⚠️ TITOLI DI STATO: THE ULTIMATE FAQ

  • Ecco la 69° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    Settimana difficile per i principali indici europei e americani, solo il Nasdaq resiste alle vendite grazie ai conti di Nvidia. Il leader dei chip per l’intelligenza artificiale ha riportato utili e prospettive superiori alle attese degli analisti, annunciando anche un frazionamento azionario (10 a 1). Gli investitori però valutano anche i toni restrittivi dei funzionari della Fed che hanno ribadito la visione secondo cui saranno necessari più dati che confermino la discesa dell’inflazione per convincere il Fomc a tagliare i tassi. Anche la crescita degli indici Pmi, che dipingono un’economia resiliente con persistenti pressioni al rialzo sui prezzi, rafforzano l’idea di tassi elevati ancora a lungo. Per continuare a leggere visita il link

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK
Che io sappia sì, però se hai un ISIN specifico che ti interessa possiamo controllare cosa mostra Directa come ritenuta nella scheda prodotto.
Ti ringrazio, sono anche io cliente Directa e farò un controllo,. Non sapevo Directa mostrassenella scheda prodotto anche questa info
 
Ti ringrazio, sono anche io cliente Directa e farò un controllo,. Non sapevo Directa mostrassenella scheda prodotto anche questa info

Generalmente tutti i titoli di stato emessi da paesi in white list sono tassati al 12.5.
Anche le obbligazioni emesse da molte organizzazioni sovranazionali sono equiparate ai titoli di stato italiani, ciò include l'Unione Europea e le sue emanazioni BEI, ESM etc.
Al contrario le emissioni di stati in black list, ossia quelli che "non consentono un adeguato scambio di informazioni" sono soggetti alla tassazione ordinaria.
White list e black list sono aggiornate ogni anno per decreto.
Nell'anagrafica delle obbligazioni di ogni ogni banca si dovrebbe trovare il dettaglio della aliquota fiscale.
 
Come si calcola? Un esempio spiegato passo passo

cedola?
Supponi di comprare 3000 Btp-1ag39 5% a 108,24 (spendendo così 3247,20€ più la commissione bancaria più il rateo): dalla denominazione vedi che la cedola è del 5%. La periodicità però è semestrale: le cedole sono pagate il 1° febbraio ed il 1° agosto di ogni anno. Stai attento: non riceverai il 5% a febbraio ed il 5% ad agosto, ma il 5% in totale, ovvero il 2,5% a febbraio ed il 2,5% ad agosto.
La cedola, inoltre, non si calcola sul prezzo dell’obbligazione ma sul valore nominale (cioè non si calcola sui 3247,20€ ma solo sui 3000€). Questo significa che, nell’esempio, ogni cedola sarà solo di 2,5% x 3000 = 75€ (meno le tasse del 12,5% cioè 65,62€ netti – ricordati che stai pagando così poco perché è un titolo di stato, le altre obbligazioni sono soggette ad una tassa del 26%).

costo totale di acquisto?
Supponi di comprare 3000 Btp-1ag39 5% a 108,24 il giorno mercoledì 26 luglio 2023. Il costo totale di acquisto è dato da:
  • corso secco dell’obbligazione (ricordati che il prezzo è espresso in centesimi), pari a 3000x108,24% = 3247,20€
  • rateo (interessi) netto, pari a
2,5% x (28/7/2023 – 1/2/2023) / (1/8/2023 – 1/2/2023) x 3000 x (1 – 12,5%) = 64,17€
(vedi sotto la spiegazione passo passo del calcolo rateo)
  • commissione bancaria
  • imposte sul disaggio, pari a
0,02% x (28/7/2023 – 1/8/2007) / (1/8/2039 – 1/8/2007) x 3000 x 12,5% = 0,04€
(vedi sotto la spiegazione passo passo del calcolo disaggio)
Supponiamo che ci sia una commissione fissa pari a 10€, il costo totale di acquisto è:
3247,20€ + 64,14€ + 10€ – 0,04€ = 3321,3€

disaggio?
Supponi di comprare 3000 Btp-1ag39 5% il giorno mercoledì 26 luglio 2023. Innanzitutto nelle obbligazioni non fa testo il giorno di acquisto, ma il giorno di valuta, che è T+2 (cioè di solito il secondo giorno di borsa aperta successivo al giorno di acquisto). Il giorno di valuta è quindi 26+2 = venerdì 28 luglio 2023 (attento! Se tu comprassi di giovedì, il giorno di valuta sarebbe lunedì perché sabato e domenica la borsa è chiusa e quindi si passa al giorno successivo. Stai anche attento che la Borsa non sempre chiude nei giorni di festa: il 2 giugno la borsa è aperta, il 25 dicembre no). Quand’è stato emesso? Il 1° agosto 2007. Quant’era il disaggio all’emissione? 0,02. Quando scade? Il 1° agosto 2039. Quanti giorni sono passati dall’emissione? 28/7/2023 – 1/8/2007 = 5840. Quant’è la durata del titolo? 1/8/2039 – 1/8/2007 = 11688. Il rateo di disaggio all’acquisto è quindi 5840/11688 x 0,02% = 0,0099932% (arrotondato alla settima cifra dopo la virgola). Il rateo lordo è 0,0099932% x 3000 = 0,30€. Le tasse sul rateo lordo sono pari a 0,30 x 12,5% = 0,04€ (ricordati che stai pagando così perché è un titolo di stato, le altre obbligazioni sono soggette ad una tassa del 26%). Questi 4 centesimi verranno scontati dal totale da pagare al momento dell’acquisto (e ti saranno invece addebitati se stai vendendo l’obbligazione in esempio).

incasso alla vendita?
Supponi di aver comprato 3000 Btp-1ag39 5% a 108,24 il giorno mercoledì 26 luglio 2023. E supponi di rivenderli tutti venerdì 6 dicembre 2024 a 114,89. Quanti soldi veramente incasserai al momento della vendita? L’incasso totale alla vendita è dato da:
  • corso secco dell’obbligazione (ricordati che il prezzo è espresso in centesimi), pari a 3000x114,89% = 3446,70€
  • rateo (interessi) netto, pari a
2,5% x (10/12/2024 – 1/8/2024) / (1/2/2025 – 1/8/2024) x 3000 x (1 – 12,5%) = 46,72€
(vedi sotto la spiegazione passo passo del calcolo rateo)
  • commissione bancaria
  • imposte sul disaggio disaggio, pari a
0,02% x (10/12/2024 – 1/8/2007) / (1/8/2039 – 1/8/2007) x 3000 x 12,5% = 0,04€
(vedi sopra la spiegazione passo passo del calcolo disaggio)
  • tasse sulla plusvalenza (capital gain, guadagno in conto capitale), pari al 12,5% della differenza tra prezzo fiscale di vendita e prezzo fiscale di acquisto
A sua volta, il prezzo fiscale di acquisto è dato da:
  • corso secco dell’obbligazione, pari a 3000x108,24% = 3247,20€
  • commissione bancaria
  • disaggio lordo, pari a 0,02% x (28/7/2023 – 1/8/2007) / (1/8/2039 – 1/8/2007) x 3000 = 0,30€
Ipotizzando una commissione bancaria pari a 10€ il prezzo fiscale di acquisto è 3247,20 + 10 – 0,30€ = 3256,90€

In modo simile, il prezzo fiscale di vendita è dato da:
  • corso secco dell’obbligazione, pari a 3000x114,89% = 3446,70€
  • commissione bancaria
  • disaggio lordo, pari a 0,02% x (10/12/2024 – 1/8/2007) / (1/8/2039 – 1/8/2007) x 3000 = 0,33€
Ipotizzando una commissione bancaria pari a 10€ il prezzo fiscale di vendita è 3446,70€ – 10 – 0,33€ = 3436,37€
Da notare che il disaggio lordo si sottrae sia al prezzo fiscale di acquisto che al prezzo fiscale di vendita; la commissione bancaria si somma al prezzo fiscale di acquisto e si sottrarei al prezzo fiscale di vendita (in modo da non pagare le tasse anche sulle commissioni bancarie).
La plusvalenza quindi è pari a 3436,27 – 3247,20 = 189,07€
Le tasse sulla plusvalenza sono pari a 189,07€ x 12,5% = 23,63€
L’incasso totale alla vendita sarà quindi (prezzo secco + rateo – commissione bancaria – imposte sul disaggio – imposte sulla plusvalenza):
3446,70 + 46,27 – 10 – 0,04 – 23,63 = 3459,30€
Qual è stato il bilancio complessivo di questa operazione?
Avete tenuto il BTP per 501 giorni (considerate le date di valuta), avete speso 3321,3€ all’acquisto, avete incassato una cedola netta di 65,62€ al 1° agosto 2023, una cedola netta di 65,62€ al 1° febbraio 2024, una cedola netta di 65,62€ al 1° agosto 2024, ed infine avete incassato 3459,30€ alla vendita. In totale avete quindi guadagnato 3459,30 + 65,62 + 65,62 + 65,62 – 3321,3 = 334,86€ in 501 giorni pari al 10,08% sul capitale investito (7,35% annuo).
Come si calcola il rendimento del vostro investimento?
Si usa la funzione TIR.X di Excel (assente nelle versioni giurassiche come quelle del 2003) o di LibreOffice Calc.
Come si fa?
Si mettono in colonna tutti gli esborsi e gli incassi di capitale, e le date in cui sono avvenuti (ricordati di segnare con numeri negativi le spese e con numeri positivi gli incassi). TIR.X richiede di specificare nell’ordine:
  • le celle contenenti gli esborsi/incassi
  • le celle contenenti le date in cui ciascun esborso/incasso si è manifestato
  • facoltativo, un numero che voi pensiate possa essere la soluzione della funzione (nell’esempio ho messo il 5%. Avreste potuto usare il 7,35% calcolato appena sopra, o lasciare addirittura vuoto: con così pochi dati non fa nessuna differenza né come accuratezza di risultato né come velocità di calcolo).
Vedi l'allegato 2926258
Nell’esempio il rendimento netto della vostra operazione è il 7,52% (probabilmente a voi la formula darà il risultato 0,07521229 o qualcosa di simile che espresso in percentuale dà appunto il 7,52%)

rateo?
Supponi di comprare 3000 Btp-1ag39 5% il giorno mercoledì 26 luglio 2023. Innanzitutto nelle obbligazioni non fa testo il giorno di acquisto, ma il giorno di valuta, che è T+2 (cioè di solito il secondo giorno di borsa aperta successivo al giorno di acquisto). Il giorno di valuta è quindi 26+2 = venerdì 28 luglio 2023 (attento! Se tu comprassi di giovedì, il giorno di valuta sarebbe lunedì perché sabato e domenica la borsa è chiusa e quindi si passa al giorno successivo. Stai anche attento che la Borsa non sempre chiude nei giorni di festa: il 2 giugno la borsa è aperta, il 25 dicembre no). Quand’è stata pagata la cedola precedente e quando sarà pagata la cedola successiva? La cedola precedente al 28 luglio 2023 è stata pagata il 1° febbraio 2023, la cedola successiva il 1° agosto 2023). Quindi, quanti giorni sono passati dall’ultima cedola? 28/7/23 – 1/2/23 = 177. Quanti giorni ci sono tra la cedola precedente e la cedola successiva? 1/8/23 – 1/2/23 = 181. Se la cedola è del 2,5% il rateo è del 177/181 x 2,5% = 2,4447514% (arrotondato alla settima cifra dopo la virgola). C’è da pagare quindi 2,4447514% x 3000 = 73,34€ (meno le tasse del 12,5% cioè 64,17€ netti – ricordati che stai pagando così poco perché è un titolo di stato, le altre obbligazioni sono soggette ad una tassa del 26%). Una bella seccatura, eh!?! Non vi scoraggiate, tra meno di una settimana (il 1° agosto) riceverete l’intera (!) cedola di 65,62€ netti. Inoltre, quando sarete voi a vendere, sarete voi a ricevere il rateo dal compratore!

P.S. Ad essere precisi, il rateo si calcola così solo per le obbligazioni per cui la Base di calcolo (un’altra informazione riportata sul sito di borsa italiana) è ACT/ACT, che è anche la modalità più diffusa e che significa che vanno calcolati i giorni effettivi. Questo vuol dire, ad esempio, che comprando il titolo nel 2024, che è un anno bisestile, e considerando che il 26 luglio 2024 sarà venerdì (quindi la valuta T+2 sarà solo martedì 30 luglio), il rateo da pagare sarebbe (30/7/24 – 1/2/24) / (1/8/24 – 1/2/4) x 2,5% x 3000 cioè 180/182x2,5%x3000 = 74,18€ lordi (64,91€ netti). Quindi nonostante il giorno di acquisto sia sempre il 26 luglio tanto nel 2023 quanto nel 2024, i due ratei sono diversi perché è diverso il numero di giorni effettivi. Approfondisci qui come si calcola la data di valuta.

Spiegazione molto chiara ho capito finalmente il calcolo dell'imposta di disaggio
 
Domanda da principiante sulle obbligazioni:

ISINIT0005537094
MercatoMOT
Cedola annuale 0,00%
Frequenza cedola--
Tipo cedola in corsoFISSO
Cedola in corso 0%
Prossima cedola 14/03/2024
Rendimento netto a scadenza 2,90%
Scadenza1 4/03/2024
Rating emittenteBBB
Lotto minimo 1.000 o multipli

Data emissione14/03/2023
Prezzo emissione 96,457
Prezzo rimborso 100,00
Prezzo Tel quel acquisto 99,89673
Prezzo Tel quel vendita 99,89573
Rateo interessi0 (ACT/ACT)
Rateo di disaggio (1)0,12584
Ritenute totali-0,01573
Fattore correttivo 1,00








per le obbligazioni a breve scadenza con cedola 0 ma rendimento netto a scadenza 2,90 %, cosa significa...?

se le prendessi oggi non guadagno certo il 2,90 % , potete spiegarmi...

Grazie
è il calcolo su base annua
 
mi scuso per la confusione , Il problema è che ho un capitale da gestire e sono ancora sprovvista di nozioni se non le principali. La banca spesso non è chiara e io sono sempre in difficoltà ad andare più a fondo per non disturbare. Anche qui , mi scuso se non sono al posto giusto, ma la prima volta che faccio una domanda. Comunque vedo che piano piano , si possono imparare tantissime cose. Quindi grazie ancora.
se vuoi migliorare sei nel posto giusto, impara a conoscere il funzionamento del forum e farai passi da gigante
 
Buonasera a tutti. È venerdì ed è la prima volta che vorrei comprare ad asta il BOT che attualmente è in asta. Ho piazzato un ordine adesso adesso, mi ha detto "ordine confermato con successo" tuttavia non mi hanno decurtato nulla dal conto, suppongo perché il mercato non è aperto a quest'ora e riaprirà lunedì.

Sapreste dirmi se dovrò effettuare l'ordine nuovamente lunedì, oppure non appena lunedì si aprirà il mercato alle 9.30 direttamente mi verrà piazzato l'ordine senza che debba schiacchiare nulla?
 
Buonasera a tutti. È venerdì ed è la prima volta che vorrei comprare ad asta il BOT che attualmente è in asta. Ho piazzato un ordine adesso adesso, mi ha detto "ordine confermato con successo" tuttavia non mi hanno decurtato nulla dal conto, suppongo perché il mercato non è aperto a quest'ora e riaprirà lunedì.

Sapreste dirmi se dovrò effettuare l'ordine nuovamente lunedì, oppure non appena lunedì si aprirà il mercato alle 9.30 direttamente mi verrà piazzato l'ordine senza che debba schiacchiare nulla?
questa è la sezione giusta per imparare (aggiungerei anche la discussione sui BOT)
se hai immesso un ordine per l'asta (e dovremmo essere nella finestra di quella del 12.3) devi aspettare che si effettui l'asta, appunto il 12.3; se hai immesso un ordine sul secondario potrebbe passare anche subito lunedì mattina, in funzione del prezzo che hai/non hai messo
per la decurtazione in conto è possibile che l'intermediario non blocchi nulla ed addebiti la cifra definitiva al regolamento
Screenshot 2024-03-09 111615.png
 
Buonasera a tutti. È venerdì ed è la prima volta che vorrei comprare ad asta il BOT che attualmente è in asta. Ho piazzato un ordine adesso adesso, mi ha detto "ordine confermato con successo" tuttavia non mi hanno decurtato nulla dal conto, suppongo perché il mercato non è aperto a quest'ora e riaprirà lunedì.

Sapreste dirmi se dovrò effettuare l'ordine nuovamente lunedì, oppure non appena lunedì si aprirà il mercato alle 9.30 direttamente mi verrà piazzato l'ordine senza che debba schiacchiare nulla?
la tua domanda mi preoccupa molto, perchè implica che hai fatto una cosa senza avere idea di quello che stavi facendo, il che di solito è molto pericoloso in finanza - per fortuna che era solo un BOT.
se hai partecipato ad un'asta ed hai letto questa discussione dovresti sapere che non puoi pagare in anticipo, perchè non sai esattamente quant'è il prezzo fino a quando non ci sarà l'asta, che come ha notato giustamente @biziotto ci sarà solo martedì, in tarda mattinata. Nello specifico pagherai solo giovedì (il giorno indicato come "regolamento bot"). È possibile, a seconda di come funziona la tua banca, che già lunedì ti trovi prenotata una cifra pari al valore nominale richiesto e che da martedì venga prenotata la cifra reale che andrai a spendere, ma sai benissimo che le obbligazioni si regolano (pagano davvero) due giorni dopo (la mia banca tiene sempre un saldo di conto corrente effettivo - con i soldi realmente dentro oggi - ed una disponibilità futura - che tiene conto delle operazioni sui mercati finanziari effettuate ma non ancora regolate).
Investire in BOT - Cap. 3
 
si danno troppe cose per scontato...a proposito di minusvalenze e plusvalenze...leggendo cassetto fiscale dove si trova? (uso directa) ma poi si realizzano solo se vendo? se porto a scadenza?
 
si danno troppe cose per scontato...a proposito di minusvalenze e plusvalenze...leggendo cassetto fiscale dove si trova? (uso directa) ma poi si realizzano solo se vendo? se porto a scadenza?
dove si trova il cassetto fiscale (magari il tuo intermediario non lo chiama nemmeno così...) lo puoi chiedere qui:
DIRECTA - Dilettanti allo sbaraglio - Come funziona la NORMALE (CLASSIC)
FAQ Directa
Alcune domande su DIRECTA (vol. VI)
Directa - Domande e suggerimenti su Libera
E' arrivata LIBERA...sorpresa assoluta in Directa.
(ma fai prima/meglio a chiedere direttamente a directa come funziona directa, dovrebbe essere compito del tuo intermediario insegnarti ad usare il suo sistema di trading online - anche perchè così sei più sicuro di ricevere un'informazione corretta e precisa. Se ho capito bene - io directa non ce l'ho - hanno una chat in cui rispondono velocemente alle richieste, cerca su internet come fare a contattarli).

Non fa nessuna differenza tra vendita e scadenza del titolo. Quando accade una delle due cose, automaticamente (se sei in regime amministrato) il tuo intermediario fa i calcoli, controlla se hai fatto una minusvalenza o una plusvalenza, ed eventualmente aggiorna il tuo cassetto fiscale. i tempi di aggiornamento del cassetto fiscale e del pagamento delle tasse sui capital gain cambiano da banca a banca (i tempi di pagamento delle tasse sui capital gain possono essere anche molto diversi dai tempi di pagamento delle tasse su cedole e dividendi).
Aggiornerò le FAQ nei prossimi giorni per chiarire la questione. Edit del 14 marzo: FAQ aggiornata.

P.S. Il problema del sottointeso purtroppo è abbastanza comune: se non sai le cose non puoi insegnarle, di solito aspetti di saperle bene prima di credere di poterle insegnare, a quel punto molte cose ti vengono naturali e ti scordi di com'era quando non le sapevi. Potresti provare ad aprire una discussione (con titoli tipo Obbligazioni for dummy o Obbligazioni 101) in cui riporti la tua esperienza, spieghi le cose mano a mano che le impari da altre fonti o da altre discussioni qui nel forum, per essere utile gli utenti di domani che si troveranno nella tua stessa situazione di oggi.
 
Ultima modifica:
la tua domanda mi preoccupa molto, perchè implica che hai fatto una cosa senza avere idea di quello che stavi facendo, il che di solito è molto pericoloso in finanza - per fortuna che era solo un BOT.
Comunque è bastato chiederlo direttamente all'intermediario: succede che non appena viene stabilito il prezzo ti decurtano il capitale. Se non hai abbastanza saldo ti attacchi al piffero.

perchè non sai esattamente quant'è il prezzo fino a quando non ci sarà l'asta
si, mi tornava, ma siccome ho prenotato un tot, mi aspettavo che questo tot mi venisse tolto e mi venisse ridata la differenza in un secondo momento...
 
Minusvalenze

ABC della minusvalenza: cos'è? quanto dura? come si recupera?
La minusvalenza è una perdita secca di soldi e si ha quando vendi un titolo ad un prezzo minore di quello che l'hai pagato oppure quando scade e l'avevi comprato ad un prezzo superiore a quello di scadenza (che di solito è 100). L'effetto fiscale di una minusvalenza è un'altra cosa: siccome quando realizzi una plusvalenza (cioè vendi un titolo ad un prezzo maggiore a quello a cui l'hai pagato) devi pagare le tasse, quando realizzi una minusvalenza lo stato ti riconosce un credito fiscale. Quant'è il credito fiscale che ti viene riconosciuto sulla minusvalenza? È speculare alla tassazione che avresti dovuto pagare se avessi fatto una plusvalenza con lo stesso titolo. Detto in modo diverso, poichè le plusvalenze sui titoli di stato ed altri strumenti in white list sono tassati al 12,5%, le minusvalenze su tali strumenti generano un credito d'imposta pari al 12,5% della minusvalenza realizzata (approfondisci la Tassazione dei titoli di stato). Tutti gli altri strumenti, a partire dalle obbligazioni corporate, sono soggetti ad una tassa del capital gain del 26%, perciò le minusvalenze fatte con questi strumenti riconoscono un credito fiscale pari al 26% della minusvalenza realizzata.
Nota bene: con la minusvalenza non ti vengono resi i soldi, ma maturi un credito fiscale che potrai usare per pagare meno tasse alla prossima plusvalenza che farai. Se non farai plusvalenze (e se non le fai seguendo certe regole - vedi sotto), non potrai sfruttare il credito fiscale.
Esempio semplice. Compro a 1000 e rivendo a 900. Ho realizzato una minusvalenza di 100, che viene registrata nel mio cassetto fiscale (vedi sotto come si calcola la minusvalenza e come la calcola la tua banca). Il credito fiscale è pari a 12,5 se la minusvalenza è stata fatta con un titolo di stato, oppure 26 se la minusvalenza è stata fatta con un'obbligazione corporate o altro strumento.
Quanto dura la minusvalenza? La minusvalenza scade?
Il credito fiscale maturato con una minusvalenza dura solo fino al 31 dicembre del quarto anno dalla data della minusvalenza. Esempio: hai fatto una minusvalenza il 18 luglio 2023, avrai tempo per recuperarla solo fino al 31 dicembre 2027.
Devo recuperare la minusvalenza in una sola volta o posso recuperarla "a rate"?
@1nd10 Puoi recuperare la minusvalenza tutto in una volta oppure poco per volta. L'importante, per recuperare tutta la minusvalenza, è che l'ultimo recupero sia fatto entro il 31 dicembre del quarto anno dalla data della più vecchia minusvalenza che vuoi recuperare.
Cosa succede se continuo a fare minusvalenze?
La banca (o altro intermediario) somma tutte le minusvalenze fatte nello stesso anno. Se si fanno minusvalenze in anni diversi, si recuperano in automatico a partire da quella più vecchia. È possibile recuperare con un unico movimento le minusvalenze di anni diversi, purchè si cominci dalla più vecchia e si segua l'ordine per anno.
Come faccio a recuperare la minusvalenza?
Per recuperare una minusvalenza devi fare una plusvalenza, e devi farla prima che la minusvalenza scada.
diversi dai tempi di pagamento delle tasse su cedole e dividendi).
ATTENZIONE!
La plusvalenza può essere usata per compensare una minusvalenza solo è stata fatta lo stesso giorno oppure dopo la minusvalenza. Se in uno stesso giorno fai una minusvalenza ed una plusvalenza, non importa controllare l'orario per vedere quale delle due hai fatto per prima: si compensano. Nota bene! Nel caso particolare tu venda una certa quantità di un titolo che hai in portafoglio ma non tutti quelli che hai, e poi ricompri lo stesso titolo in giornata per far emergere la minusvalenza ed abbassare il prezzo medio di carico (non importa quanti ne compri): in questo caso specifico la compensazione è tra le quantità vendute e quelle comprate in giornata, e non viene fatta la media con il titolo dello stesso tipo che ti è rimasto in portafoglio.
Posso recuperare la minusvalenza solo se vendo prima della scadenza?
NO, anche se lasci scadere l'obbligazione senza fare nulla, automaticamente in caso di plusvalenza andrà a recuperare la minusvalenza precedente.
Posso recuperare la minusvalenza con le cedole? Posso recuperare la minusvalenza con gli ETF?
Non tutti i guadagni tassati che fai possono essere usati per compensare una minusvalenza! Le tasse sulle cedole delle obbligazioni e sui dividendi non possono compensare una minusvalenza. Solo una plusvalenza da capital gain (cioè vendi un titolo ad un prezzo maggiore a quello a cui l'hai pagato) può essere usata, e solo se la plusvalenza è stata fatta con un'obbligazione oppure un'azione (oppure, ad esempio, un certificato). Le plusvalenza sugli ETF non recuperano le minusvalenze (al contrario delle plusvalenze su ETC ed ETN).
Devo fare qualcosa di speciale per recuperare la minusvalenza?
NO, se sei in regime amministrato non devi fare niente oltre a vendere o lasciare scadere l'obbligazione (purchè tu lo faccia ad un prezzo più alto di quello di acquisto, realizzando così una plusvalenza che potrai usare per recuperare la minusvalenza. Il tuo intermediario fa automaticante i calcoli, controlla se hai fatto una minusvalenza o una plusvalenza, ed eventualmente aggiorna il tuo cassetto fiscale. I tempi di aggiornamento del cassetto fiscale e del pagamento delle tasse sui capital gain cambiano da banca a banca (i tempi di pagamento delle tasse sui capital gain possono essere anche molto

Cos'è il cassetto fiscale e dove si trova?
Il cassetto fiscale è la pagina del vostro trading online in cui si trova il totale delle minusvalenze realizzate per anno di realizzo. Non so dove si trova, ogni trading online ha l'informazione riportata da qualche parte, e può chiamarla in modo leggermente diverso (ad esempio: Posizione fiscale).
Esempio di cassetto fiscale consultato alla data del 5 ottobre 2020:
Minus al 31/12/2016
0​
Minus al 31/12/2017
3.585,71​
Minus al 31/12/2018
313,55​
Minus al 31/12/2019
38,28​
Minus al 05/10/2020
2.037,66​
Totale Minus al 05/10/2020
5.975,20​
Ovviamente se non fate mai minusvalenze, il cassetto fiscale esisterà lo stesso ma le cifre totali saranno tutte 0.

Posso recuperare una minusvalenza con un BOT o un altro titolo ZC?
Sì, ma pochissima. Questo perchè i BOT ed i titoli zero-coupon hanno una cedola inglobata nel prezzo, perciò è normale che con il passare del tempo il prezzo aumenti fino a tornare a 100 alla scadenza. Solo una piccolissima parte, forse addirittura nulla del guadagno realizzato con uno zero-coupon può servire a compensare una minusvalenza. Leggi più avanti in questa discussione un esempio spiegato passo passo dove viene calcolato il capital gain alla scadenza di un BOT: quello può essere usato per compensare una minusvalenza (ricordandoti che le plusvalenze da titolo di stato compensano solo il 12,5%/26% = 48,076923...% delle minusvalenza registrate nel tuo cassetto fiscale - vedi sotto come si calcola e come la banca calcola le minusvalenze).

Devo recuperare minus accumulate nel 2022 e 2023: cosa mi consigli?
Devo recuperare minus accumulate nel 2022 e 2023 e mi hanno consigliato questo…

Per recuperare delle minus accumulate nel 2022 devi trovare un’obbligazione che oggi quota sotto la pari (o un certificato, meglio se protetto) e che scade nel 2026. Per recuperare delle minus accumulate nel 2023 devi trovare un’obbligazione che oggi quota sotto la pari (o un certificato, meglio se protetto) e che scade nel 2027. Questo perché, come scritto sopra, per recuperare una minusvalenza hai tempo fino al 31 dicembre del quarto anno successivo a quello in cui hai maturato la minusvalenza.
Hai trovato un’obbligazione che scade prima? Non c’è problema, recuperarai la tua minusvalenza prima. Ricordati però che le obbligazioni si rimborsano a 100, quindi sono tanto più lontane da 100 quanto più sono lontane dalla scadenza.

È obbligatorio usare un'obbligazione con la cedola dello 0% per compensare una minusvalenza?
NO! Però, siccome un'obbligazione fa guadagnare sia dalle cedole che dall'eventuale plusvalenza a scadenza, ma solo la plusvalenza può essere usata per compensare una minusvalenza (le cedole sono inutilizzabili), minore è la cedola e maggiore è la plusvalenza (a parità di durata residua). Perciò, a parità di durata residua (e di emittente), le obbligazioni con la cedola dello 0% garantiscono una plusvalenza maggiore di quelle con cedola maggiore dello 0% e quindi possono compensare una minusvalenza maggiore. Fai attenzione, però! 0% e zero-coupon: sono diversissimi!

Come genero una minusvalenza?
Perché vuoi generare una minusvalenza? Generare la minusvalenza significa perdere dei soldi: perché vuoi perdere dei soldi? Generare la minusvalenza solo per pagare meno tasse (per compensare una plusvalenza futura) significa come minimo spendere due commissioni bancarie in più, una per comprare il titolo, ed una per venderlo in perdita. Inoltre leggi bene qui sul forum.

Per compensare appunto circa 500 euro di minus ad oggi quanti pezzi sarebbe necessario acquistare?
Come sai che hai fatto 500 euro di minus? Hai fatto i calcoli tu o hai letto la posizione fiscale calcolata dalla banca (dal tuo intermediario finanziario)?
Come si calcola la minusvalenza (e come la calcola la tua banca): un esempio.
Supponi di aver comprato un lotto minimo di BTP alla pari: hai speso 1000€ pagando un prezzo di 100. In realtà hai anche pagato 5€ di commissione bancaria, e quindi hai speso 1005€.
Ora supponi che il prezzo scenda a 98, e che tu venda, pagando i soliti 5€ di commissione bancaria: ha ricevuto quindi 98/100 x 1000 – 5 = 975€ (più gli interessi maturati nel periodo di tempo in cui hai avuto il BTP, ma gli interessi non c’entrano con il calcolo delle minusvalenze). Complessivamente hai perso 1005€-975€=30€ e questa è la tua minusvalenza. Dato che hai comprato un BTP, le tasse sui guadagni sono solo del 12,5%, quindi puoi recuperare solo 30€ x 12,5% = 3,75€. Ricordatelo bene: di 30€ solo 3,75€ ne puoi recuperare, gli altri 26,25€ sono persi per sempre!
Come fare? Puoi usare un BTP che quota 96 e lo rivendi a 100: se ne compri un lotto minimo di mille euro nominali spendi 96/100 x 1000 + 5 = 965€ (non ti scordare della commissione bancaria). Se lo rivendi a 100 riceverai 100/100 x 1000 – 5 = 995€, realizzando una plusvalenza di 995 – 965 = 30€ che ti permette di recuperare tutta la minusvalenza maturata.
Per recuperare le minusvalenze puoi usare anche azioni oppure obbligazioni corporate: in questo caso però la tassazione è al 26% e devi fare i calcoli (sono gli stessi che fa la tua banca per calcolare la posizione fiscale). La tua minusvalenza di 30€ generata da un BTP diventa una minusvalenza equivalente di 30€ x 12,5% / 26% = 14,423…€ (Vuoi fare la prova? Il 26% di 14,423…€ = 3,75€ che è esattamente la stessa cifra da recuperare che hai letto sopra).

Per convenzione le banche trasformano tutte le minusvalenze fatte sui titoli di stato in minusvalenze equivalenti, in modo che quando vai a leggere la posizione fiscale non devi ricordarti qual era la tassazione fiscale dello strumento che hai venduto in perdita. Se vai a leggere la posizione fiscale il giorno dopo aver venduto a 98 il BTP che avevi comprato a 100, trovarei scritto che hai fatto una minusvalenza di 14,42€.

Come puoi recuperare la minusvalenza con un’obbligazione corporate? Compri un’obbligazione corporate che quota 97,56 e la rivendi a 100. Se ne compri un lotto minimo mille euro nominali spendi 97,56/100 x 1000 + 5 = 980,6€. Se lo rivendi a 100 riceverai 100/100 x 1000 – 5 = 995€, realizzando una plusvalenza di 995-980,6=14,4€ quindi hai recuperato quasi tutta la tua minusvalenza equivalente di 14,42€.

Da quello che tu scrivi, sembra che le minus di 100 generino un credito fiscale del 12,5 o di 26 sui 100. Io avevo capito che tutti i 100 sono minus e possono essere recuperati.
Non confondere le perdite (ed i guadagni) con i loro effetti fiscali. Approfondisci più avanti in questa discussione.

Le perdite generate dalla vendita dei tds vengono caricate per intero come minus o nella misura del 48%? In caso di plusvalenza sempre sui tds si riesce a recuperare il restante 52%?
Non confondere le perdite (ed i guadagni) con i loro effetti fiscali. Approfondisci qui sul forum.

Ancora non hai capito?
Lo spiego di nuovo più avanti in questa discussione (versione breve) ed anche qui in un'altra discussione (versione lunga con nuovi esempi).
Ciao grazie per la dettagliata spiegazione.
In merito a quanto scrivi: Le plusvalenza sugli ETF non recuperano le minusvalenze (al contrario delle plusvalenze su ETC ed ETN): quindi se io vendo un etf con minusvalenza e un altro etf con plusvalenza (pagando su di essa il 26% di tasse) non recupero niente dalla minus del primo?
 
Ciao grazie per la dettagliata spiegazione.
In merito a quanto scrivi: Le plusvalenza sugli ETF non recuperano le minusvalenze (al contrario delle plusvalenze su ETC ed ETN): quindi se io vendo un etf con minusvalenza e un altro etf con plusvalenza (pagando su di essa il 26% di tasse) non recupero niente dalla minus del primo?
Puoi compensare le minus di ETF con,
eventuali plus su titoli azionari.
Anche l'anno successivo... (mi sembra che hai 3 anno di tempo..)
 
Ragazzi.. una domanda banale ma la cui risposta fa la differenza:
un BTP a scadenza rimborsa il capitale (100) + la cedola normalmente prevista? Oppure solo il capitale?
 
Ragazzi.. una domanda banale ma la cui risposta fa la differenza:
un BTP a scadenza rimborsa il capitale (100) + la cedola normalmente prevista? Oppure solo il capitale?
Capitale + cedola
 
Puoi compensare le minus di ETF con,
eventuali plus su titoli azionari.
Anche l'anno successivo... (mi sembra che hai 3 anno di tempo..)
E invece, compensare plus ETF con minus di un altro ETF non è possibile?
Solo minus ETF con plus azioni italiane o estere?
 
confermo. per le plusvalenze sull'etf pagherai tutte le tasse e recupererai zero
hai tempo fino alla fine del 4° anno dalla minusvalenza: minusvalenza fatta oggi 26 marzo 2024 scade il 31 dicembre 2028
scusa ma se non recupero niente tra la plusvalenza che ho fatto con un etf e la minus che ho fatto con un altro etf, ho tempo fino alla fine del 4° anno per fare cosa?
 
E invece, compensare plus ETF con minus di un altro ETF non è possibile?
Solo minus ETF con plus azioni italiane o estere?
e meno male che hai letto le faq....

Posso recuperare la minusvalenza con le cedole? Posso recuperare la minusvalenza con gli ETF?
Non tutti i guadagni tassati che fai possono essere usati per compensare una minusvalenza! Le tasse sulle cedole delle obbligazioni e sui dividendi non possono compensare una minusvalenza. Solo una plusvalenza da capital gain (cioè vendi un titolo ad un prezzo maggiore a quello a cui l'hai pagato) può essere usata, e solo se la plusvalenza è stata fatta con un'obbligazione oppure un'azione (oppure, ad esempio, un certificato). Le plusvalenza sugli ETF non recuperano le minusvalenze (al contrario delle plusvalenze su ETC ed ETN).
 
scusa ma se non recupero niente tra la plusvalenza che ho fatto con un etf e la minus che ho fatto con un altro etf, ho tempo fino alla fine del 4° anno per fare cosa?
per vendere in plusvalenza qualcosa che ti permetta di recuperare (azioni, obbligazioni, certificati, etc, etn, ecc.)
anzi, se vai nella sezione dei certificati scoprirai che anche le cedole dei certificati compensano

P.S. comunque non capisco perchè sei venuto qua nella guida sui titoli di stato a fare queste domande: c'è una sezione sugli etf apposta, con una bellissima guida ed un trafficatissimo monitor compensazione minusvalenze. vai di là che magari ti dicono quello che vuoi sentirti dire...
ero ironico, anche di là ti diranno che la plusvalenza sugli etf NON compensa nulla
 
Ultima modifica:
Indietro