INTER 2022 4.875% XS1739592142 nuovo bond senior garantito da 300 mln

kaizen66

Nuovo Utente
Registrato
13/12/08
Messaggi
851
Punti reazioni
35
Chiedo ai più esperti quale potrebbe essere il rendimento offerto.
 

alfa71

Nuovo Utente
Registrato
22/11/14
Messaggi
13.804
Punti reazioni
1.383
Non lo compro :D
Nemmeno se dura 1 anno e mi danno il 10% di interesse :D

nuovo-logo-juventus-2017.png
 

Fesso

Leonessa
Registrato
21/3/14
Messaggi
1.440
Punti reazioni
157
E' solo per istituzionali.
 

kada1992

Nuovo Utente
Registrato
12/7/15
Messaggi
1.969
Punti reazioni
103
Debito Inter 2019:

184 milioni da restituire a Goldman Sachs.
300 milioni da resituire a Suning
26 milioni da restituire in interessi.

Totale: 510 milioni

Con ipotesi di rifinanziamento al 2022:

300 milioni di Bond
300 milioni da restituire a Suning (ipotesi di rinnovo)
Interessi stimati (8% su 600 milioni per 5 anni): 240 milioni

Totale debito 2022 (al netto di ulteriori prestiti): 840 milioni



fate voi... ma comunque intelmedda :D
 

Balabiott78

Liberland
Registrato
24/3/12
Messaggi
49.664
Punti reazioni
1.175
Debito Inter 2019:

184 milioni da restituire a Goldman Sachs.
300 milioni da resituire a Suning
26 milioni da restituire in interessi.

Totale: 510 milioni

Con ipotesi di rifinanziamento al 2022:

300 milioni di Bond
300 milioni da restituire a Suning (ipotesi di rinnovo)
Interessi stimati (8% su 600 milioni per 5 anni): 240 milioni

Totale debito 2022 (al netto di ulteriori prestiti): 840 milioni



fate voi... ma comunque intelmedda :D

Guarda che Suning è l'Inter
 

Eniforever

Nuovo Utente
Registrato
12/11/09
Messaggi
14.586
Punti reazioni
643
Mi ricorda il Bowie bond
Mi sembra che andò bene all'epoca
 

Fabrib

Nuovo Utente
Registrato
25/4/12
Messaggi
3.243
Punti reazioni
186
Bowie bond? Questo non me lo ricordo... :confused:

Aveva finanziato la produzione di un album emettendo una obbligazione che, se non ricordo male, era garantita dai proventi dei diritti d'autore. Forse 15 o 20 anni fa.
 

NonCisono

Nuovo Utente
Registrato
11/3/16
Messaggi
657
Punti reazioni
60
Aveva finanziato la produzione di un album emettendo una obbligazione che, se non ricordo male, era garantita dai proventi dei diritti d'autore. Forse 15 o 20 anni fa.

Confermo

E' stasto il primo esempio di cartolarizzazione di diritti d'autore, ceduti a un veicolo che si è finanziato con le note

Ma in quel caso, il sottostante era reale e si poteva fare un'ottima stima. E' come cartolarizzare i diritti d'autore di Michael Jackson o dei Beatles.

Nel caso dell'Inter, da cosa sarebbe garantito questo bond senior ? Se fosse garantito, per esempio, dagli incassi delle prossime 5 stagioni, dai proventi della vendita delle magliette o simili, si potrebbe fare un pensierino.

Naturalmente con un rendimento Mid-swap + 600 bps, se ci fosse una garanzia "solida" come quelle che ho citato sopra

Tenete conto che il Milan, per il suo finanziamento al fondo Elliot che gli costa circa 11% l'anno, ha dovuto impegnare anche le mutande di Donnarumma da vendere su Ebay
 

debe2000

Austria 2117-2120
Registrato
31/8/01
Messaggi
53.928
Punti reazioni
1.285
Inter, bond da 300 milioni per debito e campagna acquisti
L’Inter mette in cassaforte la liquidità necessaria a rifinanziare il debito, ma con l’ulteriore possibilità di avere risorse aggiuntive per la campagna acquisiti dei giocatori nel prossimo gennaio. Sotto la supervisione dell’azionista cinese Suning, è stata finalizzata l’emissione del bond da 300 milioni del club nerazzurro, già anticipata dal Sole 24 Ore lo scorso 5 dicembre. Inter Media and Communication, controllata di Fc Internazionale Milano, ha infatti avviato l’offerta di un prestito obbligazionario in euro del valore di 300 milioni con scadenza 2022.
I proventi netti dell’offerta - che vede Goldman Sachs nel ruolo di coordinatore globale e bookrunner con Ubi Banca come cogestore - saranno utilizzati per rimborsare l'indebitamento finanziario dell’Inter, per rimborsare una linea di credito di capitale circolante a breve termine, per i bisogni aziendali generali e per pagare oneri e spese dell’offerta. Quindi, una parte della somma, servirà anche a sostenere la campagna acquisti di gennaio, volta al rafforzamento del club, attualmente primo in classifica nel campionato di Serie A.
Inter Media è la controllata del gruppo sportivo a cui fanno capo le attività di broadcast e sponsorizzazioni. Nell’operazione l’Inter è assistita da Rothschild in qualità di consulente finanziario e da Latham & Watkins come advisor legale, mentre Cravath, Swaine & Moore e Dla Piper sono stati consulenti legali degli istituti bancari coinvolti nell’emissione. Per il collocamento del prestito obbligazionario, il management dell’Inter ha programmato un roadshow internazionale con gli investitori finalizzato a presentare l’operazione: il via avverrà oggi a Londra. Le altre tappe del roadshow in programma saranno Parigi, Milano, Francoforte e Amsterdam.
L’emissione pertanto è prevista completarsi nei prossimi giorni. In ogni caso, secondo alcune indiscrezioni, nella attività di pre-marketing sarebbe stato riscontrato interesse da parte di investitori istituzionali tradizionali (uno sarebbe Norges Bank) che guardano all’emissione in quanto garantita dagli incassi sui diritti tv, sul merchandising e sulla vendita dei biglietti dello stadio, oltre alle garanzie offerte dallo stesso azionista di controllo, Suning.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Carlo Festa
 

laplaz

Nuovo Utente
Registrato
5/11/10
Messaggi
11.374
Punti reazioni
325
Aveva finanziato la produzione di un album emettendo una obbligazione che, se non ricordo male, era garantita dai proventi dei diritti d'autore. Forse 15 o 20 anni fa.

Non si finisce mai di imparare :bow:

Comunque bond ridicolo. Garanzie reali quali sarebbero?
 

NonCisono

Nuovo Utente
Registrato
11/3/16
Messaggi
657
Punti reazioni
60
Inter, bond da 300 milioni per debito e campagna acquisti
L’Inter mette in cassaforte la liquidità necessaria a rifinanziare il debito, ma con l’ulteriore possibilità di avere risorse aggiuntive per la campagna acquisiti dei giocatori nel prossimo gennaio. Sotto la supervisione dell’azionista cinese Suning, è stata finalizzata l’emissione del bond da 300 milioni del club nerazzurro, già anticipata dal Sole 24 Ore lo scorso 5 dicembre. Inter Media and Communication, controllata di Fc Internazionale Milano, ha infatti avviato l’offerta di un prestito obbligazionario in euro del valore di 300 milioni con scadenza 2022.
I proventi netti dell’offerta - che vede Goldman Sachs nel ruolo di coordinatore globale e bookrunner con Ubi Banca come cogestore - saranno utilizzati per rimborsare l'indebitamento finanziario dell’Inter, per rimborsare una linea di credito di capitale circolante a breve termine, per i bisogni aziendali generali e per pagare oneri e spese dell’offerta. Quindi, una parte della somma, servirà anche a sostenere la campagna acquisti di gennaio, volta al rafforzamento del club, attualmente primo in classifica nel campionato di Serie A.
Inter Media è la controllata del gruppo sportivo a cui fanno capo le attività di broadcast e sponsorizzazioni. Nell’operazione l’Inter è assistita da Rothschild in qualità di consulente finanziario e da Latham & Watkins come advisor legale, mentre Cravath, Swaine & Moore e Dla Piper sono stati consulenti legali degli istituti bancari coinvolti nell’emissione. Per il collocamento del prestito obbligazionario, il management dell’Inter ha programmato un roadshow internazionale con gli investitori finalizzato a presentare l’operazione: il via avverrà oggi a Londra. Le altre tappe del roadshow in programma saranno Parigi, Milano, Francoforte e Amsterdam.
L’emissione pertanto è prevista completarsi nei prossimi giorni. In ogni caso, secondo alcune indiscrezioni, nella attività di pre-marketing sarebbe stato riscontrato interesse da parte di investitori istituzionali tradizionali (uno sarebbe Norges Bank) che guardano all’emissione in quanto garantita dagli incassi sui diritti tv, sul merchandising e sulla vendita dei biglietti dello stadio, oltre alle garanzie offerte dallo stesso azionista di controllo, Suning.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Carlo Festa

Bene

Allora il mio rendimento atteso per comprarlo è mid-swap + 500 bps.

Gli faccio lo sconto
 

laplaz

Nuovo Utente
Registrato
5/11/10
Messaggi
11.374
Punti reazioni
325
Se Suning farà da garante i rendimenti saranno da fame

Ma a casa mia le garanzie reali sono il pegno o l'ipoteca.
Tutto il resto è fuffa. Suning potrà al massimo fare da patronage, ma non è affatto una garanzia reale. Non parliamo poi degli incassi sui diritti TV... siamo alla fantasia pura :rolleyes: