WPM
Buy to Open 10 WPM put, strike $45, expiry 19.01.2024, @ $7.5
Sell to Open 10 WPM call, strike ATM, scadenza settimanale (ogni settimana per le prossime 80 settimane) @ $1

Capitale iniziale da spendere $52500: con WPM quota venerdi' a $45, quindi servono $45000 per andare long su WPM + $7500 per andare long sulla put a strike $47.
Ogni settimana vendo la call a $1 quindi incasso $1000 per circa 80 settimane.
Togliamo $2000 di commissioni (le opzioni settimanali vanno rinnovate).
Stima del capitale finale a Gennaio 2024 = $78000

Se il titolo collassa ho le put e quindi incasso $47 + quello che sono riuscito a vendere settimanalmente (e se il titolo collassa subito e va fallito domani mattina prima della pisciata dell'alba, l'evento di massima perdita = $7500).
Se il titolo sale non vedo alcun guadagno immediato, ma vendo le call a prezzo piu' alto di $1 e quindi se il titolo fa 18 mesi di bull run, il capitale finale potrebbe essere piu' alto di $78000.
Ed incassi anche i dividendi, circa $3000 che male non fa e paga le commissioni.

Come si potrebbe introdurre la marginazione in un trade del genere?
E quali sarebbero i rischi?

E se un frócio decidesse di reinvestire la rendita delle call, comprando ogni 8 settimane 100 azioni + 1 put + vendita 1 call settimanale in piu'?
Qualse sarebbe il compunding effett con e senza marginazione?
 
Ultima modifica:

shybrazen

Nuovo Utente
Registrato
24/9/10
Messaggi
1.384
Punti reazioni
168
Valutazioni tecniche di questo trade sono bene accette:

Capitale da impegnare circa $50k, zero margine.
Long 1000 WPM
Buy to Open 10 WPM put, strike $45, expiry 19.01.2024, @ $7.5
Sell to Open 10 WPM call, strike ATM, scadenza settimanale (ogni settimana per le prossime 80 settimane) @ $1

Capitale iniziale da spendere $52500: con WPM quota venerdi' a $50, quindi servono $45000 per andare long su WPM + $7500 per andare long sulla put a strike $47.
Ogni settimana vendo la call a $1 quindi incasso $1000 per circa 80 settimane.
Togliamo $2000 di commissioni (le opzioni settimanali vanno rinnovate).
Stima del capitale finale a Gennaio 2024 = $78000

Se il titolo collassa ho le put e quindi incasso $47 + quello che sono riuscito a vendere settimanalmente (e se il titolo collassa subito e va fallito domani mattina prima della pisciata dell'alba, l'evento di massima perdita = $7500).
Se il titolo sale non vedo alcun guadagno immediato, ma vendo le call a prezzo piu' alto di $1 e quindi se il titolo fa 18 mesi di bull run, il capitale finale potrebbe essere piu' alto di $78000.
Ed incassi anche i dividendi, circa $3000 che male non fa e paga le commissioni.

Come si potrebbe introdurre la marginazione in un trade del genere?
E quali sarebbero i rischi?

E se un frócio decidesse di reinvestire la rendita delle call, comprando ogni 8 settimane 100 azioni + 1 put + vendita 1 call settimanale in piu'?
Qualse sarebbe il compunding effett con e senza marginazione?

Tecnicamente è una operatività coerente. La si potrebbe ottimizzare comprando direttamente call deep itm ed a lunga scadenza che hanno pochissimo valore temporale e molto valore intrinseco e che replicano esattamente la tua posizione lunga di azioni coperte da put. Questo ti permetterebbe di utilizzare molto meno capitale di quanto te ne serva per comprare il titolo e ti eviterebbe l'acquisto di put. Quindi meno capitale di partenza, meno eseguiti e stessa leva finanziaria che ti permette di vendere, settimana dopo settimana o mese dopo mese, call atm o otm.
 

francs

statistico-caina
Registrato
29/11/10
Messaggi
14.127
Punti reazioni
1.289
Valutazioni tecniche di questo trade sono bene accette:

Capitale da impegnare circa $50k, zero margine.
Long 1000 WPM
Buy to Open 10 WPM put, strike $45, expiry 19.01.2024, @ $7.5
Sell to Open 10 WPM call, strike ATM, scadenza settimanale (ogni settimana per le prossime 80 settimane) @ $1

Capitale iniziale da spendere $52500: con WPM quota venerdi' a $50, quindi servono $45000 per andare long su WPM + $7500 per andare long sulla put a strike $47.
Ogni settimana vendo la call a $1 quindi incasso $1000 per circa 80 settimane.
Togliamo $2000 di commissioni (le opzioni settimanali vanno rinnovate).
Stima del capitale finale a Gennaio 2024 = $78000

Se il titolo collassa ho le put e quindi incasso $47 + quello che sono riuscito a vendere settimanalmente (e se il titolo collassa subito e va fallito domani mattina prima della pisciata dell'alba, l'evento di massima perdita = $7500).
Se il titolo sale non vedo alcun guadagno immediato, ma vendo le call a prezzo piu' alto di $1 e quindi se il titolo fa 18 mesi di bull run, il capitale finale potrebbe essere piu' alto di $78000.
Ed incassi anche i dividendi, circa $3000 che male non fa e paga le commissioni.

Come si potrebbe introdurre la marginazione in un trade del genere?
E quali sarebbero i rischi?

E se un frócio decidesse di reinvestire la rendita delle call, comprando ogni 8 settimane 100 azioni + 1 put + vendita 1 call settimanale in piu'?
Qualse sarebbe il compunding effett con e senza marginazione?

Immagine.jpg

A parte il disegnino, fatto su scadenze e strike da te riportati con un programma gratuito online che non so se funzioni soprattutto in termini di IV e pensando di essere eseguiti nel mid price a oggi, azioni a 44,85$, un rischio che vedo trattandosi di opzioni americane è di essere assegnato proprio in zona dvd sullo short call ATM se diventa ITM.
Dovresti sottrarre le commissioni, aggiungere i dvd (ma occhio a quanto sopra).
 
Ultima modifica:

shybrazen

Nuovo Utente
Registrato
24/9/10
Messaggi
1.384
Punti reazioni
168
Vedi l'allegato 2826416

A parte il disegnino, fatto su scadenze e strike da te riportati con un programma gratuito online che non so se funzioni soprattutto in termini di IV e pensando di essere eseguiti nel mid price a oggi, azioni a 44,85$, un rischio che vedo trattandosi di opzioni americane è di essere assegnato proprio in zona dvd sullo short call ATM se diventa ITM.
Dovresti sottrarre le commissioni, aggiungere i dvd (ma occhio a quanto sopra).

Francs, credo tu abbia sbagliato ad inserire i dati sul tuo simulatore.
Quella che hai graficato è una posizione calendarizzata, ovvero che prevede l'acquisto e la vendita di due opzioni, allo stesso strike ma usando scadenze diverse.
Magari non lo sai, ma qua ci sono molti strumenti scaricabili fra cui un precisissimo e facile calcolatore per future, azioni ed opzioni: STRUMENTI DI CALCOLO - Sunnymoney
 

francs

statistico-caina
Registrato
29/11/10
Messaggi
14.127
Punti reazioni
1.289
Francs, credo tu abbia sbagliato ad inserire i dati sul tuo simulatore.
Quella che hai graficato è una posizione calendarizzata, ovvero che prevede l'acquisto e la vendita di due opzioni, allo stesso strike ma usando scadenze diverse.
Magari non lo sai, ma qua ci sono molti strumenti scaricabili fra cui un precisissimo e facile calcolatore per future, azioni ed opzioni: STRUMENTI DI CALCOLO - Sunnymoney

Ed è così infatti (mi pare): lo short call è settimanale, mentre il long put 620gg.

Il motore di calcolo è qui Options Strategy Builder & Analyzer Online — OptionCreator

Immagine.jpg
 

Blacksmith.

AoK Heaven
Registrato
26/4/16
Messaggi
6.690
Punti reazioni
481
La strategia marginava poco più di 13 mila euro e l'opzionista diceva di averla fatta perché contava su una riduzione dei corsi. [...]
i margini che la sua banca gli ha richiesto per tenerla in piedi si sono quasi triplicati dal 19 aprile e se il mercato dovesse continuare a scendere occorre un mutuo per tenerla in piedi...

Potreste fare un esempio didattico di quanto possono aumentare i margini?

Su Interactive Brokers leggo questa formula del margine richiesto per la vendita di put:

Put Price + Maximum ((20% * Underlying Price - Out of the Money Amount),
(10% * Strike Price))


Ma non capisco bene con quali valori viene riempita.
 

francs

statistico-caina
Registrato
29/11/10
Messaggi
14.127
Punti reazioni
1.289
Potreste fare un esempio didattico di quanto possono aumentare i margini?

Su Interactive Brokers leggo questa formula del margine richiesto per la vendita di put:

Put Price + Maximum ((20% * Underlying Price - Out of the Money Amount),
(10% * Strike Price))


Ma non capisco bene con quali valori viene riempita.

Io sono stato in IB per un brevissimo periodo. Posso dirti che lo short put/call naked mi veniva marginato, all'apertura della posizione, per l'intero importo massimo di perdita cioè per l'intero capitale investito. Non so se le cose siano cambiate.
 

robinbreak

Long finedelmondo a leva 2
Registrato
12/1/09
Messaggi
2.654
Punti reazioni
546
Ed è così infatti (mi pare): lo short call è settimanale, mentre il long put 620gg.

Il motore di calcolo è qui Options Strategy Builder & Analyzer Online — OptionCreator

Vedi l'allegato 2826603

Grazie dei grafici!
Non capisco l'ultimo sul long 10 put: se il prezzo di WPM scende, il valore della put dovrebbe salire e compensare la perdita sul long 1000 WPM.
Siccome le short call sono settimanali, il possibile guadagno sullo short call va moltiplicato x80.
Il breakeven point dovrebbe raggiungersi quando dopo circa 8-12 settimane lo short call dovrebbe aver coperto la spesa del long put.
 

francs

statistico-caina
Registrato
29/11/10
Messaggi
14.127
Punti reazioni
1.289
Grazie dei grafici!
Non capisco l'ultimo sul long 10 put: se il prezzo di WPM scende, il valore della put dovrebbe salire e compensare la perdita sul long 1000 WPM.
Siccome le short call sono settimanali, il possibile guadagno sullo short call va moltiplicato x80.
Il breakeven point dovrebbe raggiungersi quando dopo circa 8-12 settimane lo short call dovrebbe aver coperto la spesa del long put.


Il programma ovviamente non sa che tu replicherai la struttura settimana x settimana. Lui ti dice: ogni volta che metti su la strategia il tuo payoff a 7gg è "questo".

Sul long 10 put anche io non ho capito bene: ma lo stesso payoff viene anche da qui Options profit calculator

Forse come diceva shybrazen sbaglio qualcosa nell'impostazione dei dati.
 

robinbreak

Long finedelmondo a leva 2
Registrato
12/1/09
Messaggi
2.654
Punti reazioni
546
Io sono stato in IB per un brevissimo periodo. Posso dirti che lo short put/call naked mi veniva marginato, all'apertura della posizione, per l'intero importo massimo di perdita cioè per l'intero capitale investito. Non so se le cose siano cambiate.

Dipende dal sottostante, sulle aziende a grande capitalizzazione (in teoria meno volatili e meno rischiose) ti concedono una marginazione ragionevole.
Su aziende piu' piccole, diciamo sotto i $10B di market cap, ti chiedono in marginazione la totalita' del capitale che ti serve a coprire la posizione nella sua interezza.
 

biondao

TRADER
Registrato
21/5/08
Messaggi
12.468
Punti reazioni
772
Valutazioni tecniche di questo trade sono bene accette:

Capitale da impegnare circa $50k, zero margine.
Long 1000 WPM
Buy to Open 10 WPM put, strike $45, expiry 19.01.2024, @ $7.5
Sell to Open 10 WPM call, strike ATM, scadenza settimanale (ogni settimana per le prossime 80 settimane) @ $1

Capitale iniziale da spendere $52500: con WPM quota venerdi' a $45, quindi servono $45000 per andare long su WPM + $7500 per andare long sulla put a strike $47.
Ogni settimana vendo la call a $1 quindi incasso $1000 per circa 80 settimane.
Togliamo $2000 di commissioni (le opzioni settimanali vanno rinnovate).
Stima del capitale finale a Gennaio 2024 = $78000

Se il titolo collassa ho le put e quindi incasso $47 + quello che sono riuscito a vendere settimanalmente (e se il titolo collassa subito e va fallito domani mattina prima della pisciata dell'alba, l'evento di massima perdita = $7500).
Se il titolo sale non vedo alcun guadagno immediato, ma vendo le call a prezzo piu' alto di $1 e quindi se il titolo fa 18 mesi di bull run, il capitale finale potrebbe essere piu' alto di $78000.
Ed incassi anche i dividendi, circa $3000 che male non fa e paga le commissioni.

Come si potrebbe introdurre la marginazione in un trade del genere?
E quali sarebbero i rischi?

E se un frócio decidesse di reinvestire la rendita delle call, comprando ogni 8 settimane 100 azioni + 1 put + vendita 1 call settimanale in piu'?
Qualse sarebbe il compunding effett con e senza marginazione?

Ciao, purtroppo non è cosi , se il titolo ti sale il giochino è già finito . Se ti va , ad esempio a 50 dollari ( scrivo un valore a caso a titolo esemplificativo) la call va itm, vieni esercitato, ti vendono i titoli a 50 dollari e il tuo guadagno è sempre e solo l'importo del premio, cioè 1 ( la perdita della opzione è chiaramente compensata dal gain sul titolo ). Poi tu dici che ricominci a vendere le nuove call atm, certo ma devi anche riacquistare il titolo ( che non hai piu', è questo che manca nel ragionamento e inficia il tutto) a 50 dollari e la put è comprata a strike 47 e hai 3 dollari di ulteriore potenziale loss ( non hai piu' la blindatura che pensavi di avere fino a scadenza ) da aggiungere ai 7.50 del premio pagato sulla put. E cosi' via su ogni eventuale rialzo ti allontani dalla copertura aumentando continuamente il profilo di rischio ed il R/R . Anche comprando una call DITM per non farti esercitare avresti ugualmente il problema delle oscillazioni del titolo, se sale a 50 compensi la perdita della opzione col valore del titolo ma lo devi realizzare il gain ( vendendo la call itm ) altrimenti se il titolo dovesse scendere la settimana successiva la perdita della call settimanale venduta andata ITM sarebbe consolidata e non compensata da alcun gain. Per fare quello che vorresti fare tu , il titolo dovrebbe rimanere fermo a questi prezzi (presupposto impossibile :yes:) allora ti ritroveresti con gli incassi che hai descritto :yes:OK! Certo che se vendessi le call con scadenza piu' lunga e piu' otm ( evitando l'esercizio e non pareggiando solo il loss della settimanale col gain sul titolo ma con una lauta plusvalenza sul sottostante) allora è un ragionamento approcciabile ma con un profilo di rischio completamente diverso_OK!
 

robinbreak

Long finedelmondo a leva 2
Registrato
12/1/09
Messaggi
2.654
Punti reazioni
546
Ciao, purtroppo non è cosi , se il titolo ti sale il giochino è già finito . Se ti va , ad esempio a 50 dollari ( scrivo un valore a caso a titolo esemplificativo) la call va itm, vieni esercitato, ti vendono i titoli a 50 dollari e il tuo guadagno è sempre e solo l'importo del premio, cioè 1 ( la perdita della opzione è chiaramente compensata dal gain sul titolo ). Poi tu dici che ricominci a vendere le nuove call atm, certo ma devi anche riacquistare il titolo ( che non hai piu', è questo che manca nel ragionamento e inficia il tutto) a 50 dollari e la put è comprata a strike 47 e hai 3 dollari di ulteriore potenziale loss ( non hai piu' la blindatura che pensavi di avere fino a scadenza ) da aggiungere ai 7.50 del premio pagato sulla put. E cosi' via su ogni eventuale rialzo ti allontani dalla copertura aumentando continuamente il profilo di rischio ed il R/R . Anche comprando una call DITM per non farti esercitare avresti ugualmente il problema delle oscillazioni del titolo, se sale a 50 compensi la perdita della opzione col valore del titolo ma lo devi realizzare il gain ( vendendo la call itm ) altrimenti se il titolo dovesse scendere la settimana successiva la perdita della call settimanale venduta andata ITM sarebbe consolidata e non compensata da alcun gain. Per fare quello che vorresti fare tu , il titolo dovrebbe rimanere fermo a questi prezzi (presupposto impossibile :yes:) allora ti ritroveresti con gli incassi che hai descritto :yes:OK! Certo che se vendessi le call con scadenza piu' lunga e piu' otm ( evitando l'esercizio e non pareggiando solo il loss della settimanale col gain sul titolo ma con una lauta plusvalenza sul sottostante) allora è un ragionamento approcciabile ma con un profilo di rischio completamente diverso_OK!

Teoricamente ogni venerdì pomeriggio qualche ora prima della scadenza della call settimanale, chiudo la posizione in essere (ricomprando la call), ed apro la posizione per la settimana successiva (vendendo la call a scadenza del venerdì successivo).
In questo modo il titolo non mi viene chiamato via da una call ITM a scadenza.
 

biondao

TRADER
Registrato
21/5/08
Messaggi
12.468
Punti reazioni
772
Teoricamente ogni venerdì pomeriggio qualche ora prima della scadenza della call settimanale, chiudo la posizione in essere (ricomprando la call), ed apro la posizione per la settimana successiva (vendendo la call a scadenza del venerdì successivo).
In questo modo il titolo non mi viene chiamato via da una call ITM a scadenza.

E' uguale , non cambia nulla, cosi' non fai altro che contabilizzare una perdita ricomprando la call, te l'ho già scritto nel post sopra. Se il titolo ti va a 50 sulla call venduta a 1 strike 45 perdi 5 ( e quella è una perdita reale) , se non vendi il titolo col gain teorico di 5 e quello dovesse tornare a 45 la settimana dopo hai incassato ancora 1 dollaro dalla vendita settimanale ma il gain sul titolo non ce l'hai piu' , quindi contabilmente dopo due settimane hai un incasso di 2 dollari ed una perdita di 5 e cosi' via.
Paradossalmente il meglio della "strategia" è che scenda sempre , cosi' incassi solo tutte le settimane, ma è dura pensare ad un anno e mezzo senza un rimbalzino una settimana ogni tanto ( e li sono perdite contabilizzate) . Se poi la discesa si ferma tra 45 e 38 la beffa maggiore , il premio della put è andato tutto nel loss. Non farla, dai retta a un pataca :yes::).OK!
 

robinbreak

Long finedelmondo a leva 2
Registrato
12/1/09
Messaggi
2.654
Punti reazioni
546
E' uguale , non cambia nulla, cosi' non fai altro che contabilizzare una perdita ricomprando la call, te l'ho già scritto nel post sopra. Se il titolo ti va a 50 sulla call venduta a 1 strike 45 perdi 5 ( e quella è una perdita reale) , se non vendi il titolo col gain teorico di 5 e quello dovesse tornare a 45 la settimana dopo hai incassato ancora 1 dollaro dalla vendita settimanale ma il gain sul titolo non ce l'hai piu' , quindi contabilmente dopo due settimane hai un incasso di 2 dollari ed una perdita di 5 e cosi' via.
Paradossalmente il meglio della "strategia" è che scenda sempre , cosi' incassi solo tutte le settimane, ma è dura pensare ad un anno e mezzo senza un rimbalzino una settimana ogni tanto ( e li sono perdite contabilizzate) . Se poi la discesa si ferma tra 45 e 38 la beffa maggiore , il premio della put è andato tutto nel loss. Non farla, dai retta a un pataca :yes::).OK!

"Non lo fare perchè te lo dice biondao" è una frase per me irrilevante, voglio capire il rischio, se è gestibile e come, e se la strategia è migliorabile. E comunque "zero rischio" non esiste in questo mondo, l'importante è esserne consapevoli ed esporsi in maniera calcolata.

Mica mi spavento per qualche piccola perdita contabilizzata su qualche settimana, quando la strategia ha un orizzonte temporale di 20 mesi.

Da quel che mi dici, si potrebbe iniziare senza marginazione e quando il titolo sale semplicemente gestire la marginazione con le perdite che (si spera) possano essere assorbite dalle successive vendite di call.

I problemi quindi potrebbero saltare fuori con un improvviso repentino balzo in alto del titolo (per cui andrei in margin call e dovrei liquidare tutto, ma comunque le perdite dovrebbero essere limitate a meno di roba tipo +300% overnight).
Inoltre se il titolo dovesse salire anche gradualmente, ma più velocemente del premio delle call, pian piano si verrebbe a creare una posizione di margine.

Con i numeri di oggi, la perdita si verrebbe a creare se il titolo dovesse fare tipo +100% in 12 mesi, in quel caso i guadagni sulla vendita delle call non sarebbero sufficienti a compensare le perdite per la salita del titolo, e il bilancio dopo 12 mesi sarebbe negativo.

Supponendo di utilizzare la strategia in un conto in marginazione, esiste uno scenario in cui si perde tutto il capitale?
Forse se il titolo fa tipo +300% in una settimana?
 
Ultima modifica: