Reclamo contro introduzione CANONE Widiba: come muoversi? Cap. II

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Fury622

Nuovo Utente
Registrato
14/10/02
Messaggi
359
Punti reazioni
14
Io ho vinto il ricorso ABF con pronunciamento.
Ad oggi leggo 7,5€ per il pacchetto SMART all'interno dell'area riservata.
Mi hanno addebitato le ultime spese senza storno.
 

eles

You wa Shock!
Registrato
8/8/13
Messaggi
2.886
Punti reazioni
648
Ricevuta ora risposta al mio reclamo ABF del 16 agosto, in pratica dicono che l'abf non può decidere perchè non di loro competenza ma di Agcom, e che la spesa liquidazione era già presente a 0 e che esiste la possibilità di variare il contratto quindi possono cambiarle come gli pare.
Una voce a 0 è diversa da nessuna voce, e fanno l'esempio della temperatura.

Vedi qui, ultima mini faq, per qualche spunto.

------------------

Noi, (io e @lampadino , ricorso ai primi di agosto; rientranti nel claim), abbiamo già avuto tutto lo storno del pregresso; però, adesso, non ci è ancora arrivato l'addebito di ottobre (competenza settembre) e questo è molto strano: in area riservata, le spese non sono azzerate.
 

donsalieri

Rentier in progress
Registrato
13/9/12
Messaggi
3.193
Punti reazioni
204
Quindi tu non hai ricevuto solo l'addebito delle ultime spese o non hai nemmeno mai ricevuto addebiti e storni dopo la vittoria del tuo ricorso?

Ho ricevuto il rimborso dei precedenti ma le spese di Ottobre ancora non le trovo addebitate.
 

Checklist

Due pesi due censure
Registrato
20/10/17
Messaggi
5.152
Punti reazioni
360
Ho ricevuto il rimborso dei precedenti ma le spese di Ottobre ancora non le trovo addebitate.

Ho capito che le ultime non te le hanno addebitate, ma che intendi esattamente per rimborso dei precedenti? Cioè giusto per essere chiari: tu hai ricevuto, a luglio (quindi dopo il ricorso accettato), l'addebito trimestrale subito stornato poi in giornata?
 

axel73

Nuovo Utente
Registrato
11/10/08
Messaggi
287
Punti reazioni
18
Buondì ragazzi.
Grazie a tutti per l'interessante thread, in particolare ai grandissimi che hanno dato gli spunti per tutto l'iter.

Non ho visto nessuno citare il fatto che:
- nel contratto originale per il conto "smart" la voce canone non esiste ma esiste solo per i pacchetti top e super
- nella pmu invece oltre alla voce spese di liquidazione indicata inizialmente a zero e poi incrementata è comparsa la voce canone anche per il conto "smart" indicata a zero e poi ribadita a zero

Mi chiedo se l'introdurre la nuova la voce canone, inesistente a contratto, non si un ulteriore motivo di invalidazione della PMU

Inoltre pare evidente da tale scelta che la banca ha tentato di produrre un appiglio con cui trarsi d'impaccio in caso di lamentele.
Infatti va a ribadire nel punto 2.4 a) che non c'e' stato alcun adeguamento del canone ma solo l'incremento di spese di liquidazione.
Peraltro queste obiezioni rispetto ai miei ricorsi (ne ho fatto diversi) sono mal poste in quanto tali argomenti non sono stati da me utilizzati in Arbitrato.

La Banca mi sembra dare ancora molta importanza a questa puntualizzazione quasi temesse ancora il claim "per sempre gratis" magari in particolare declinato nelle pagine private, ove rappresenta una sorta di resoconto dello stato contrattuale.

Di fatto in assenza della voce canone mi chiedo cosa, se non le spese di liquidazione timestrali, fosse dichiarato per sempre gratis nel predetto claim...

Che dite:
- ulteriore ragione di nullità
- evidente malafede

Potrebbe essere utile introdurre anche questo argomento?
Ciao
A
 

donsalieri

Rentier in progress
Registrato
13/9/12
Messaggi
3.193
Punti reazioni
204
Ho capito che le ultime non te le hanno addebitate, ma che intendi esattamente per rimborso dei precedenti? Cioè giusto per essere chiari: tu hai ricevuto, a luglio (quindi dopo il ricorso accettato), l'addebito trimestrale subito stornato poi in giornata?

Esatto
 

Checklist

Due pesi due censure
Registrato
20/10/17
Messaggi
5.152
Punti reazioni
360
Buondì ragazzi.
Grazie a tutti per l'interessante thread, in particolare ai grandissimi che hanno dato gli spunti per tutto l'iter.

Non ho visto nessuno citare il fatto che:
- nel contratto originale per il conto "smart" la voce canone non esiste ma esiste solo per i pacchetti top e super
- nella pmu invece oltre alla voce spese di liquidazione indicata inizialmente a zero e poi incrementata è comparsa la voce canone anche per il conto "smart" indicata a zero e poi ribadita a zero

Non sei stato allora sempre attento:
Se Widiba continua a sottolineare che il canone è rimasto gratuito, e che “già tuo e gratuito PER SEMPRE” si riferiva al canone, allora sta già implicitamente ammettendo che quel claim un valore ce l'avesse, e se afferma che appunto la pmu ha riguardato unicamente il canone dei pacchetti top e premium allora non può riguardare anche le spese di liquidazione del pacchetto smart, altrimenti è come ammettere un sotterfugio in cui spese e canone siano la stessa cosa, ed è anche come ammettere una presa per i fondelli con l'affermazione che tale claim si riferiva solo al canone (voce, tra l'altro, non presente sul contratto).


Mi chiedo se l'introdurre la nuova la voce canone, inesistente a contratto, non si un ulteriore motivo di invalidazione della PMU
Secondo me sì, è ulteriore motivo che concorre quanto meno a sottolineare il comportamento da "furbi". Nelle mie contestazioni lo feci presente.

Di fatto in assenza della voce canone mi chiedo cosa, se non le spese di liquidazione timestrali, fosse dichiarato per sempre gratis nel predetto claim...
Appunto, è quel che scrissi anche io nelle repliche, fra le altre cose.
Ma come detto più volte l'Arbitro ha ignorato tutti questi punti basandosi soltanto sul principio di illecita introduzione di onere perché valorizzato a zero.
 

axel73

Nuovo Utente
Registrato
11/10/08
Messaggi
287
Punti reazioni
18
Grazie per la risposta Checklist, e per tutto il lavoro.

Beh ho letto parecchio ma mi è scappato... ho pensato di ribadirlo giusto per sicurezza, e soprattutto per verificare che non fosse una mia idea.. balzana.
Quindi rigrazie per la conferma!!
:bow:
A

PS certo che dovevo immaginarlo non ti fosse scappato... dopotutto ti chiami Checklist!!! :);)
 
Ultima modifica:

fitnessman76

Nuovo Utente
Registrato
19/12/08
Messaggi
49
Punti reazioni
2
Ricorso del 13 agosto

In sintesi, non sono stati aggiunti “nuovi costi” in quanto non previsti nel contratto stipulato dal sig.
, ma è stato diversamente valorizzato (rectius modificato) un costo già previsto, con il che sono
stati rispettati anche i principi dettati sul tema da codesto Ill.mo Organismo. Infatti la pronuncia del
Collegio di Coordinamento n. 26498/2018 fa riferimento a “nuovi costi” che “non si pongono come
mera modifica di oneri già previsti dal contratto”, laddove – scusandoci della ripetizione – l’onere de
quo era pacificamente previsto nel contratto di conto corrente sottoscritto dal Ricorrente, ed è stato
modificato solo nella sua valorizzazione.
Non senza aggiungere che codesto Ill.mo Organismo (cfr. decisioni ABF Napoli 27/07/2020 n.13027,
ABF Torino 22/01/2020 n.945, ABF Napoli 10/09/2020 n. 15737, ABF Napoli 2/02/2022 n. 2052), nel
pronunciarsi in merito a condizioni contrattuali modificate ex art. 118 T.U.B. - mediante
l’innalzamento unilaterale di un costo indicato a “zero” ad un valore positivo -, non si è mai posto il
problema della riconducibilità, o meno, di tale innalzamento alla fattispecie di cui all’art. 118 T.U.B.,
né ha ravvisato la violazione di tale norma; con ciò riconoscendo, sebbene implicitamente, che
siffatto genere di modifica integra modifica di condizione contrattuale già esistente e non invece
introduzione di condizione contrattuale nuova.
Anche il Tribunale di Milano, sez. VI civ., con la sentenza del 18/04/2019 n.3970 ha affermato che:
“In tema di contratto di conto corrente bancario, sono infondate le doglianze dell'attore in merito ad
alcune variazioni introdotte unilateralmente dalla banca con le comunicazioni ex art. 118 TUB, aventi
ad oggetto lo spread e il parametro di indicizzazione del tasso debitore, qualora le condizioni indicate
non abbiano comportato l'introduzione di nuovi oneri, ma variazioni della misura del tasso debitore e
quindi potevano legittimamente essere comunicate ai sensi dell'art. 118 TUB” (enfasi aggiunta).
Un ultima considerazione. A seguire l’assunto secondo il quale una spesa prevista in un contratto di
conto corrente non può essere oggetto di jus variandi ex art. 118 T.U.B. solo perché valorizzata “a
zero”, si giungerebbe all’assurda conclusione di poterla modificare se questa fosse stata invece
valorizzata a 0,00001, il che tuttavia non sembra esattamente un ragionamento lineare e fondato
logicamente, ancor prima che dal punto di vista normativo.
3. Conclusioni
Si chiede, pertanto, a codesto Illustrissimo Organismo di respingere il Ricorso.

Mi consigliate di rispondere?
 

eles

You wa Shock!
Registrato
8/8/13
Messaggi
2.886
Punti reazioni
648
Ci sono degli spunti nel link che ho postato poco più sopra.

La sentenza del tribunale citata non sono riuscita a leggerla, ci vuole l'abbonamento.

L'ulteriore decisione Abf citata è, tra l'altro, vinta dal ricorrente per la non correttezza del giustificato motivo della Pmu; poi, da lì, non si capisce se le spese erano inizialmente a zero o già valorizzate. Basta ribattere con quella indicata nel mio riassunto.
 

fallen

‎‏‏‎ ‎
Registrato
6/1/12
Messaggi
1.879
Punti reazioni
211
La sentenza del tribunale citata non sono riuscita a leggerla, ci vuole l'abbonamento.
Dove hai provato a leggerla? Anche se chiede l'abbonamento, perché non riesco proprio a trovarla.
In ogni caso mi sembra che portino un esempio poco ficcante visto che si parla di variazione di un tasso debitore che mi sembra attenere a un campo molto specifico e più soggetto a variazioni dovute anche a fattori esterni, rispetto all'introduzione di spese fisse sul conto corrente.
 

Checklist

Due pesi due censure
Registrato
20/10/17
Messaggi
5.152
Punti reazioni
360
----
Mi consigliate di rispondere?

Ti consiglio di leggere ogni tanto il thread.
Da qui in poi trovi un po' di pappa pronta, se non la digerisci puoi anche decidere di non rispondere e attendere direttamente l'esito dell'Arbitro... :rolleyes:


Ci sono degli spunti nel link che ho postato poco più sopra.

Se utilizzassero il thread anche per leggerlo ogni tanto e non solo per scrivere/chiedere, si eviterebbe di ripetere sempre le stesse cose. Quella risposta della banca che ha riportato l'utente è stata già postata più volte da altri.
 

luciou

Nuovo Utente
Registrato
2/12/13
Messaggi
123
Punti reazioni
3
Nel mio caso, il 25 agosto effettuarono 4 storni da 7,50€, ma il 19 settembre ho ritrovato a debito 3 quote da 7,50€.

Bhaaaaaa!!!
 

Parnas

A regular Frankie fan
Registrato
28/7/07
Messaggi
22.319
Punti reazioni
1.420
Nel mio caso, il 25 agosto effettuarono 4 storni da 7,50€, ma il 19 settembre ho ritrovato a debito 3 quote da 7,50€.

Andrebbe capita qual è la tua situazione di reclamo e ricorso ABF, altrimenti non ci dice molto il tuo post.
 

luciou

Nuovo Utente
Registrato
2/12/13
Messaggi
123
Punti reazioni
3
Andrebbe capita qual è la tua situazione di reclamo e ricorso ABF, altrimenti non ci dice molto il tuo post.

No, non ho fatto ricorso all'ABF, inviai una pec a widiba, dove lamentavo la cosa.
Se in qualche modo può venire accolta, provo a far ricorso.
 

markeight

Nuovo Utente
Registrato
15/7/12
Messaggi
1.353
Punti reazioni
39
Io non mi sono mai interessato al discorso, ma se può essere utile vi riporto anche la mia situazione.

-Aperto conto tipo nel 2015.

-Non ho mai fatto ricorso, e nemmeno inviato mail a widiba.

-Verso luglio mi arrivo la PEC in cui mi informavano che avrebbero stornato gli addebiti precedenti.

-Il 25/8 mi sono stati riaccreditati 4 canoni da 7,5 euro.

-Dopo quella data non ho più avuto addebiti.

-Sul pacchetto ho spese di liquidazione a 7,5.
 

eles

You wa Shock!
Registrato
8/8/13
Messaggi
2.886
Punti reazioni
648
Dove hai provato a leggerla? Anche se chiede l'abbonamento, perché non riesco proprio a trovarla.
In ogni caso mi sembra che portino un esempio poco ficcante visto che si parla di variazione di un tasso debitore che mi sembra attenere a un campo molto specifico e più soggetto a variazioni dovute anche a fattori esterni, rispetto all'introduzione di spese fisse sul conto corrente.

Stasera tardi, quando torno a casa, te lo scrivo; chiede registrazione, ma poi chiede anche abbonamento.

Nel mio caso, il 25 agosto effettuarono 4 storni da 7,50€, ma il 19 settembre ho ritrovato a debito 3 quote da 7,50€.

Bhaaaaaa!!!

Vuol dire che non hai mai fatto reclamo, ma che rientri negli Impegni Agcm (vedi punto 7 e 8 prima pag.). Quindi, ti hanno rimborsato il pregresso, ma dal 01.09.22 ripaghi. Devi fare reclamo e poi ricorso. Vedi il sunto linkato poco più addietro.

Io non mi sono mai interessato al discorso, ma se può essere utile vi riporto anche la mia situazione.

-Aperto conto tipo nel 2015.

-Non ho mai fatto ricorso, e nemmeno inviato mail a widiba.

-Verso luglio mi arrivo la PEC in cui mi informavano che avrebbero stornato gli addebiti precedenti.

-Il 25/8 mi sono stati riaccreditati 4 canoni da 7,5 euro.

-Dopo quella data non ho più avuto addebiti.

-Sul pacchetto ho spese di liquidazione a 7,5.

Idem, dovrebbe arrivarti l'addebito perché dal 01.09.22 ripaghi.
 

NoSfigatu

Utente
Registrato
11/3/20
Messaggi
503
Punti reazioni
90
Faccio anche io un riepilogo della situazione anche se leggere sempre le stesse domande è sconfortante e fa un po’ passare la voglia.

  • Conto che secondo Widiba NON rientrava nel gratuito per sempre.
  • Inviata PEC di reclamo ad ottobre 2021 dove mi lamentavo della pubblicità ingannevole e dell'inserimento di quello che era, di fatto, un canone con altro nome.
  • Inviato ricorso ad ABF a giugno dove citavo lo ius variandi e 2-3 pronunciamenti che nel frattempo erano stati emessi.
  • Qualche giorno dopo Widiba mi storna il canone e riaccredita i 20€ del ricorso in modo “silente”, le spese di liquidazione nel mio profilo passano a 0.
  • A inizio settembre Widiba presenta la sue controdeduzioni citando il famoso esempio della temperatura oltre al parere a loro favorevole di AGCM. Decido di NON presentare le controdeduzioni, anche se, visto la loro passione per le temperature, avrei una mezza idea di suggerirgli come possono usare il termometro.
  • Verso metà settembre mi vengono addebitati 3 canoni, la spese di liquidazione rimangono però a 0 nel mio profilo. Da allora nessun altro addebito.
  • Due giorni fa ABF accoglie il ricorso

Le motivazioni non sono ancora state pubblicate e naturalmente la banca non mi ha ancora stornato i canoni. A questo proposito chiedo a chi ha già avuto il ricorso accolto quali sono le tempistiche.

Spero che questo riepilogo sia utile :yes:
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.