Vivere di rendita, posso (Vol. XLVI)?

Nemor

Nuovo Utente
Registrato
7/4/07
Messaggi
30.659
Punti reazioni
1.107
Link ai capitoli precedenti


Altri Thread utili


File utili


Link utili

 

bobsinclair

Ladder Philosophy
Registrato
7/3/14
Messaggi
11.130
Punti reazioni
633
Che c'entra l'ignoranza finanziaria con la percezione del rischio?
Mah....
 

Braid

Nuovo Utente
Registrato
20/9/13
Messaggi
2.423
Punti reazioni
134
Esempio a mio avviso del tutto inappropriato...
passaggio N. 1 Chi apre una partita iva lo fa per lavorare in quanto deve provare a guadagnare i soldi necessari a vivere perchè i soldi non li ha e senza soldi è dura vivere
passaggio N. 2 chi i soldi li ha può decidere cosa farne...spenderli, lasciarli fermi sul CC oppure investirli sui mercati....In questo caso mi pare ovvio che la scelta di investirli non è necessaria come quella di cui al punto n. 1....

te equipari il rischio che si deve assumere chi esce dalla caverna per cacciare e quindi per mangiare (oggi chi apre la partita iva) con chi ha la caverna piena di cibo e decide di uscire dalla grotta per uccidere un altro pò di prede e accrescere il proprio bottino di carne all'interno della grotta...la mente umana come prima cosa ti dice: chi te lo fa fare?

Dipende dalla percezione del rischio. Io lo equiparerei l'investimento finanziario ad uscire dalla grotta (prendendosi quindi un rischio) per cercare un frigorifero cosi' che il bottino di carne all'interno della grotta non vada a male :D
 

Nemor

Nuovo Utente
Registrato
7/4/07
Messaggi
30.659
Punti reazioni
1.107
Ne parlavamo nel thread dei FP, con la riforma IRPEF non si va piu' a perdere il "vecchio" bonus Renzi come era in precedenza. Una buona notizia per chi ha altri redditi oltre a quelli da lavoro, nel mio caso prendevo le briciole..
 

harvest

Nuovo Utente
Registrato
26/2/16
Messaggi
3.023
Punti reazioni
628
che solo gli analfabeti percepiscono i mercati finanziari più pericolosi di innumerevoli altre scelte che fanno.

ripeto... magari non si vogliono semplicemente cumulare i rischi. Io sono p. iva, bob libero professionista... oggi lavoriamo, domani non si sa. E' una scelta consapevole, magari - sempre consapevolmente - non si vuole sommare rischio a rischio. Non necessariamente deve entrarci di mezzo l'analfabetismo finanziario e non.
In effetti vedo che spesso sono proprio gli "stipendiati" quelli più spericolati finanziariamente, tanto alla fine del mese lo stipendio arriva comunque... se uno è dipendente pubblico poi...
 

Nemor

Nuovo Utente
Registrato
7/4/07
Messaggi
30.659
Punti reazioni
1.107
ripeto... magari non si vogliono semplicemente cumulare i rischi. Io sono p. iva, bob libero professionista... oggi lavoriamo, domani non si sa. E' una scelta consapevole, magari - sempre consapevolmente - non si vuole sommare rischio a rischio. Non necessariamente deve entrarci di mezzo l'analfabetismo finanziario e non.
In effetti vedo che spesso sono proprio gli "stipendiati" quelli più spericolati finanziariamente, tanto alla fine del mese lo stipendio arriva comunque... se uno è dipendente pubblico poi...

Mah forse una volta. Oggi a parte i dipendenti pubblici, nel privato al minimo soffio di vento sei fuori.. Sono finiti i tempi nel quale ti trovavi un lavoretto e ti sistemavi a vita, sia come dipendente che come P.IVA
Diciamo che da un po' di anni siamo diventati tutti un po' piu' imprenditori di noi stessi..
 

harvest

Nuovo Utente
Registrato
26/2/16
Messaggi
3.023
Punti reazioni
628
Mah forse una volta. Oggi a parte i dipendenti pubblici, nel privato al minimo soffio di vento sei fuori.. Sono finiti i tempi nel quale ti trovavi un lavoretto e ti sistemavi a vita, sia come dipendente che come P.IVA
Diciamo che da un po' di anni siamo diventati tutti un po' piu' imprenditori di noi stessi..

appunto... visto che l'incertezza regna sovrana, non vedo perché - per forza - cercare rischi laddove si possono non prendere.
 

wolfbalck

Nuovo Utente
Registrato
9/4/19
Messaggi
14.661
Punti reazioni
896
ripeto... magari non si vogliono semplicemente cumulare i rischi. Io sono p. iva, bob libero professionista... oggi lavoriamo, domani non si sa. E' una scelta consapevole, magari - sempre consapevolmente - non si vuole sommare rischio a rischio. Non necessariamente deve entrarci di mezzo l'analfabetismo finanziario e non.
In effetti vedo che spesso sono proprio gli "stipendiati" quelli più spericolati finanziariamente, tanto alla fine del mese lo stipendio arriva comunque... se uno è dipendente pubblico poi...


il ragionamento è diverso : dire che i mercati finanziari sono rischiosi e le persone non sono "coraggiose" per natura

tu per le scelte professionali che hai fatto sei molto più coraggioso di chi clicca per comprare un etf quindi sei la dimostrazione che è la teoria presentata è poco credibile
 

harvest

Nuovo Utente
Registrato
26/2/16
Messaggi
3.023
Punti reazioni
628
il ragionamento è diverso : dire che i mercati finanziari sono rischiosi e le persone non sono "coraggiose" per natura

tu per le scelte professionali che hai fatto sei molto più coraggioso di chi clicca per comprare un etf quindi sei la dimostrazione che è la teoria presentata è poco credibile

però mi sembrava che il discorso di Bob vertesse sui rischi che "si vogliono correre"... non sulla "misura" di certi rischi... però può darsi che ho letto velocemente e non ho capito...
 

harvest

Nuovo Utente
Registrato
26/2/16
Messaggi
3.023
Punti reazioni
628
sarò sicuramente poco ferrato in materia, ma oggi - con le banche centrali che stampano denaro a manetta da anni - non sono per niente sicuro che il mercato remuneri equamente in rischio... ma proprio per niente.
 

bobsinclair

Ladder Philosophy
Registrato
7/3/14
Messaggi
11.130
Punti reazioni
633
il ragionamento è diverso : dire che i mercati finanziari sono rischiosi e le persone non sono "coraggiose" per natura

tu per le scelte professionali che hai fatto sei molto più coraggioso di chi clicca per comprare un etf quindi sei la dimostrazione che è la teoria presentata è poco credibile

Ma dove le ho scritte ste robe....

Ripeto per la centesima e ultima volta...
Mercati finanziari (se si investe bene) non sono rischiosi ma incerti...
Mai detto che le persone non sono coraggiose ma che per natura tendono ad evitare i rischi se possono evitarli...

Sulla percezione del rischio andiamo invece nel soggettivo puro...l educazione finanziaria aiuta molto ma non è sufficiente...

Ora vediamo come riesci a cambiare le parole anche di questo messaggio
 

wolfbalck

Nuovo Utente
Registrato
9/4/19
Messaggi
14.661
Punti reazioni
896
Ma dove le ho scritte ste robe....

Ripeto per la centesima e ultima volta...
Mercati finanziari (se si investe bene) non sono rischiosi ma incerti...tu quali certezze hai ?
Mai detto che le persone non sono coraggiose ma che per natura tendono ad evitare i rischi se possono evitarli...sposarsi fare un figlio scegliere un lavoro autonomo fare arrampicata buttarsi da un aereo non sono tutti rischi ? tutte cose fatte con libero arbitrio come mai milioni di persone non li evitano

Sulla percezione del rischio andiamo invece nel soggettivo puro...l educazione finanziaria aiuta molto ma non è sufficiente...infatti la percezione in forum di finanza non dovrebbe proprio essere messa in ballo

Ora vediamo come riesci a cambiare le parole anche di questo messaggio


.
 

bobsinclair

Ladder Philosophy
Registrato
7/3/14
Messaggi
11.130
Punti reazioni
633

Divaghi troppo...le mie certezze non sono affare tuo...qui parliamo di investimenti non di fare figli sposarsi o altro...altrimenti apriamo un dibattito filosofico infinito....
In un forum di finanza poi ci sono dai cd allo scalping...c'è spazio per tutti...
 

bobsinclair

Ladder Philosophy
Registrato
7/3/14
Messaggi
11.130
Punti reazioni
633
Hyperbolic Discounting: l’istinto primitivo che mette a rischio i tuoi soldi e i tuoi investimenti

dall’Hyperbolic Discounting, un istinto innato che ci fa sopravvalutare l’importanza di avere a disposizione risorse subito anziché in futuro, anche se non ne abbiamo bisogno.

Questo è solo un esempio di come è programmata la mente umana e che fa percepire rischiosi alcuni investimenti che in realtà non lo sono...

Col tempo l educazione finanziaria ecc si può arrivare ad investire correttamente...alcuni ci riescono prima altri ci arrivano dopo altri ancora (purtroppo per loro) non ci arrivano mai!

Istinti e Investimenti - Borsa Italiana

La nostra memoria selettiva ci offusca la vista

La nostra mente non è progettata per funzionare bene in sistemi complessi come i mercati azionari
 
Ultima modifica:

wolfbalck

Nuovo Utente
Registrato
9/4/19
Messaggi
14.661
Punti reazioni
896
Divaghi troppo...le mie certezze non sono affare tuo...qui parliamo di investimenti non di fare figli sposarsi o altro...altrimenti apriamo un dibattito filosofico infinito....
In un forum di finanza poi ci sono dai cd allo scalping...c'è spazio per tutti...

Sei tu che hai detto che l’uomo per sua natura evita i pericoli…..quindi quello che l’ha presa da lontano la discussione sei tu.

Quindi siamo tutti qui in attesa di capire questa certezza da dove scaturisce.

Quindi l’uomo forse va sulla luna però se devo investire sui mercati finanziari si caca sotto…..
 

margiop

Nuovo Utente
Registrato
5/10/06
Messaggi
1.922
Punti reazioni
142
sarò sicuramente poco ferrato in materia, ma oggi - con le banche centrali che stampano denaro a manetta da anni - non sono per niente sicuro che il mercato remuneri equamente in rischio... ma proprio per niente.

I regolatori del mercato sono sempre esistiti.
Tesla non sarebbe dove è.