Format PEC x Rimodulazioni prezzi lucegas ILLEGITTIME

  • Obbligazione Societe Generale – Tasso fisso in Euro

    Questa obbligazione prevede il pagamento di tre cedole fisse, corrisposte su base semestrale, ad un tasso annuo lordo del 3,25% e il rimborso del 100% del Valore Nominale a scadenza. Durante la sua vita, il valore di mercato dell’obbligazione può essere diverso dal Valore Nominale. L’investitore potrà quindi acquistare l’obbligazione a prezzi inferiori o superiori al Valore Nominale; il rimborso del Valore Nominale è garantito esclusivamente a scadenza.
    Per continuare a leggere visita il link

Hedger

Nuovo Utente
Registrato
19/1/07
Messaggi
3.653
Punti reazioni
253
Estra NON permette di poter parlare con 1 suo operatore....... chiamate il 800128128 ...scegliete 1 gas e vi dice che "per motivi tecnici sono COSTRETTI a disconnettere questa chiamata"
Io ho chiamato una sola volta per info sull'energia elettrica e mi hanno risposto dopo 10 secondi. Nessun problema.
 

SPgiorgio

Nuovo Utente
Registrato
2/11/22
Messaggi
112
Punti reazioni
4
vi rendete conto in che paese viviamo..??? L'antitrust dice una cosa e lo stato l'esatto opposto.........ma neanche in Ruanda succede questo......!!
 

hackjazz

Nuovo Utente
Registrato
9/10/08
Messaggi
531
Punti reazioni
64
vi rendete conto in che paese viviamo..??? L'antitrust dice una cosa e lo stato l'esatto opposto.........ma neanche in Ruanda succede questo......!!
Come ho già avuto modo di dire in qualche post, il sospetto che questa manica di caproni che ci governa non voglia mettersi contro le aziende energetiche, a discapito dei consumatori, mi rimane.

L'antitrust ha preso più volte posizione ma, alla fine, arriverà in qualche modo un colpo di spugna per fare un favore agli amici degli amici
 

robyd64

Nuovo Utente
Registrato
3/5/22
Messaggi
60
Punti reazioni
9
Come già scritto in un altro thread, siamo una repubblica delle banane, per quanto riguarda la gestione: fai un giorno e disfa quello dopo.
Probabilmente mi prenderò una valanga di nomi, però bisogna anche dire che le società non possono lavorare in perdita: alla scadenza del contratto e SOLAMENTE alla scadenza, i prezzi si aggiornano al mercato come in ogni attività piaccia o meno.
Anche a me girano a dover abbandonare la tariffa media a 0,11 però ne ho usufruito per un anno quando altri la pagavano 3-4 volte tanto...
Certamente andrebbero sanzionate anche le società che fanno i furbetti, con telemarketing aggressivo, pubblicità ingannevole e promesse da pirata.
 

enjoyash

Buzzkill.
Registrato
28/3/14
Messaggi
50.020
Punti reazioni
1.799
inutile che ve la prendete con il Governo o il Consiglio di Stato. L'interpretazione dell'Antitrust era palese che fosse errata.
E' scaduto il contratto, diamine, cosa volete un prolungamento ex lege di condizioni contrattuali scadute? non ha senso e non sarebbe legittimo, per quanto possano star antipatiche le multinazionali di gas e luce, il principio è corretto. Anzi è già una forzatura costituzionale aver bloccato le PMU anteriori alla scadenza del termine del contratto, ma tanto negli ultimi 3 anni le forzature costituzionali son diventate la regola...
 

cesare70

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
1/3/21
Messaggi
5.858
Punti reazioni
659
inutile che ve la prendete con il Governo o il Consiglio di Stato. L'interpretazione dell'Antitrust era palese che fosse errata.
E' scaduto il contratto, diamine, cosa volete un prolungamento ex lege di condizioni contrattuali scadute? non ha senso e non sarebbe legittimo, per quanto possano star antipatiche le multinazionali di gas e luce, il principio è corretto. Anzi è già una forzatura costituzionale aver bloccato le PMU anteriori alla scadenza del termine del contratto, ma tanto negli ultimi 3 anni le forzature costituzionali son diventate la regola...
NON vuoi capire ......NON è questo il problema

Il problema è che l' AGCM Antitrust ( STATO - difeso dall'AVVOCATURA generale DELLO STATO leggi il documento) ha detto una cosa ( giusta o sbagliata che sia ) e il Consiglio di Stato ( STATO) ha detto che non era giusta.

N. 09498/2022 REG.RIC.
 

enjoyash

Buzzkill.
Registrato
28/3/14
Messaggi
50.020
Punti reazioni
1.799
NON vuoi capire ......NON è questo il problema

Il problema è che l' AGCM Antitrust ( STATO - difeso dall'AVVOCATURA generale DELLO STATO leggi il documento) ha detto una cosa ( giusta o sbagliata che sia ) e il Consiglio di Stato ( STATO) ha detto che non era giusta.

N. 09498/2022 REG.RIC.
non vedo dove sta il problema in quanto scrivi.
l'AGCM è un'autorità amministrativa, il Consiglio di Stato è l'autorità giudiziaria deputata a valutare la correttezza o meno dei provvedimenti amministrativi.

Succede continuamente che un organo giudiziario dia torto ad un organo amministrativo o legislativo o di governo.
La Corte Costituzionale quando dichiara incostituzionale una legge dà torto alla presidenza del Consiglio, che sta in giudizio con l'Avvocatura dello Stato, e, indirettamente, anche al Parlamento che ha votato quella legge e al Presidente della Repubblica che ha firmato quella legge, sebbene fosse incostituzionale (e quindi il PdR aveva il dovere di non firmare e i parlamentari di non votare).
 

Cicciopaccio

Nuovo Utente
Registrato
27/5/04
Messaggi
6.296
Punti reazioni
155
Estensione al 30 giugno del divieto di modifica unilaterale dei contratti di fornitura di luce e gas, accompagnata, però, con l'esclusione dal divieto se la modifica avviene dopo scadenza naturale delle condizioni economiche previste dal contratto.
 

hackjazz

Nuovo Utente
Registrato
9/10/08
Messaggi
531
Punti reazioni
64
Estensione al 30 giugno del divieto di modifica unilaterale dei contratti di fornitura di luce e gas, accompagnata, però, con l'esclusione dal divieto se la modifica avviene dopo scadenza naturale delle condizioni economiche previste dal contratto.
DL Aiuti bis, il governo chiarisce su esclusione rinnovi | Staffetta Quotidiana

Ci avrei giurato che il Governo avrebbe soccorso le società energetiche a discapito dei consumatori
il peggio del peggio del peggio
 

flori2

Nuovo Utente
Registrato
22/7/11
Messaggi
14.155
Punti reazioni
666
Sinceramente non trovo nulla di sbagliato nel cambiare il prezzo di un contratto scaduto
 

cesare70

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
1/3/21
Messaggi
5.858
Punti reazioni
659
non vedo dove sta il problema in quanto scrivi.
l'AGCM è un'autorità amministrativa, il Consiglio di Stato è l'autorità giudiziaria deputata a valutare la correttezza o meno dei provvedimenti amministrativi.

Succede continuamente che un organo giudiziario dia torto ad un organo amministrativo o legislativo o di governo.
La Corte Costituzionale quando dichiara incostituzionale una legge dà torto alla presidenza del Consiglio, che sta in giudizio con l'Avvocatura dello Stato, e, indirettamente, anche al Parlamento che ha votato quella legge e al Presidente della Repubblica che ha firmato quella legge, sebbene fosse incostituzionale (e quindi il PdR aveva il dovere di non firmare e i parlamentari di non votare).
Era chiaro dal DECRETO quali fossero le modifiche di prezzo congelabili o non congelabili.
AGCM ( STATO) ha voluto mettere naso in una cosa fatta dallo STATO ( Decreto) chiara a tutti e accettata oramai da tutti. Prima di intervenire ( dando false speranze) doveva parlare con l'avvocatura dello Stato, altrimenti il rischio era che si concludesse tutto come una PAGLIACCIATA e così è stato.
La situazione è diversa dalle situazioni che hai citato.
Sinceramente non trovo nulla di sbagliato nel cambiare il prezzo di un contratto scaduto
Certo, ma è stato LO STATO ( AGCM Antitrust) a dire che anche le rimodulazioni di fine periodo a prezzo fisso erano illegittime fino al 30 aprile 2023......quando tutti in realtà ci eravamo fatti una ragione che fossero legittime.
 

flori2

Nuovo Utente
Registrato
22/7/11
Messaggi
14.155
Punti reazioni
666
Complimenti, hanno solo fatto perdere tempo alle persone
 

Abbott

Nuovo Utente
Registrato
6/2/09
Messaggi
167
Punti reazioni
7
DL Aiuti bis, il governo chiarisce su esclusione rinnovi | Staffetta Quotidiana

Ci avrei giurato che il Governo avrebbe soccorso le società energetiche a discapito dei consumatori
il peggio del peggio del peggio

Non c'erano dubbi. Oltretutto ormai il divieto, con questa esclusione, non serve più a nulla. Possono prorogarlo quanto vogliono, andrà a coprire un periodo a basso consumo e nel frattempo tutti o quasi i contratti ancora non scaduti arriveranno alla scadenza naturale.
 

hackjazz

Nuovo Utente
Registrato
9/10/08
Messaggi
531
Punti reazioni
64
Dolomiti Energia conferma che il mancato passaggio dal 1 Ottobre da PFOR a PSV è dovuto al Decreto Aiuti Bis

Ora la questione è leggermente complicata a mio parere perchè, in linea teorica l'indicizzazione al PSV decisa da Arera non è una modifica unilaterale delle condizioni, ma bensì un diverso metodo di calcolo imposto dallo Stato.

Inoltre, nel mio caso specifico, il contratto sarebbe scaduto in ogni caso al 20 settembre e quindi, come da ultima sentenza del consiglio di Stato, la modifica delle condizioni da parte del gestore è del tutto legittima.
Pertanto ritengo valida la comunicazione ricevuta a Giugno circa il passaggio al PSV dal 1 ottobre.

In aggiunta, non mi è stato notificato nulla riguardo questo nuovo cambio delle condizioni (indicizzazione al PFOR) impedendomi di fatto la richiesta di cambio tariffa o il recesso dal contratto.

Questa è una palese violazione dei diritti del consumatore che, se non dovesse essermi riconosciuta da parte del gestore, porterò come istanza come minimo ad AGCM o nelle sedi competenti.

Mi chiedo quante centinaia di migliaia di utenti siano nella mia stessa condizione e, non facendoci caso, martellati dalle continue comunicazioni di aumenti delle utenze pagheranno cifre spropositate
 

hackjazz

Nuovo Utente
Registrato
9/10/08
Messaggi
531
Punti reazioni
64
La farsa con Dolomiti Energia continua.
Casualmente, dopo il reclamo, è arrivato ora (datato 21/12) l'avviso della sospensione cautelativa come imposto dall'Agcm fino al 30/04 dell'indicizzazione al PSV,tornando al vecchio PFOR.

Ovviamente non avvisando e non dando il tempo necessario per eventualmente cambiare operatore.

Rimane il fatto che, nel mio caso,il contratto era in scadenza al 30/09 e le nuove condizioni erano un contratto a tutti gli effetti e non una modifica unilaterale.
Cosa peraltro sancita dal Consiglio di Stato e dall recente notifica normativa con il Milleproroghe.

Allucinante è che si chieda all'utente di pagare 2.5 volte in più eventualmente poi rimborsandolo tramite riconteggio.

Nel mio caso si parla di un paio di centinaia di euro, ma qualcuno potrebbe rimettercene a migliaia!
 

hackjazz

Nuovo Utente
Registrato
9/10/08
Messaggi
531
Punti reazioni
64
Parzialmente confermati i provvedimenti cautelari nei confronti di Enel, Eni, Edison, Acea ed Engie per presunte modifiche unilaterali illegittime delle condizioni economiche di fornitura di energia elettrica e di gas naturale

Se ne deduce che i contratti con scadenza nel periodo agosto 22-aprile 23, possono essere rinnovati a tariffe differenti.

Quindi, il blocco cautelativo, all'indice Pfor al posto del Psv è del tutto illegittimo.

Certo che, da parte del governo , è un bel regalone di Natale alle compagnie energetiche
 

Sa10

investi con sapienza
Registrato
15/6/14
Messaggi
7.140
Punti reazioni
910
Parzialmente confermati i provvedimenti cautelari nei confronti di Enel, Eni, Edison, Acea ed Engie per presunte modifiche unilaterali illegittime delle condizioni economiche di fornitura di energia elettrica e di gas naturale

Se ne deduce che i contratti con scadenza nel periodo agosto 22-aprile 23, possono essere rinnovati a tariffe differenti.

Quindi, il blocco cautelativo, all'indice Pfor al posto del Psv è del tutto illegittimo.

Certo che, da parte del governo , è un bel regalone di Natale alle compagnie energetiche
E dopo questa mi sa che devo mettermi il cuore in pace e cambiare gestore del gas, sperando di essere operativo già con il nuovo entro il 1 febbraio 23, altrimenti 1 mese con Engie dovrò farlo (ma la vedo dura).
 

hackjazz

Nuovo Utente
Registrato
9/10/08
Messaggi
531
Punti reazioni
64
E dopo questa mi sa che devo mettermi il cuore in pace e cambiare gestore del gas, sperando di essere operativo già con il nuovo entro il 1 febbraio 23, altrimenti 1 mese con Engie dovrò farlo (ma la vedo dura).
Come segnalato nel forum apposito, se passi OGGI, ad esempio ad Acea rinunciando al periodo di preavviso hai qualche piccolissima speranza di farcela. Altrimenti sarà attiva dal 1 Marzo. Se ti dovessero aver fatto jna proposta a prezzo fisso scandalosa ( esempio 2.5 €/smc) conviene chiamarli e chiedere di passare al variabile dal 1 febbraio aspettando che si completi lo switch
 

Sa10

investi con sapienza
Registrato
15/6/14
Messaggi
7.140
Punti reazioni
910
Come segnalato nel forum apposito, se passi OGGI, ad esempio ad Acea rinunciando al periodo di preavviso hai qualche piccolissima speranza di farcela. Altrimenti sarà attiva dal 1 Marzo. Se ti dovessero aver fatto jna proposta a prezzo fisso scandalosa ( esempio 2.5 €/smc) conviene chiamarli e chiedere di passare al variabile dal 1 febbraio aspettando che si completi lo switch
Grazie.Vedo di mobilitarmi già in giornata. Anche se per il gas c'è uno spread di quasi 7cent..ma questo per adesso passa il convento :rolleyes: